Libero

misteroworld

  • Uomo
  • 53
  • bolzano
Capricorno

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 05 settembre

Ultime visite

Visite al Profilo 28

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita misteroworld a scrivere un Post!

Mi descrivo

“L’uomo spesso dimentica di essere immortale e non sa vivere questo nemmeno come un’ipotesi. Se voi uomini vi agganciate alla fede e pensate che solo avendo fede potete superare le tempeste della vita, io vi posso dire che ciò non basta, perché avere fede passiva, significa non vivere la propria volontà, mentre la volontà di credere e quindi di sviluppare in voi la fede attiva è necessario per affrontare il mare della vita con sicurezza e determinazione.

Su di me

Situazione sentimentale

fidanzato/a

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

TANTI

I miei difetti

TANTI

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. umiltà
  2. pace
  3. vivere

Tre cose che odio

  1. falsi
  2. ipocrisia
  3. cattiveria

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Avventura

Vacanze Ko!

  • Prendo l'auto e parto
  • Passioni

    • Cinema
    • Tecnologia
    • Fotografia

    Musica

    • Rock
    • Folk

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Fantascienza
    • Storici

    Sport

    • Calcio e calcetto
    • Pallavolo

    Film

    • Horror
    • Fantascienza

    Libro preferito

    SE DEVI AMARE AMA FORTE

    Meta dei sogni

    Stati Uniti, Irlanda e Scozia

    Film preferito

    BLOW

    Il Cuore Immacolato di Maria trionferà

    I DONI DELLO SPIRITO SANTO

    CHI E' URIEL?

     

    TRINITA';E IL RAGGIO D'ORO E D'ARGENTO.

    Non ci percepisci come 2 entità perché siamo la trinità come da voi intesa.
    Io, Uriel, sono il padre di tutto ciò che sulla terra è, Melkisedech è il figlio che scese sulla terra per portare Luce e parlare del Divino Amore, in un tempo quando queste cose avrebbero ancora potuto essere comprese perché molto, molto vicino all'origine dei tempi. Gioia è lo Spirito Santo, è Metatron, la vibrazione che dalla terra vi permette di entrare in contatto con le Alte Sfere e di lasciare la pesantezza terrena.
    L'Amore e il Divino Amore, che sono 2 cose ben distinte, permeano tutte e tre le nostre vibrazioni.
    Noi, attualmente, portiamo a voi il Raggio Argenteo, di cui parlammo, che non è argento, ma Argenteo ovvero di colore argenteo ma porta in sé le vibrazioni della Luce dorata bianca che vi aiuta al riequilibrio (anche delle energie maschili e femminili). Il raggio argenteo è il portatore di Grazia, mentre il raggio d'Oro è quello che portò Melkisedech al mondo, è una energia che venne fraintesa sul vostro pianeta, e anche su altri non lontani da voi. Entrerete nella vera energia e vibrazione del raggio d'Oro in quella che i vostri archivi chiamano, appunto, "età dell'oro" (come già spiegammo: luce dorata gialla per le coltivazioni e per la vita del pianeta, luce dorata bianca per coloro che si dedicheranno al mondo spirituale, per far si che mai più avvengano decadenze come quella attuale sul pianeta chiamato Terra)
    Non siamo 3 ma uno, che include tre vibrazioni, le quali assieme portano all'Armonia.
    Dette vibrazioni sono la sintesi dell'uomo e del Divino, del maschile e del femminile, di ciò che è stato e che sarà.

    ariel

    Mi hai conosciuto, un giorno mi sono a te manifestato e non una sola volta, per un contatto possibile con te, mi sei stata condotta da chi mi esprime per sapere superiore, e per sua facoltà di accogliermi. Canale efficace, ho potuto dettare a lei la storia dell’uomo, che fosse detta a un’umanità che ha dimenticato. A te altri compiti, come Anna sa, come le è stato affidato da dire. Io pure sono a dirti che sei, tramite di Mechisedek, tramite designato per discendenza da un ceppo che rappresenta la creazione originale come doveva essere riportata in terra perché gli uomini futuri crescessero a immagine di quell’emanazione di Dio. Conoscesti e affiancasti Ministri del dovere superiore per la terra e non solo. I disegni divini erano chiari alla vostra comprensione, vi partecipasti da soggetto attivo, operante per sostegno. Ritorna a te la tua natura originale, non la memoria, il destino con un tramite designato, ti ha portato a me. La tua natura vera è emersa solo poi, inizialmente era forte su di te l’accumulo negativo del vissuto di più vite. Ma ti vidi, ti vide Melchisedek, li eri attesa, come già prima l’altra Anna, per dire di noi, dei disegni per questo tempo, per la trasformazione attesa che ora può avvenire per l’energia che dai nostri mondi proviene per aiuto e per voi terreni scelti per descrivere e indirizzare. Non da ora mi hai trovato accanto a te. Il mio pianeta dal bagliore metallico, che vedesti, emana energia dinamica, ciò che ora serve per aiuto alla terra. Di questa sei stata investita, alla tua preghiera nell’impotenza di vivere, un compito per aiuto e incapacità di reggere il carico, in quel momento ne eri schiacciata. Nell’inerzia indotta è passata in te un’energia, ha trapassato le facoltà fisiche, indotte allora ad uno stato di vuoto.

