Libero

myrocle

  • Donna
  • 21
  • dall\'anima mediterranea
Bilancia

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 21

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita myrocle a scrivere un Post!

Mi descrivo

sono piccolina, casinista, a volte mi perdo con lo sguardo lontano...

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. moto
  2. uomini
  3. camminare a piedi nudi

Tre cose che odio

  1. prendere x il c...
  2. uomini
  3. domande

" Colui  che  vuole  diventare  ciò  che  doveva  essere  deve  smettere  di  essere  ciò  che  è "

 jean Monboruquette

...

MI RIFIUTO di AVERE SCAMBI di OPINIONE con CHI ne E' TOTALMENTE SPROVVISTO ...

Mi piaci silenziosa – Neruda

Mi piaci silenziosa, perché sei come assente, mi senti da lontano e la mia voce non ti tocca.

Par quasi che i tuoi occhi siano volati via ed è come se un bacio ti chiudesse la bocca.

Tutte le cose sono colme della mia anima e tu da loro emergi, colma d’anima mia.

Farfalla di sogno, assomigli alla mia anima ed assomigli alla parola malinconia.

Mi piaci silenziosa, quando sembri distante.

E sembri lamentarti, turbante farfalla.

E mi senti da lontano e la mia voce non ti arriva: lascia che il tuo silenzio sia il mio silenzio stesso.

Lascia che il tuo silenzio sia anche il mio parlarti, lucido come fiamma, semplice come anello.

Tu sei come la notte taciturna e stellata.

Di stella è il tuo silenzio, così lontano e semplice.

Mi piaci silenziosa perché sei come assente.

Distante e dolorosa come se fossi morta.

Basta allora un sorriso, una parola basta.

E sono lieto, lieto che questo non sia vero.

... ti sforzi di prendere la testa dal chiodo, non semplicemente di tirare una martellata.

Marilyn Monroe

IL TUO SORRISO

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l' aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l'acqua che d' improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d'argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d' aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

Amore mio, nell' ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d' improvviso
vedi che il mio sangue macchina
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.

Vicino al mare, d'autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

Riditela della notte,
del giorno, delle strade
contorte dell'isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l'aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.

Pablo Neruda

...

" Non Bisogna dire Verità Spiacevoli, Nè Bugie Piacevoli: SOLO VERITA' PIACEVOLI "

             SWAMI VIVEKANANDA

!!!

, , , , , , , , , , , , ,