Libero

potreimentire

  • Uomo
  • 52
  • Bologna
Gemelli

Mi trovi anche qui

Amici

potreimentire non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Ultime visite

Visite al Profilo 1.421
Bacheca11 post
potreimentire 07 luglio

A volte si pronunciano le parole"per sempre" con la cosciente consapevolezza di mentire, a se stessi ed agli altri, poi la vita chiude una porta e ti accorgi improvvisamente di aver detto la verità.

Ti piace?
3

Mi descrivo

Nella vita aspetti qualcosa per giorni, per mesi, a volte per anni interi, poi arriva e semplicemente la vivi, quando infine vorresti goderti il momento, ti rendi conto che è già alle tue spalle. Buona fortuna a tutti.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

Spesso ciò che riteniamo essere un pregio, risulta insopportabile agli occhi dei più.

I miei difetti

In fondo questa è una vetrina. Chi esporrebbe la merce peggiore? E poi basta poco per scoprirli!

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. le mie figlie
  2. la nutella
  3. leggere

Tre cose che odio

  1. ipocrisia
  2. superficialità
  3. arrivismo

I miei interessi

Passioni

  • Lettura
  • Fotografia
  • Cucina

Espiazione

"I love you. I'll wait for you. Come back. Come back to me." (Ian McEwan)

 

Scherzi della memoria

E' incredibile come il tempo faccia svanire i volti delle persone amate, offuscando gli sguardi ed i sorrisi che pure alimentarono accese passioni, e come l'intensità delle emozioni vissute si spenga, consumata dal vuoto di un'assenza.

Rimangono piccole cicatrici dell'anima. Il solo sfiorarle riaccende il dolore, almeno fino a quando non diventano anch'esse parte della maschera insensibile che indossiamo.

Confini

"Non è sempre possibile restaurare i propri confini dopo che sono stati turbati e resi permeabili da una relazione: per quanto ci proviamo, non possiamo ricostruirci nella forma autonoma che in precedenza immaginavamo di avere. Qualcosa di noi si trova adesso all'esterno, e qualcosa di esterno è adesso dentro di noi." (Mohsin Hamid)

Sensi di colpa

Il peso di un'assenza, specialmente dopo che il tempo l'abbia sfrondata della dolorosa sensazione di fisica vacuità, corrisponde esattamente alla pena per ciò che si sarebbe potuto o dovuto dire e non è stato pronunciato.

L'arte di perdere
L'arte di perdere non è difficile da imparare;
così tante cose sembrano pervase dall'intenzione
di essere perdute, che la loro perdita non è un disastro.

Perdi qualcosa ogni giorno. Accetta il turbamento
delle chiavi perdute, dell'ora sprecata.
L'arte di perdere non è difficile da imparare.

Poi pratica lo smarrimento sempre più, perdi in fretta:
luoghi, e nomi, e destinazioni verso cui volevi viaggiare.
Nessuna di queste cose causerà disastri.

Ho perduto l'orologio di mia madre.
E guarda! L'ultima, o la penultima, delle mie tre amate case.
L'arte di perdere non è difficile da imparare.

Ho perso due città, proprio graziose.
E, ancor di più, ho perso alcuni dei reami che possedevo, due fiumi, un continente.
Mi mancano, ma non è stato un disastro.

Ho perso persino te (la voce scherzosa, un gesto che ho amato). Questa è la prova. È evidente,
l'arte di perdere non è difficile da imparare,
benché possa sembrare un vero (scrivilo! ) disastro.
          Elizabeth Bishop
, , , , , , , , , , , , ,