    IL RUOLO DELL'ENERGIA FEMMINILE

    Questo messaggio semplice e schematico, si rivolge a chi desidera progredire sul piano spirituale ed adeguarsi all’innalzamento delle vibrazioni terrestri che sono passate negli ultimi vent’anni da 7.8 pulsazioni al secondo a 8.6, dicono i geofisici, arriveranno entro breve a 13 pulsazioni al secondo. Gli animali domestici e gli esseri umani risentono di questo cambiamento che influisce a livello fisico, psichico e animico, portando con sè stanchezza. Pesantezza, nervosismo, irrequietezza.
    Tutto quello che diciamo è stato puntualmente sperimentato.
    La Terra, abbiamo detto, pulsa più velocemente ma a tutti noi sembra che sia il tempo ad andare più veloce e che la nostra vita sia un frenetico correre da una parte all’altra senza un vero senso. Quando un essere umano lavora a contatto con la natura, adeguarsi ai cambiamenti, anche climatici o solo stagionali, era logico ed inevitabile. Ora le grandi masse di cemento, i lampioni che di notte illuminano a giorno le città,le antenne per TV e telefonia, l’agricoltura OGM e nelle serre, i lavori dentro gli uffici o in mezzo allo smog ci hanno allontanato dai ritmi della Terra e delle stagioni. Inoltre, questo innalzamento delle vibrazioni capita in un momento particolarmente difficile e delicato per la Terra perché la donna, oggi ha ottenuto la parità tanto desiderata, adesso è “in carriera”, in politica, nello spazio…adesso dice d’aver trovato il suo ruolo nella società dei consumi ma, purtroppo, ha quasi dimenticato l’importantissimo compito di mediatrice fra gli Universi sottili che da secoli le era assegnato.
    Oggi la Terra, priva dell’energia “femminile”, sta andando alla deriva come una barca senza timoniere… è necessario comprendere e ristabilire l’energia femminile nella società e nella famiglia, portare gioia, a tutti gli esseri umani che desiderano riappropriarsi della propria vita per imparare a gioire anziché impersonare, tristi e sconfortati, ruoli che altri pretendono da loro.


    Fate questo esercizio, vi dice Uriel.

    LA LEGGE DELL'AMORE

    Amati,

    Seguite ogni prospettiva tesa alla trasformazione positiva di questo mondo, con speranza e fiducia nel cuore e, con la vostra immaginazione, creerete il paradigma del nuovo Tempo.

    Il vostro mondo è in pericolo di estinzione: la violenza, l’odio razziale, la divisione, conditi con il potere dei pensieri negativi, operano nel far scaturire nuove situazioni analoghe, in un incessante dispiegamento di orrori, apportatori di nuove sventure. Lo sgomento che affiora nel mondo è sintomo di frustrazione, di risentimento e di ingiustizia di cui il terrorismo non è che la conseguenza.


    La vostra società è il riflesso dei vostri limiti. Se cambiate i comportamenti, coltivando pensieri responsabili e positivi, avete il Potere di modificare la società; siatene consapevoli. Incrementate sempre di più nelle vostre coscienze questo pensiero, abbandonando la paura che viene scatenata e gestita da chi ha il controllo sul pianeta e diventerete responsabili dell’intera famiglia umana.

    Chi vi dirige vuole mantenere il controllo totale sul pianeta proprio tramite la paura, scatenando guerre e separazione, il cui fine è lo sfruttamento della massa degli uomini a favore di pochi. Poco importa a loro se la sofferenza regna sovrana, se si distrugge completamente la speranza nei cuori di chi vede sfumare ogni prospettiva di vita.

    La Legge dell’Amore si semina e si coltiva lentamente e non può essere imposta. Non vi sono conquiste da compiere in nome di Dio e coloro che creano dualismo, usano il linguaggio umano e non la Parola Eterna. Solo la legge degli uomini si può imporre, finalizzata a questioni egoistiche che generano separazione, vittoria o sconfitta.

    IL CAMMINO DI SALVAZIONE

    La voce del cuore mette il suono del silenzio interiore e la sua forma risalta il dolore che toglie la vista a coloro che non vogliono adeguarsi alla legge del Piano Divino che dimora in loro. Essi non sentono né vedono l’espressione costante che tinge di nero l’ambiente portando una nota di divisione nell’aria.
    Tutto sta incanalando entro la “negazione” dell’Assoluto perdendo il punto di vista primario dell’Anima portandola ad intingersi di sensazioni spiacevoli e poco chiare!
    Il lavoro che dovete fare è solamente il ripristino del mondo reale lasciando da parte atteggiamenti inconsapevoli riferiti alla sfera animica che per molti comporta la disparità della vita reale senza la presa di responsabilità verso gli eventi da seguire e rivedere alla luce della nuova vibrazione che l’aria emana.
    La fiducia e l’onore debbono essere riabilitati e ricompattati ed il silenzio riporto a galla tramite l’azione di uomini e donne di buona volontà che conoscono l’arte del ripristinare e riconoscere alla luce dei cambiamenti attuali pieni di spirito di innovazione e dimostrazione in atto.
    L’individuo dovrà con il tempo sempre più riconoscere sé stesso, troppo facile è attribuire la banalità agli accadimenti perdendo il punto di riferimento in Sé stessi!
    È tardi per il lamento e le rimembranze di sorte occorre intraprendere decisionalità nell’Atto e ripercorrere la strada con saldezza e forza di volontà.
    Vi esorto ad entrare sempre più nel cammino di Salvazione in Atto.

     

    MATRIMONIO ALCHEMICO MONTE S.MICHEL

    Bene, il segnale a voi inviato attinente alla realizzazione di alcune tra le tante linee spirituali che ogni essere umano decide in cuor suo e nella propria libertà decisionale, di portare avanti, è ora giunto nella sua fase finale e cioè al suo compimento e completamento.Questo viaggio che intraprenderete, porterà avanti, in una chiave nuova, il compito che già migliaia di altri fratelli in tutte le epoche umane attraversate, hanno eseguito e non intendo solo la realizzazione fisica dell’intera struttura dell’edificio ma la sua realizzazione dapprima psichica territoriale, i sogni e le visioni che si palesavano in coloro che erano i prescelti nel compimento di tale missione.Narrarti ciò che è avvenuto dai tempi di allora ad oggi, nel vostro attuale tempo tutte le mappe, tutte le operazione alchemiche eseguite e svolte dai Maestri, nell’avvicendamento temporale, è pressoché un sapere infinito; perciò mi limiterò a descriverti ciò che è utile ora per voi conoscere per poter proseguire il compito nei modi e nei tempi brevi che ponete per la realizzazione di alcune operazioni. 

