Libero

patty1mah01

  • Donna
  • 0
  • Ravenna
Pesci

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 29 gennaio

Ultime visite

Visite al Profilo 185

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita patty1mah01 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Evitate di giudicare le persone dalle apparenze.Un etichetta appiccicata troppo in fretta potrebbe costarvi qualche bell'incontro..

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

-

I miei pregi

dolce.sensibile,sincera

I miei difetti

permalosa,istintiva,testarda

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. sincerità... .
  2. onestà...rispetto..
  3. mare...montagna.

Tre cose che odio

  1. odiare non è nel mio vocabolario...
  2. nessuna
  3. nessuna

I miei interessi

Passioni

  • Fotografia
  • Viaggi
  • Lettura
  • Cucina

Cucina

  • A tutto pesce e frutti di mare
  • Pizza
  • Piatti italiani

Libri

  • Diari di viaggio
  • Avventura
  • Storici

Film

  • Fantascienza
  • Avventura
  • Romantico
  • Documentario

x

... perché non possiate dimenticare di avermi incontrato vi regalo una carezza, un ciuffo di rosmarino, verde e profumato, una foglia d'alloro strappata al vento, una foglia di vite, su cui specchiare la brama di calore. Vi regalo una foglia di fico ricamata di sogni, un fiore appena nato di pianta senza nome, che ruba lo sguardo. Il profumo che sta dentro il mirto annoiato, il frutto del ginepro impazzito, le foglie di menta, per tutti i giorni dell'anno. Vi regalo il blu del mio cielo, quando bisticcia col rosso ed il porpora della sera. Vi regalo le stelle, quelle più luminose che trovate su di voi. Vi regalo il nido, sul ramo alto dell'ulivo, dove covare le avventure migliori del vostro pensiero. Vi regalo il desiderio di parlare, a voce alta ,con la sera, che ci ruba il tempo. Vorrei regalarvi l'entusiasmo di vivere, in un piatto di buona speranza. Vi regalo, con la brezza della sera, un soffio di tenerezza. Perché non possiate dimenticare di avermi incontrato ,vi regalo, se volete, la voglia di sfidare a viso aperto il mistero delle cose che ci danno ansia per scandire il passo, col sorriso, che racconta vittoria. Poche cose ho nel mio pugno chiuso. Lo apro e ve le porgo. Prendetele, se vi va, altrimenti, volano via: sono piccolissime cose, leggerissime e fragilissime. Sono battiti di ciglia, ali di farfalle, bagliori improvvisi di luce argentata... E vi regalo... una dolce melodia che parte dal mio cuore e che vibra nel cielo in cerca di un cuore... che ha desiderio di ascoltare... Un'ultima cosa... non dimenticarti mai dei tuoi sogni sono loro che colorano la tua vita d'essenza e ti fanno sentire parte di uno spazio... una luce brillante, tra le stelle...
(Anonimo)

 

 

Non mi interessa cosa fai per vivere, voglio sapere per cosa sospiri e se rischi il tutto per trovare i sogni del tuo cuore. Non mi interessa quanti anni hai, voglio sapere se ancora vuoi rischiare di sembrare stupido per l'amore, per i sogni, per l'avventura di essere vivo. Non voglio sapere che pianeti minacciano la tua luna, voglio sapere se hai toccato il centro del tuo dolore, se sei rimasto aperto dopo i tradimenti della vita o se ti sei rinchiuso per paura del dolore futuro. Voglio sapere se puoi sederti con il dolore, il mio o il tuo; se puoi ballare pazzamente e lasciare l'estasi riempirti fino alla punta delle dita senza prevenirti di cautela, di essere realisti, o di ricordarci le limitazioni degli esseri umani. Non voglio sapere se la storia che mi stai raccontando sia vera. Voglio sapere se sei capace di deludere un altro per essere autentico a te stesso, se puoi subire l'accusa di un tradimento e non tradire la tua anima. Voglio sapere se sei fedele e quindi hai fiducia. Voglio sapere se sai vedere la bellezza anche quando non è bella tutti i giorni. Se sei capace di far sorgere la tua vita con la tua sola presenza. Voglio sapere se puoi vivere con il fracasso, tuo o mio e continuare a gridare all'argento di una luna piena: SI! Non mi interessa sapere dove abiti o quanti soldi hai, mi interessa se ti puoi alzare dopo una notte di dolore, triste o spaccato in due, e fare quel che si deve fare per i bambini. Non mi interessa chi sei, o come hai fatto per arrivare qui, voglio sapere se sapresti restare in mezzo al fuoco con me e non retrocedere. Non voglio sapere cosa hai studiato, o con chi o dove, voglio sapere cosa ti sostiene dentro, quando tutto il resto non l'ha fatto. Voglio sapere se sai stare da solo con te stesso, e se veramente ti piace la compagnia che hai …… ...nei momenti vuoti.
Scritto da un'indiana 
della tribù degli Oriah nel 1890

 

 

 

 

, , , , , , , , , , , , ,