Libero

pitturusciu_1974

  • Uomo
  • 46
  • treia
Capricorno

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita pitturusciu_1974 a scrivere un Post!

Mi descrivo

"Voglio lasciarmi andare,voglio di più per me,voglio buttarmi per cadere verso l'alto."

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Spagnolo, Inglese

I miei pregi

l\'umiltà...

I miei difetti

non ne ho...pochi!;-)

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la natura
  2. viaggiare
  3. lo sport

Tre cose che odio

  1. il fanatismo
  2. il non aver tempo x fare ciò che mi piace
  3. la casta politica

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Avventura

Vacanze Ko!

  • Crociera
  • Passioni

    • Sport
    • Musica
    • Lettura

    Musica

    • Rock

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Saggi

    Sport

    • Nuoto
    • Tennis
    • Calcio e calcetto

    Film

    • Commedia

    Libro preferito

    il prossimo che leggerò

    Meta dei sogni

    Caraibi, Estremo Oriente

    Film preferito

    un altra giovinezza

    Che cos'è l'amor

      Che cos'è l'amor chiedilo al vento che sferza il suo lamento sulla ghiaia del viale del tramonto all' amaca gelata che ha perso il suo gazebo guaire alla stagione andata all'ombra del lampione san soucì che cos'è l'amor chiedilo alla porta alla guardarobiera nera e al suo romanzo rosa che sfoglia senza posa al saluto riverente del peruviano dondolante che china il capo al lustro della settima Polàr Ahi, permette signorina sono il re della cantina volteggio tutto crocco sotto i lumi dell'arco di San Rocco ma s'appoggi pure volentieri fino all'alba livida di bruma che ci asciuga e ci consuma che cos'è l'amor è un sasso nella scarpa che punge il passo lento di bolero con l'amazzone straniera stringere per finta un'estranea cavaliera è il rito di ogni sera perso al caldo del pois di san soucì Ahi, permette signorina sono il re della cantina vampiro nella vigna sottrattor nella cucina son monarca e son boemio se questa è la miseria mi ci tuffo con dignità da rey Che cos'è l'amor è un indirizzo sul comò di unposto d'oltremare che è lontano solo prima d'arrivare partita sei partita e mi trovo ricacciato mio malgrado nel girone antico qui dannato tra gli inferi dei bar Che cos'è l'amor è quello che rimane da spartirsi e litigarsi nel setaccio della penultima ora qualche Estèr da Ravarino mi permetto di salvare al suo destino dalla roulotte ghiacciata degli immigrati accesi della banda san soucì Ahi, permette signorina sono il re della cantina vampiro nella vigna sottrattor nella cucina Son monarca son boemio se questa è la miseria mi ci tuffo con dignità da rey Ahi, permette signorina sono il re della cantina volteggio tutto crocco sotto i lumi dell'arco di San Rocco Son monarca son boemio se questa è la miseria mi ci tuffo con dignità da rey

    pitturusciu_1974@libero.it

    Con una rosa hai detto vienimi a cercare tutta la sera io resterò da sola ed io per te muoio per te con una rosa sono venuto a te bianca come le nuvole di lontano come una notte amara passata invano come la schiuma che sopra il mare spuma bianca non è la rosa che porto a te gialla come la febbre che mi consuma come il liquore che strega le parole come il veleno che stilla dal tuo seno gialla non è la rosa che porto a te sospirano le rose nell'aria spirano petalo a petalo mostrano il color ma il fiore che da solo cresce nel rovo rosso non è l'amore bianco non è il dolore il fiore solo è il dono che porto a te rosa come un romanzo di poca cosa come la resa che affiora sopra al viso come l'attesa che sulle labbra pesa rosa non è la rosa che porto a te come la porpora che infiamma il mattino come la lama che scalda il tuo cuscino come la spina che al cuore si avvicina rossa così è la rosa che porto a te lacrime di cristallo l'hanno bagnata lacrime e vino versate nel cammino goccia su goccia, perdute nella pioggia goccia su goccia le hanno asciugato il cuor portami allora portami il più bel fiore quello che duri più dell'amor per sé il fiore che da solo non specchia il rovo perfetto dal dolore perfetto dal suo cuore perfetto dal dono che fa di sè
    , , , , , , , , , , , , ,