     

     

     

    IL SERPENTE ROSSO

    NOTA DI MAREDILUCE: Il testo racchiude un’importanza esoterica e profetica particolare, se non altro perché, non appena consegnato alla Biblioteca Nazionale di Parigi, i tre Autori, a breve distanza l’uno dall’altro, si sarebbero “suicidati”.Il testo francese dell'Avant-Propos si può trovare navigando in internet. Considerato, però, che dalle ultime parole del testo, si capisce che c'era altro, mi sono rivolto alla BNF di Parigi, tramite un mio parente che abita a Margency. Pensavo che la mia richiesta non sarebbe stata esaudita. Dopo le prime difficoltà ( mi era stato riferito che il testo in possesso della BNF esisteva solo in microfilm), oggi, 27 febbraio 1999, ho ricevuto un plico contenente le copie del Serpente Rosso. E' con vera gioia che metto a disposizione di tutti i naviganti il testo e gli allegati. Le copie pervenutemi non sono perfette ed io mi scuso con tutti. Ma la colpa, posso assicurarvi, non è mia. Il Serpente Rosso si compone di n. 13 pagine; nelle prime 5 troviamo il testo conosciuto come Avant-Propos, nelle altre vi sono le immagini della Chiesa di Saint-Germain de Prés, delle tombe di re merovingi scoperte nella stessa chiesa, della copertina di un opuscolo pubblicato nel 1861 "Gnomon Astronomique", la genealogia merovingia, la Gallia del 511, la Gallia del 632 circa, della Chiesa di S. Sulpice, la pianta della stessa Chiesa ( e qui troviamo indicato il P-S , il Preacum ed il meridiano di Parigi) ed il quartiere Saint-Germain del 1615 (anche qui vi è indicato il meridiano).


    LA STRADA DEL MAESTRO

    Voi parlate spesso del mondo, degli altri uomini, dimenticando che gli altri uomini non sono dentro ma fuori di voi. Se volete che il mondo venga a voi rimanendo voi immobili, senza andare verso gli altri con amore, state vivendo una grande illusione. Se volete incontrare gli altri uomini e il mondo dovete uscire dalle vostre certezze, andare nel mondo, vivere le esperienze del mondo perché il mondo è fuori di voi. Per vivere in questo modo dovete accettare la diversità, la contestazione, la gelosia, l’amore, la privazione, la sofferenza perché tutto questo è nel mondo ed è il mondo. Voi non siete i padroni del mondo perché il mondo non è dentro ma fuori di voi. Se volete vivere nel mondo, se volete incontrare gli altri uomini e aumentare la vostra evoluzione dovete andare verso il mondo e accettare tutto ciò che esso vi invia con amore e dicendo sempre: “ grazie Signore per ciò che mi dai”. Se credete che noi, Maestri, cercando di aiutarvi e spingendovi sulla vostra strada, possiamo darvi le cose del mondo senza viverlo, avete sbagliato perché non è così. Il mondo è fuori di voi e non potete comandare il mondo ma solamente essere guidati e comandati da esso. Questo è un concetto, una frase e un sistema di vita. Se un giorno perderete tutto ciò che avete costruito è perché il mondo ha deciso di distruggere tutto ciò che avete. Tutto questo succede perché il mondo che avete dentro si è opposto a ciò che gli altri e il mondo che vi circonda vi chiedeva e vi siete fermati. Se siete in questa situazione è perché gli altri, o il mondo che vi circonda, vi hanno messo i piedi nel cemento e vi siete fermati. Per ricominciare dovreste imparare a vivere in un altro modo, incontrare gli altri con amore e accettare le esperienze che avete di fronte e che non accettate. Se siete stati distrutti è perché la vostra anima ha perso colore e siete diventati grigi. Colorate la vostra vita, coloratela d’amore, di sentimenti, di emozioni, d’illusioni, ma sappiate colorarla ed essa cambierà.

    VINCERE L'EMOZIONE PER VINCERE LA VITA

    Da quando viene sulla terra l’uomo vive emotivamente, cioè lasciandosi condizionare dalle proprie emozioni e dai propri pensieri. L’emozione è una energia che blocca i vostri circuiti e vi spinge a commettere azioni indesiderate. Ogni connessione cerebrale viene interrotta e l’unico pensiero che l’uomo ha è quello di sentirsi frustrato, incompreso. Bloccato in ogni azione. Emozioni che, il più delle volte, si scatenano dal chakra del plesso solare salendo bloccano agli altri chakra sino a causare gravi squilibri. Quando l’uomo parla d’amore, parla di emozione d’amore e non dell’amore che noi intendiamo. L’uomo vive l’amore come un possesso incondizionato dell’altra o dell’altro e quindi sintonizza il plesso solare e il centro cardiaco sulla lunghezza d’onda dell’altra persona. Ecco che se si sente o viene tradito in questi centri avviene una tempesta che vi fa commettere azioni delle quali in seguito potreste vergognarvi. L’amore che provate nel plesso solare non è l’amore che noi intendiamo, ma agisce bloccando spiritualmente l’uomo e facendogli disperdere energie e disarmonizzandolo dalla sua vita. L’amore universale non è una emozione, ma uno stato d’animo: la possibilità che l’uomo ha di capire, vivere, pensare e armonizzarsi con tutto ciò che gli sta intorno. Dovreste pensare non di vivere l’amore con il plesso solare ma innalzandolo, di portarlo al cuore e dire “sia fatto di me ciò che vuoi”. Aiutare gli altri a superare gli ostacoli armonizzare l’esistenza con ciò che vi sta intorno, essere liberi e non condizionati dall’ambiente esterno, significa vivere l’amore senza emozione ed amare tutti  e tutto. Molti uomini sulla terra lo hanno vissuto e sono usciti dalla catena delle esistenze. Perché preoccuparsi di cosa mangiare, di come vestirsi o di come vivere se non riuscite a vivere e incontrare l’amore dentro di voi? Perché lamentarsi per cose futili e non aiutare chi soffre? L’uomo è abituato a parlare ma dalle sue parole non nasce nulla perché sono prive di amore.

