Libero

matrixdave

  • Uomo
  • 48
  • avolasca
Ariete

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 10

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita matrixdave a scrivere un Post!

Mi descrivo

non saprei cosa dire di me, l'unica cosa che dico è: sono un cavaliere medioevale, ovvero le Virtù Cavalleresche e l'Onore sono parte della mia vita.

Su di me

Situazione sentimentale

fidanzato/a

Lingue conosciute

Inglese, Francese

I miei pregi

pochi, a parte le virtù di un buon cavaliere

I miei difetti

tanti, specialmente la testa dura come tutti gli arieti

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. i cavalli e i cavalieri (medioevali)
  2. la natura
  3. i computer e la tecnologia

Tre cose che odio

  1. Discutere e/o litigare
  2. con una persona
  3. ben precisa

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Avventura

Vacanze Ko!

  • Tour organizzato
  • Passioni

    • Tecnologia
    • Fotografia
    • Sport

    Musica

    • Metal
    • Folk

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Fantasy

    Sport

    • Arti marziali

    Film

    • Fantasy
    • Fantascienza

    Libro preferito

    Il Silmarillion, Racconti Incompiuti, Racconti Perduti + Racconti Ritrovati, Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli - JRR Tolkien

    Meta dei sogni

    Australia e Nuova Zelanda, Stati Uniti

    Film preferito

    Kill Bill volume 1 e volume 2, The Matrix - la trilogia e Guerre Stellari - la saga

    NB: Voglio fare un'osservazione contro la vigliaccheria giustamente consentita, ovvero nascondersi dietro un dito per gettare le invidie e le crudeltà di alcuni che qua dentro hanno una vita tanto tanto triste ed è una azione da individui piccoli piccoli.
    Comunque tutto questo mi fà sempre e più pensare che evidentemente a qualcuno "rosica" e ne sono tanto felice perché a questa simpatica e gentilissima persona che va in giro per la Community di Libero a sparlare di me, dico solamente due semplici cose:

    • Parlino pur male di me, purché ne parlino
    • Tanti nemici, tanto onore

    matrixdave

      

    Il mio blog è dedicato a tutti gli utenti di Digiland, a tutti gli utenti di Internet e in particolare a tutti i miei allievi del WSI


    Dipartimento Informatico

    matrixdave

    Aforismi e citazioni sull'odio

    Odiare - è dar troppa importanza all'odiato.
    Bernasconi, Ugo Parole alla buona gente.

    Il sentimento più appropriato di fronte all'altrui superiorità.
    Bierce, Ambrose Dizionario del diavolo, TEA, 1988, p. 128.

    Si odia chi si teme
    [Quem metuunt, oderunt].
    Ennio cit. in Cicerone, De officiis.

    L'odio deve rendere produttivi. Altrimenti è più intelligente amare.
    Kraus, Karl Detti e contraddetti, Adelphi, 1992, p. 238.
     

    Si odiano gli altri, perché si odia se stessi.
    Pavese, Cesare Il mestiere di vivere, Einaudi, Torino, 1952,
    p. 364.


    Chi odia non è mai solo: è in compagnia dell'essere che gli manca.
    Pavese, Cesare Il mestiere di vivere.

    Col tempo finiamo con l'odiare ciò che spesso temiamo.
    Shakespeare, William Antonio e Cleopatra: I, 3.

    Rosicare: rodersi l’anima, struggersi per l’azione, le parole o l’atteggiamento di una persona. In particolare se non si ha potere e modo di intervenire in merito.

    Esempi:

    Quello lì me fa troppo rosicà” (Non sopporto quel tipo, il solo vederlo mi infastidisce)
    Non i’ho risposto per educazione, ma sto a rosicà!” (Purtoppo devo tenermi dentro quello che vorrei dire, e ci soffro)
    Ma che me voi fa rosicà?” (Mi racconti di aver fatto una cosa che io non ho mai potuto fare pur volendolo, ti sto invidiando)
    So arivato tardi e i biglietti erano finiti: che rosicata!” (Uno spiacevole contrattempo mi ha tolto una possibilità interessante: è un episodio davvero spiacevole)

    NB: Ovviamente tutti i romani, di nascita o di adozione, di passaggio su questo profilo sono gentilmente invitati a contribuire, precisare, apportare contributi ed esempi di diverse interpretazioni o sfumature.

    Aforismi e citazioni sull'invidia

    L'invidioso è un impotente incapace di rassegnarsi.
    Gervaso, Roberto Il grillo parlante, Bompiani, Milano, 1983 p. 31.

    L'invidioso mi loda senza saperlo.
    Gibran, Kahalil Aforismi (sabbia e spuma), Newton Compton, 1993, p. 83.

    L'invidioso non muore mai una volta sola, ma tante volte quanto l'invidiato vive salutato dal plauso della gente.
    Gracián, Baltasar Oracolo manuale e arte di prudenza.

    L'invidia è un sentimento che divora chi lo nutre.
    Morandotti, Alessandro Le minime di Morandotti (2), Scheiwiller, Milano, 1980, p. 66.

    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nulla ipsum elit, pharetra quis condimentum eu, suscipit vitae turpis. Vestibulum vitae semper tortor. Suspendisse id dolor sapien. Proin sit amet erat velit, a pretium leo. Ut mollis, est eget placerat molestie, ipsum nulla aliquet leo, ut vulputate enim risus vel arcu. Sed quam leo, accumsan id lobortis quis, imperdiet sed diam. Vestibulum sit amet nibh et sem mollis viverra.

    Link Preferiti

    , , , , , , , , , , , , ,