Libero

mutuoagevolato

  • Uomo
  • 58
  • roma
Bilancia

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita mutuoagevolato a scrivere un Post!

Mi descrivo

..curiosamente sorridente. Ps Vedo con stupore il sordo aumentare di foto mistiche, nuovi animali in pose ibride,frasi luccicanti come mortaretti e gnomi sfigati nei blog e nei profili di donne che hanno superato da sei lustri la loro adolescenza. Siate serie! Se vi mettete in gioco non potete aver paura del confronto. All'occorrenza, esponete la foto di Padre Pio vaticanizzata: è un classico e porta bene.

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

-

I miei pregi

sono agevolato!

I miei difetti

vedi le istruzioni allegate

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la curiosità nei bambini
  2. i colori dei gratta e vinci
  3. il sorriso delle scimmie

Tre cose che odio

  1. chi si scaccola ai semafori
  2. gatti,cani,putti e panorami nei profili.
  3. la puzza dei piedi

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Città d'arte

Vacanze Ko!

  • Tour organizzato
  • Passioni

    • Arte
    • Cinema

    Musica

    • Pop

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Storici
    • Biografie

    Sport

    • Nuoto
    • Sci

    Film

    • Commedia
    • Fantasy

    Libro preferito

    così parlò bellavista

    Film preferito

    fandango

    Sulla strada

    Stanotte, il rifugio dei tuoi pensieri è sulla strada.

    Ti appare lunga e misteriosa con i suoi sorprendenti itinerari.

    Il cuore batte: emozioni e interminabili momenti di felicità ti vengono regalati dalla strada.

    Non si paga nulla sulla strada: si fanno correre liberi desideri e i sogni mai avverati, accompagnati da musiche, profumi e luci soffuse, dove gli attimi di passione sono reali, fuggenti e leggeri come il vento.

    La lunga striscia bianca ipnotizza il tuo sguardo, mentre te, dirigendoti verso la nuova meta, riesci a dimenticare ciò che ha lasciato indietro.

    L’anima trova la sua forza nella strada, anche ora che sei in balia di un’invisibile e struggente malinconia.

    Non abbandonarla mai: essa ti aiuterà e ti porterà là dove tu vorrai.

     Ma in qualsiasi punto tu arriverai, non pensare mai di fermarti.

     La strada, per te, è ancora lunga da percorrere.

    ER PADRE DE LI SANTI

    Er cazzo se po di' radica, ucello,

    Cicio, nerbo, tortore, pennarolo,

     Pezzo-de-carne, manico, cetrolo, Asperge, cucuzzola e stennarello.

    Cavicchio, canaletto e chiavistello,

    Er gionco, er guercio, er mio, nerchia, pirolo,

    Attaccapanni, moccolo, bruggnolo, Inguilla, torciorello e manganello.

    Zeppa e batocco, cavola e tturaccio,

    E maritozzo, e cannella, e ppipino, E ssalame, e ssarciccia, e ssanguinaccio.

    Poi scafa, canocchiale, arma, bambino.

     Poi torzo, crescimmano, catenaccio, Minnola, e mi'-fratello-piccinino.

    E tte lascio perzino, Ch'er mi' dottore lo chiama cotale,

    Fallo, asta, verga e membro naturale.

     Quer vecchio de spezziale Dice Priapo; e la su' moje pene,

    Segno per dio che nun je torna bene.

     Giuseppe Gioachino Belli, Roma, 6 dicembre 1832

    , , , , , , , , , , , , ,