    LE ANIME IN ESILIO

    Stipate nella caverna sotterranea le anime aerano in attesa di essere trasferite non sapevano dove, solitarie e dimenticate si facevano coraggio l'un'altra, quelle povere anime senza corpo che ormai da anni vagavano qua e la sulla Terra, e si andavano talvolta a rifugiare nelle oscure caverne dei boschi più remoti, per cercare pace, per riflettere, sperando che l'uomo che le aveva abbandonate si ricordasse di loro, prima o poi.
    al contrario, col tempo quella folla di anime aumentava in modo impressionante, ed ogni giorno ne arrivavano di nuove che, come i clandestini algerini sulle coste di Lampedusa, si riversavano a centinaia nei luoghi di raccolta, quelli da loro convenzionalemente considerati tali: per loro non c'erano centri di accoglienza a riceverle, quindi dovevano arrangiarsi, come mogli straniere ripudiate da marito e da patria ingrati...
    ...e poi erano anime, non potevano neppure ordinare incantesimi nefasti per vendicarsi dell'onta subita, erano anime e quindi incapaci di provare quegli orrendi sentimenti terrestri, legati al corpo, che rendevano così difficile il compito di guidare il "loro" umano sul cammino della ricerca del proprio destino, quel percorso irto di insidie e tanto doloroso che pareva non interessare più gli uomini sulla Terra.
    Loro - le anime - non potevano spiegare agli stolti che esiliandole sarebbero finiti male e avrebbero dovuto cominciare il percorso dall'inizio, la loro voce era inascoltata e gli uomini, ormai sordi, non sapevano neppure della loro esistenza.

    LA LETTERA DEL DIAVOLO

    La Lettera del Diavolo, scritta in caratteri incomprensibili, simili all'arabo ed all'aramaico. Si trova custodita nel Monastero di clausura di Palma di Montechiaro, ma si dice che si tratti di una copia, mentre la lettera originale sarebbe custodita presso la cattedrale di Agrigento

    Secondo alcune fonti, la lettera custodita nel Monastero di clausura di Palma di Montechiaro, sarebbe infatti una copia, poichè l'originale si troverebbe nell'archivio della Cattedrale di Agrigento, conservata assieme ad un manoscritto che narra la vita di suor Maria Crocifissa.

    Su questa lettera, gli studiosi si sono arrovellati inutilmente, poichè la lingua nella quale è scritta, non risulta tra le lingue conosciute.

    Si racconta, che fu il Demonio personalmente, a consegnarla ad una suora benedettina, suor Maria Crocifissa della Concezione (Isabella Tomasi1645-1697), per tentarla.

     

    Quando il Demonio diede alla suora la lettera, gli chiese di firmarla, ma suor Maria Crocifissa, intuiti i contenuti della lettera

    lungo la via

    e le finalità del Maligno, lo trasse in inganno scrivendo solo: ohimè.

    In piazza Provenzani a Palma di Montechiaro, si trovano la Chiesa e il Convento benedettino del SS. Rosario, dove sarebbe custodita sia la lettera che un sasso, dato anch'esso dal Diavolo.

     Le spoglie mortali della Beata Suor Maria Crocifissa, sono sepolte nella chiesetta del Monastero.

    Palma di Montechiaro dista pochi chilometri da Agrigento.

    FEDE NON E' IL NOME DI UNA DONNA.

    Potrete andare ad ascoltare chi volete e come volete.
    Ma se e quando vorrete ritornare nella verità, dovrete seguire la parola del Maestro.
    E’ inutile andare a Fatima, a Lourdes, ad Assisi se non si ha la fede. Badata, la fede non è il nome di una bella donna, non è il nome di una bella barca, di una macchina.
    La fede è dentro. Se non si ha, è inutile cercarla fuori. La fede è. La fede è la scintilla. E’ la speranza che ha valore qui, tra voi, e in tutto l’Universo.
    Se aveste fede, quante cose potreste fare?
    Ma la fede non è una donna. Non è fuori. E’ dentro di voi. E allora ritornano i demoni. Le negatività.
    Si incomincia a non essere più nella verità. Si incomincia a non capire più in quale direzione si può correre.
    E allora non si ha più la forza di seguire il Maestro. Si chiama, si invoca il Maestro, lo si prega, ma non si segue.
    Ciò che voi vivete come Fede in realtà è il mondo. Se voi valutaste chi eravate 5,10, 15 anni fa, allora forse potreste capire quando parlo di Fede cosa voglio dire. Quando parlo di Amore cosa voglio dire. Quando parlo di Speranza cosa voglio dire. E allora, forse seguireste la Parola del Maestro che è la vostra, l’unica speranza. Non ve ne sono altre. Ma la risposta a tutte queste domande è: “come voi state vivendo”?
    Voi rispondete: “Maestro, io sto bene così. La fede, la preghiera e la speranza, le comando io, so io quali sono i loro limiti, io so che cosa deve interferire nella mia vita”.
    Io,io, io, io,….
    Mi sbaglio o c’è qualcun altro che dall’esterno grida…io…io…io… Mi sbaglio o da sempre noi vi insegniamo a dire tu,tu,tu,tu,.
    Allora vi sono cose difficili da capire. Se non si annulla il proprio Ego.
    Vi sono momenti difficili da vivere se non si cerca di essere uniti, uniti ma divisi.

    La fede è al di là di tutte queste cose. Non esiste la Fede. Esiste avere Fede. Esiste essere.
    Essere significa essere uomini liberi. Saper discernere e saper seguire la propria strada.

    IL PESCO FIORIRA';E' PRIMAVERA

    Presto il pesco sarà in fiore, e la mia casa sul lago è già pronta per accogliere il fiore di pesco che presto arriverà. 
    Il pesco ha un colore delicato. Come delicata è la Natura, anche se nel suo interno vi sono negatività, passività e distruzione.
    Ma il pesco vive di colori tenui. E nella sua delicatezza mostra a tutti la sua forza.
    E’ l’inizio della Primavera. E’ il sole che ricomincia a scaldare la terra. E’ il sole che ritorna.

    Il pesco in fiore. La radice di pesco, è pesca. Pescare significa prendere dall’acqua la vita.
    Per alcuni è uccidere la vita. Per altri è dare la vita.
    Un altro grande insegnamento. Il pesco è la vita che ritorna sulla terra per essere vissuta, compresa e sciolta nell’acqua. Ogni cosa che voi fate, ogni azione, ogni emozione, ogni sentimento, costituisce un insegnamento. Un grande insegnamento che va al di là del Tempo e dello Spazio. 
    Il grande saggio Motzu dice “C’è un tempo per nascere, un tempo per vivere, un tempo per morire”.
    E l’Oriente dice che tutti questi tempi servono per capire. Per vivere. Per evolversi e camminare. Camminare significa ergersi dritti sulle proprie gambe. Camminare significa uccidere chi sta di fronte, chi ci ferma, chi si oppone alla nostra direzione. Al nostro cammino.

