Libero

profumodirose_1978

  • Donna
  • 42
  • reggio calabria
Pesci

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 19.911

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita profumodirose_1978 a scrivere un Post!

Mi descrivo

solare, amo stare con gli amici e vivo x aiutare gli altri ...e quando dovrei pensare mi rifugio in riva al mare....

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese, Spagnolo

I miei pregi

PRECISA,COERENTE, AMO AIUTARE CHI E\' IN DIFFICOLTA\'

I miei difetti

PARLO TROPPO, L\'ORDINE,PASTICCIONA:A VOLTE....

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. cucinare
  2. viaggiare
  3. sport

Tre cose che odio

  1. pigrizia
  2. falsita'
  3. ipocrisia

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Crociera

Vacanze Ko!

  • Spiagge incontaminate
  • Passioni

    • Arte
    • Ballo
    • Canto

    Musica

    • Blues

    Cucina

    • Fusion
    • Piatti italiani

    Libri

    • Classici
    • Gialli

    Sport

    • Nuoto

    Film

    • Musical
    • Azione

    Libro preferito

    IL MIGLIO VERDE

    Meta dei sogni

    Estremo Oriente, Isole dell'Oceano Indiano

    Film preferito

    LA VITA E\' BELLA


    href="//img142.imageshack.us/img142/6965/immagini3d3951xh3.jpg">


     

    LA SIRENA
    Io
    sono un essere del mare
    lampo, tuono e sale fa male.
    Nel crepuscolo sorriso del sole che sorge,
    nel rosso tramonto un occhio che scorge
    il corpo di una docile sirena affamata,
    cenere e saliva, la giornata assolata.
    Stringo tra le dita la sua vita, passata,
    che si lìquefa e si spreme, calda e assopita.
    Spunta nel deserto una goccia di saliva
    e lei tenera, tardiva, forte come quando riusciva
    ad ammaliare col suo canto anche il più esperto
    marinaio, fatale miraggio del più terribile deserto.
    Ecco che si svela la tua condanna:
    nel canto di sirena si scopre il volto di donna.
    Canta ora per me che il mare ci protegge,
    la fatale melodia è lo zucchero che ci sorregge.
    Stana la preda, inseguira e divorala sicura.
    T’aspetto e ti desidero.
    Scorro sotto le fondamenta delle tue mura.




    Eri come un velo 
    trasparente 
    Leggera e fine 
    da non poterti 
    toccare. 
      
    Come tenue musica 
    ti ho ascoltato 
    le tue parole
    come foglie 
    sono andate.


     
    Ognuno di noi nel proprio animo è un po' poeta ... e chi, nascosto in un angolo segreto, non conserva qualche riga speciale ...
     
    ... non importa il tema ne la struttura qui, potranno essere lette ed apprezzate!!!!!




    //www.runner74.it/wp-content/uploads/2009/03/rosa6.jpg




    , , , , , , , , , , , , ,