Libero

promenade_du_port

  • Uomo
  • 23
  • nei ricordi
Scorpione

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 19 ottobre

Ultime visite

Visite al Profilo 26

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita promenade_du_port a scrivere un Post!

Mi descrivo

-

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. passeggiare
  2. volare
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. soffrire
  2. ricordare
  3. nessuna

PROMENADE DU PORT

Trecentocinquanta metri di bien vivre, che si srotolano tra negozi e atelier, locali glamour e ristoranti,  gallerie d’arte e pop up store. In tutto una trentina, nel cuore di Porto Cervo, tra la Piazzetta e la rada con le barche, Promenade du Port è un retail village dalle architetture che richiamano colori e atmosfere che spesso si confondono e si amalgamano con miei antichi e cari ricordi.

Mi è dolce ricordare...

Mi è caro, anche se duro, guardare il calar del sole, quando i muri delle case si tingono di giallo e gli odori inebrianti del mare si fondono con la natura. Mi piace passeggiare in questa parte di Promenade du port: vedo i visi delle persone sedute da Finger's illuminati da candele di colore rosso. In particolare, noto una coppia e il loro gioco di sguardi, spensierato e complice... forse quella coppia è solo una visione di miei ricordi piacevoli che si confondono inesorabili nella mente, scuotendo tenacemente il mio cuore.

Mi è dolce ricordare..

E' come se le fiammelle dei lumi accesi sui tavoli di Finger's segnassero la via verso il mare e, tremolanti nella notte ormai buia, paiono lucciole che vegliano sul Borgo rendendo il tutto di un atmosfera di inspiegabile magia in un luogo incantato. La mia mente va ai ricordi di infanzia, a quelle fughe che da bambini, durante le vacanze dai nonni, facevamo in bicicletta fra le stradine strette del borgo e il mio cuore improvvisamente accelera come allora. È questa la mia ora, un momento esatto che ha persino un colore: il giallo. Compare, improvvisa e distinta di fronte a me, una splendida bicicletta gialla, appoggiata al muretto accanto al negozio di Vespa 900, fra lambrette e motocicli d'epoca... e di nuovo mi lascio cullare da quella serenità a cui ora si aggiunge un misto di euforia ed eccitazione.

Mi è dolce ricordare.

Passeggiando il tempo scorre e scende la notte; silenziosa viene allietata dal suono del piano di Elew proveniente dalla piazza del Borgo. Ascolto quelle note ondeggianti che addolciscono il mio cuore ma confondono la mia mente…."è ora!" "andrò a letto!" Domani l'azzurro prevarrà sul giallo, nell'azzurro ritrovo la mia pace interiore, il mio punto d’equilibrio come un gabbiano che ondeggia sicuro fra cielo e mare, almeno finchè non calerà il sole a tormentarmi tra vecchi ricordi che furono una volta il mio vivere felice. Chiara
, , , , , , , , , , , , ,