    Grandi verità. Difficili da vivere. Perché l’uomo si ferma di fronte ad ogni granello di sabbia che trova.
    L’uomo si ferma immergendosi nelle emozioni di questo granello….. e non considera l’universo che sta intorno a questo granello di sabbia.
    Si ferma al granello e non guarda al di là. Grandi insegnamenti, grandi speranze, grandi emozioni, e grandi amori. 
    Per amore l’uomo muore. D’amore l’anima si nutre. E ogni cosa che lo circonda nasce vive e muore dall’amore che riesce ad attrarre intorno e dentro di sé. 
    Quanti insegnamenti……….. L’acqua del lago. L’acqua del fiume. L’acqua del mare. Tutte acque ….. ma ognuna con una caratteristica diversa. Una corre, l’altra è immobile.

    PERCHE' VI PORTIAMO I NOSTRI MESSAGGI.

    I nostri messaggi portano parole di Verità. Non seguono le dinamiche della vita e sono difficili da seguire perché vi rompono dentro. Troverete mille, centomila, forse un milione di persone che hanno contatti con entità più o meno evolute come ne troverete altrettante disposte ad ascoltare queste entità. Sulla terra vi sono sensitivi che scrivono, vedono, parlano, ascoltano o predicono il futuro. In questi gruppi, che si formano attorno a un sensitivo, vi sono tante persone che, seguendo l'emozione del momento, pensano o forse credono di seguire o di trovare la verità. Ascoltano, leggono o scrivono messaggi ma poi non trovano la verità, ma un uomo, una donna, un attimo di amore e in questo modo perdono la speranza. Questi medium e sensitivi, scrivono, scrivono, scrivono ma nessuno si chiede con chi e perché scrivono e quindi i loro messaggi cadono nel vuoto e spesso vi deviano dalla vostra strada. Ora vi faccio una domanda: quale verità scrivono questi medium? Quella che sta nell'universo o quella che è dentro di loro? In ogni gruppo medianico esiste sempre qualcosa che non è la spiritualità, che ogni uomo cerca e che è giusto che cerchi. L'uomo crede che parlare con delle entità abbia una valenza di verità ma non è così. Non è così perché solo seguendo la Verità si ottiene l'evoluzione che, per noi, è il camminare sulla propria strada. Vi sono persone che scrivono in scrittura automatica centinaia e centinaia di pagine. Ma queste pagine sono solo frutto della loro fantasia. Se state cercando il futuro non leggete i miei messaggi perché in essi non vi è il futuro, ma la strada che dovreste percorrere per finire la vostra evoluzione. Ricordate che non vi è nulla nell'aldilà che non debba essere visto e capito nell'aldiquà. E' inutile illudersi: meglio vivere la propria vita sino in fondo, cercando di non creare amori, illusioni, gelosie o battaglie.

    LA FEDE

    La fede è uno dei valori dell’uomo, e in tutte le religioni è stata considerata un dono di Dio.
    Abbiamo chiesto alle nostre entità di spiegarci cos’è la fede. Ecco la risposta.

    Fede significa accettare e vivere le cose semplici, inutili e senza tempo: significa saper sognare perché è così che si trova la strada sulla quale camminare.
    Francesco d’Assisi seppe seguire e creare, con la sua fede, il suo sogno nella realtà.
    La fede è seguire la Parola del Maestro, e viverla sino in fondo per incontrare alla fine della strada, la propria evoluzione.
    Modellate le vostre parole e le vostre azioni su ciò che vi diciamo altrimenti escludete il Maestro dalla vostra vita, perché se entrasse nel profondo di ogni anima, ne rimarrebbe bloccato.
    Il Maestro può lanciare dei messaggi, ma il resto dipende dal discepolo, dall’allievo e dall’uomo.
    Il Maestro non può obbligarvi a fare ciò che voi non volete fare.
    Il Maestro non può farvi superare la vostra natura ma attraverso essa insegnarvi cos’è l’evoluzione.
    Non dovete vacillare al primo ostacolo ma saperlo superare con forza e determinazione opponendo la fede ad ogni vostro dubbio.
    Ricordate il Maestro, è sempre con voi, vi giudica e può aiutarvi solo se avrete e avete fede.
    La fede è come la luce: è e basta, e solo la speranza può accendere questa luce.
    Il compito del Maestro è dire e voi, con la vostra fede, dovete agire trovando dentro e attorno a voi la speranza.
    Sta scritto che se con fede direte alle montagne di alzarsi e camminare questo avverrà.
    Ma sta scritto anche che se non avrete fede, sarete distrutti e dovrete ritornare per far nascere in voi il fiore della fede che si semina nel cuore e porta nell’eternità.

    PERCHE' DOVETE ESSERE SOLI.


    La natura. Il mare. Il cielo. Le stelle. E’ molto bello annullarsi nelle stelle, nel cielo e nel mare. E l’uomo sogna sempre di farlo in compagnia. Mai da solo.
    Dimenticando che da solo è nato. E solo morirà. Che la solitudine costella tutta la sua vita. Che la solitudine è una forma di vita. E allora l’uomo quando è solo, diventa triste. Non capisce. Piange. Si dispera.
    E cerca disperatamente un compagno o una compagna. Passate domani del tempo da soli. E cercate di trovare in questa solitudine il seme della speranza. Cercate di farvi rigenerare da essa. Cercate di farvi rinascere. Quando in un giardino vi è un albero molto grande e il ramo si spezza, il giardiniere fa di tutto affinché da quel ramo crescano delle radici, e possa essere ripiantato sulla terra. Ma se non vi è un giardiniere, allora il ramo farà tutto questo processo da solo. O affonderà nella terra dando vita e nutrimento ad altri esseri, o si rigenererà e ritornerà rigoglioso a guardare il sole.
    Vedete la solitudine non è assenza di amore. E’ amore. La solitudine non è disarmonia, ma è armonia. La solitudine non è essere soli. Ma è vivere. La solitudine. La speranza. La luce. L’amore. In natura vi sono tante similitudini. Ma in ogni uomo deve nascere questa tensione. Questa emozione. Questa speranza.
    Domani passatelo in solitudine. Ma in solitudine attenta. Una solitudine vigile. Che possa farvi capire chi siete, dove siete, e dove state andando.
    Spesse volte l’uomo crede di camminare guardando avanti a sé. Ma fermandosi scopre che sta guardando indietro.
    La solitudine. Una grande energia vi è in essa e una grande speranza.
    Domani siate felici di passarlo in solitudine.  

    LE PAROLE DEL MAESTRO CHE CAMBIANO LA VITA

    Il Maestro, quando arriva per portare la sua parola, entra nel corpo del medium dicendo sempre le stesse frasi, che sembrano ripetitive ma che hanno in sé una grande forza: la forza della sua fede e della sua speranza. Accettiamo e meditiamo su queste parole perché in esse vi è la forza che permette al Maestro di scendere sino a noi. Il Maestro ogni volta si presenta così: “ Vengo nella verità, vengo nella luce, in nome di esse vi parlo. Vengo perché mi hanno mandato, Vengo perché il mio compito è dire il vostro agire. Se le mie parole non vi spingono all’azione, tutto si ferma, tutto si distrugge, tutto torna da dove è stato generato. Il mio nome non conta perché sono colui che è, colui che ha fatto della sua vita una strada, un sentiero dove ha scritto la sua storia. Una storia come tante, una storia d’amore, di rinunce, di perdono, di lotte, di tristezze ma anche di allegria. Ogni uomo deve scrivere sulla sua strada la sua storia e se questo non avviene dovrà ritornare molte volte sulla terra sino a che riuscirà a scrivere la sua storia sulla sua strada. Questa è la legge e nessuno può cambiarla. Quando noi scendiamo sino a voi stiamo scrivendo la nostra storia, quando voi vivete state scrivendo la vostra storia. Non dovete arrendervi alla vita ma dovete lottare, lottare attraverso la fede e attraverso ciò che noi chiamiamo la speranza, che è la forza che dà all’uomo la possibilità di continuare a vivere. Vedete vi sono state dette tante cose ma avete cambiato poche cose nella vostra vita. Il tempo vi porterà a cambiare la vita e la mente perché ciò che deve rimanere dentro di voi è l’attrazione e l’aggancio con ciò che l’uomo chiama il mistero. Il mistero non è una cosa lontana ma è dentro di voi, il mistero siete voi, con i vostri dubbi e le vostre incertezze che vi portano a distruggere ciò che, forse, non va distrutto e a costruire ciò che, forse, non dovreste costruire. Per trovare il mistero in voi basta accendere una fiaccola e creare la luce dove ora in voi vi sono le tenebre.

    SERVITORI DELL'UNO

    La sfera dell’Anima è rivolta al pensiero costante di solidarietà e ricompattazione della linfa vitale che scorre all’interno di voi se il cuore sussurra aneliti si Speranza e Carità nel manifestare.

    Voi che sentite di essere Servitori dell’Uno state edificando la Nuova Terra, abbiate sempre più Fede nel compito che portate avanti come Servizio verso lo Spirito di Unione nel principio di Trinità che risiede all’interno dell’Anima Sangue.

    La forma che avevate edificato all’interno di voi come calice di vita nell’aiutare chi è pronto a trasfigurare vi guiderà strada facendo fortificando la vostra forza di Volontà.

    I Servitori dell’Uno sono chiamati ad intervenire nella nuova visione di vita con progetti e azioni consapevoli ed efficaci che diano una nota di “novità” all’ambiente circostante.

    Chi attraverso le mie parole si sentirà Servitore dell’Uno dovrà darsi da fare per attivare sempre più all’interno di sé lo Spirito di Solidarietà.

    La Nuova Terra ha bisogno di Uomini di Dio pronti al Servizio Supremo.

    Che lo Spirito di Salvazione in Atto vi guidi nel vostro percorso. 

    MESSAGGIO DEL 1959 DI SANTA ELENA AIELLO

    "Manifesterò la Mia predilezione per l'Italia, che sarà preservata dal fuoco; ma il cielo si coprirà di densa tenebra e la terra sarà scossa da spaventosi terremoti che apriranno profondi abissi, e verranno distrutte città e province; e tutti grideranno che è la fine del mondo. Anche Roma sarà punita secondo giustizia per i suoi molti e gravi peccati, perché lo scandalo è arrivato al colmo. I buoni però che soffrono e i perseguitati per la giustizia e le anime giuste non devono temere, perché saranno separati dagli empi e dai peccatori ostinati, e saranno salvati!"

    MEDYUGORYE:ULTIMO MESSAGGIO VERGINE MARIA

    25 gennaio 2010

    CARI FIGLI,VI INVITO,FIGLIOLI,ALLA PREGHIERA INCESSANTE.SE PREGATE SIETE VICINI A DIO E LUI VI GUIDERA' SULLA VIA DELLA PACE E DELLA SALVEZZA.PERCIO' OGGI VI INVITO A DARE LA PACE AGLI ALTRI,SOLO IN DIO E' LA VERA PACE.APRITE I VOSTRI CUORI E DIVENTATE DONATORI DI PACE E GLI ALTRI IN VOI E ATTRAVERSO DI VOI SCOPRIRANNO LA PACE,COSI' TESTIMONIERETE LA PACE E L'AMORE CHE DIO CI DA'.GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

    URIEL

    Stupendi Uomini di Dio, URIEL e con voi ora. Insieme a Maddalena ed insieme a ISIDE.
    Colei che anticipa i tempi della figura eterna e unica dell’AMORE rappresentativo FEMMININO del DIO è MASCHILE.
    URIEL non vi ha guidato come in altri viaggi, poiché non è per URIEL importante il lavoro delle PIRAMIDI ma è importante invece un luogo ancora più significativo per voi e che è ABYDOS.
    Solo vorrei dirvi quanto è importante aver VISITATO la grande Piramide, anche se in realtà lo avete fatto in maniera invertita. Ci sono tre luoghi nella Piramide. Uno è il Caos.
    Ed il CAOS è il PRIMO ad essere affrontato, poi veniva le camere della Regina, e infine la camera del RE.
    Una iniziazione per voi importante, ma realizzata in senso inverso.
    Motivo per il quale anche se le persone che vi accompagnano sono molto preparate, in realtà su questo aspetto sono state molto superficiali.
    L’uomo dal basso, va verso l’ALTO, voi siete usciti dalla Grande Piramide dal Caos, e non dalla LUCE. Cioè invece di scendere prima nella Camera del Caos, e poi salire nella Camera della Regina ed infine alla Camera del Re, la Luce, avete fatto il contrario. Quindi attenti a non ripetere un’esperienza se non è realizzata secondo criteri luminosi.
    URIEL vede Gian Marco far fatica a camminare. La sua SCHIENA è faticosamente stata sollecitata nel scendere dentro i cunicoli da movimenti impropri.
    Ma URIEL vi dice anche che se aveste correttamente visitato il luogo sacro delle PIRAMIDI non sarebbe per lui così faticoso il riprendersi.
    Ogni ENERGIA un affrontare con metodo e non con superficialità.
    E ancora perché MAI avete sognato di fare questo viaggio, se non per assaporare ENERGIE di LUOGHI da cui nasce tutto?
    Siete solo stati per fare una visita lunga, ma l’interno del FALSO SEPOLCRO, (la Camera del Re) doveva essere il finale, voi lo avete invertito. Fatelo con una visualizzazione.

    IL MIRACOLO E LA RICHIESTA IN UMILTA'

    Un punto fondamentale, che ora pochi rispettano è: l'UMILTA'. L'umiltà non intesa nel senso di io non so.. io non valgo... ma nel senso di io mi accordo alle leggi della Natura e dell'Universo, io sono parte della Luce divina nel tutto. Solo così ritornerà nella nuova età, che gli antichi chiamano "età dell'oro" l'Armonia e la Serenità. L'età dell'oro si riferisce al colore della luce che verrà canalizzata da chi resterà; vi sarà luce dorata gialla per le culture, per la natura e la vita terrena, e luce dorata bianca per gli illuminati, coloro che si dedicheranno alla meditazione e alla preghiera per chiedere all'Energia della Vita che MAI più avvengano stravolgimenti che si frappongono alla Natura.
    Se avete scelto una determinata vita (questa vostra sulla terra) è per comprendere alcuni limiti, alcune sofferenze e non per lottare contro la Natura non per modificarla.
    L'UMILTA' è accettare le regole che sapevate esistere sulla terra prima di nascere.
    I limiti e gli impedimenti facevano parte del gioco, dovevate giocare con le pedine che vi sono state date.
    Il peccato di presunzione è staccarsi dalle regole di Natura e volerle modificare, è un giocare in modo scorretto.
    Vi è solo una forza che modifica la realtà, veramente, ed essa è chiamata da voi MIRACOLO ovvero "evento straordinario" fuori dalla norma, dal comune.
    Il miracolo avviene sempre e solo nell'Umiltà, nell'inserimento nella Luce Divina e nell'accettazione delle regole.

    RIEMERGONO LE ANTICHE CONOSCENZE SU MADDALENA.

    S. Terenzo 2/2/08

    Uriel è qui. In questo luogo in cui, per vostro sogno, siete uniti dall’amore per il mare.
    E dall’amore  per la vostra missione in Terra. Che cementa sempre più il compito di divulgare i messaggi da noi richiesti.
    Il suo sogno è stato così realizzato. Avete per primi fatto riemergere conoscenze tramandate e segrete che ora era tempo di far conoscere.
    Non tutto però può essere rivelato ora poiché è importante fare in modo di portare la coscienze ad un livello più elevato di comprensione, perfettamente in linea con il cuore.
    Perfettamente in linea con Dio, quindi.
    Maddalena è felice del vostro operato. Il suo sogno di essere riabilitata agli occhi degli uomini, sta prendendo forma. Ma se voi siete uniti nel far conoscere la verità sulla Coppia Cosmica, altrettanto sono uniti coloro che tenteranno di dividere ancora la loro storia vera in Terra.
    La sola differenza fra oggi e il passato è che le energie della Terra sono ormai pronte affinché finalmente la verità riemerga.
    E poiché Maddalena sarà Rivisitata dagli storici nella Figura d’Apostola Apostolorum, si rivedrà quindi anche il credo della Chiesa che ancora oggi, come avete avuto modo di recepire, fa di tutto per screditarla e per Darvi passare per visionari. Ma tutto immette nell’etere che ha la Chiesa non è ormai più così credibile.
    Si stanno creando scismiI, si stanno allontanando dalla fede cattolica per loro Sogno molti uomini di Dio, che più non si riconoscono nella religione sempre più chiusa, che questo Pontefice sta presentando.
    Il teologo di fiducia di Giovanni Paolo II è un uomo solo teorico, lontano dai cuori della gente, che vede in lui un uomo simile al Dio Padre degli ebrei.
    Uomini come lui, non sanno trasmettere l’amore, poiché esso vibra con sentimenti di calore umano. alla Chiesa.

    LOCALITA' ENERGETICHE NEL MONDO

    D) vi sono alcun
    e località in cui sono stati deposti alcuni grandi Maestri e precisamente ad Aracan il corpo di Babaj, a Pondicherry quello della Merè, e nel lago Bacal quello del monaco russo Tigeroff Dasci Dozzo, corpi incorrotti e incontaminati. C’è un nesso comune a tutto ciò?

    R) le località in cui
    i grandi maestri hanno deciso di far si che la loro parte fisica rimanesse ad indicare un impronta che lì è e rimane nel tempo affinché altri esseri ora incarnati possano
    giungere da tutta la terra e così ritrovare l’essenza energetica primaria lì depositata e concentrata.In realtà vi sono effluvi vibrazionali di notevolissima forma e forza che dalla loro congiunzione e dalla loro forma, determinano delle figure geometriche particolari la cui conoscenza e soprattutto particolare disposizione ne fa ampliare enormemente l’onda che si diparte.
    Ciò significa che i grandi maestri conoscendo esattamente la disposizione geometrica territoriale dell’energia, la utilizzavano in vita terrena per convogliarla poi in altre aree terrestri e cosmiche e seguitano poi ad utilizzarla anche se il veicolo fisico non è più parte del loro corp
    o energetico il quale però prosegue tale nutrimento e lascito energetico.

    LA VITA VERA CI ROMPE DENTRO

    L'uomo deve essere sempre pronto ad incontrare il mondo e tutto quello che accade in esso e deve capire che la vita non è come la pensa o la vuole ma la vita è un fluire di esperienze che possono essere negative o positive, possono essere armoniche o disarmoniche, ma comunque sono la vita.
    Quando i momenti sono i peggiori, per superare le difficoltà, le paure, può aiutarvi fare un pellegrinaggio, anche dietro casa vostra, ma un posto dove ritrovare voi stessi.
    Lo avete mai fatto? Oppure vi siete chiusi nelle vostre cortecce, nelle vostre corazze, nel vostro perbenismo, nel vostro egoismo e nel vostro sapere tutto?
    Andare a fare dei pellegrinaggi significa andare in un posto nel quale si può trovare l'incontro con la propria anima.
    Siete mai andati a Messa per 9/10 mattine, per purificarvi, per ritrovare l'incontro con la vostra anima? Per ritrovare la fede che spesso sembra assopita, quasi morta.
    E non dite di essere stanchi perché non è vero. Basta non mangiare e la stanchezza passa. Noi siamo lo Spirito, noi non siamo la carne. La carne vi porta le emozioni, le gelosie, i rimpianti, i condizionamenti.
    L'uomo è libero ma è solo e deve camminare, strisciare sulla strada e non può fermarsi assolutamente.
    Questo è un peccato che non gli verrà perdonato. Deve muoversi in mille direzioni per trovare la sua direzione, ma non fermarsi mai.
    Fra di voi vi è chi ha una famiglia, chi ha dei figli, chi non ha famiglia, chi ha una moglie, chi ha una fidanzata, chi ha un'amante, chi ha un compagno, chi ha una compagna, ma questa è la vita, e non potete fermarvi a queste cose, perché questa è la vita. Queste sono le emozioni della vita: il coraggio di vivere, di incontrare le proprie esperienze ed andare avanti nasce da queste cose. Sono queste persone che vi portano la gioia e la tristezza, i turbamenti, gli ostacoli, le emozioni.
    Lo Spirito richiede lo Spirito, la carne, la carne, la mente, la mente.

    IL VALORE DEI SOLDI E LA SPIRITUALITA'

    Tutto ciò che fate deve essere in armonia con l’universo, deve avere uno scopo preciso, e deve dare ciò che gli uomini chiamano il profitto. Chi, seguendo lo spirito e l’anima, vi dice che queste cose sono superflue, è un falso profeta. E’ un demonio. Chi dice che sulla terra i soldi, l’oro non hanno valore, non è nella verità. Perché non sono, i soldi, l’oro, le pietre preziose ciò che conta. Ma ciò che conta è come si usano, Quali valori si legano a queste cose. Quali valori, quali dolori, quali gioie, quali paure, quali tensioni, sono legate a queste cose. Usateli come l’acqua. E’ questa la strada della spiritualità. I soldi fanno parte di Satana, del mondo. Sappiate usarli. Sappiate buttarli nel mondo, perché sono del mondo. E’ sbagliato chiuderli ed è sbagliato legarsi a loro con un amore ed un possesso frenetici. Ma è anche un grave errore dimenticarsi che essi fanno parte della terra. E che voi uomini, attraverso il corpo fate parte della terra. Quindi non disprezzare soldi, oro, perché queste cose fanno parte della terra. Dovreste usarli, servirvene affinché vi portino la vostra evoluzione, Questo è lo spirito, questa è la spiritualità.

    L'ILLUSIONE

    Non illudetevi, perché l'illusione porta alla distruzione e crea negatività dentro e fuori di voi. L'illusione non è naturale perché uccide la speranza e con essa la vita. L'illusione è ciò che chiamate "il demonio" che rappresenta tutto ciò che dà la morte e le negatività. Abbiamo parlato a molti uomini, ma pochi ci hanno seguito perché le nostre verità sono difficili da vivere. Chi ci ha seguito ha vissuto le sue esperienze, amando, illuminando e percorrendo la sua strada. Chi non ci ha seguito, per tante ragioni, è caduto nel baratro, ed è sceso molti scalini nella vita e nell'evoluzione. Chi non ha seguito i nostri insegnamenti è stato distrutto, colpito e punito da ciò che aveva generato dentro. Il nostro compito è quello di aiutarvi nelle vostre prove, di insegnarvi a vivere le vostre esperienze, mentre il vostro è quello di capire, seguire, accettare e combattere le vostre illusioni. Vi sono tante realtà, che solo la Fede discerne e vive, mentre l'illusione distrugge. Parlare di illusione a chi non può farne a meno nella sua vita, è molto difficile ed inaccettabile per chi ci ascolta. L'illusione è amare chi non ci ama credendo di poter superare ogni cosa, credere nella bontà degli uomini e non in quella di Dio, accettare e vivere i valori della terra e non considerare la nostra solitudine e la nostra vita. Considerare la famiglia e i figli il nucleo della vita e dimenticarsi che ci sono stati dati perché dobbiamo aiutarli ad evolvere, è un gran peccato. I soldi, il sesso, il successo, le proprietà, le case, gli amori, i dolori e le speranze dovete lasciarli sulla strada, lastricandola con essi e percorrendola camminando sino a superarli, con amore e senza impedimenti o legami.

    LA GRANDE INVOCAZIONE

    Dal Punto di Luce entro la Mente di Dio
    Affluisca luce nelle menti degli uomini.
    Scenda Luce sulla Terra

    Dal punto di Amore entro il Cuore di Dio
    Affluisca amore nei cuori degli uomini.
    Lode a Cristo sulla Terra.

    Dal centro ove il Volere di Dio è conosciuto.
    Il proposito guidi i piccoli voleri degli uomini.
    Il proposito che i Maestri conoscono e servono.

    “Nel Centro della Volontà di Dio io sto.
    Nulla distoglierà la mia volontà dalla Sua.
    Io realizzo quella volontà con amore.
    Mi volgo verso il campo di servizio.
    Io, Triangolo divino, attuo quella volontà
    Entro il quadrato e servo i miei simili”.

    Dal centro che viene detto il genere umano
    Si svolga il Piano di Amore e di Luce.
    E possa sbarrare la porta dietro cui il male risiede.

    Che Luce, Amore e Potere ristabiliscano il Piano sulla Terra.
    , , , , , , , , , , , , ,