Libero

quellalettera

  • Donna
  • 47
  • ______________________________________________
Vergine

Mi trovi anche qui

Amici

quellalettera non ha ancora amici. Chiedi l'amicizia prima di tutti!

Bacheca216 post
quellalettera 19 giugno

 

 

 

 

                                                                       Il cuore non dimentica.

                                             ..non possiamo cambiare chi s i ______a m o 

 

 

Le ferite sono una verità necessaria dell’esistenza. Non fanno necessariamente male o bene. Ci sono e basta. A volte guariscono. A volte rimangono ferite. Sono le scelte che facciamo giorno per giorno a determinare chi siamo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                               

 

                                       La mia forza mi appartiene, me la sono meritata.

            L’ho pagata ogni volta che ho scelto di difendere il valore delle cose, la sostanza,

                                                                non la convenienza.

image

                 

                         E poi c’è sempre troppa gente che ha molto di più di quel che vale.

 

image

 

 

 

 

Ti piace?
2

Mi descrivo

''Quella lettera." Quella che tutti noi abbiamo sempre pensato di scrivere, in certe notti insonni, e che abbiamo sempre rimandato al giorno dopo.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

dimenticando s'impara..

I miei pregi

di alcune parole scritte mi piace la voce che riesco a immaginare....

I miei difetti

Bello è, nascosti, sentirsi cercare... ecco io credo all'esserci alla parola data alle emozioni..

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la sensualità implacabile delle parole
  2. sussurrate..
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. perdersi così senza essersi mai toccati...
  2. nessuna
  3. nessuna

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le persone non basta sentirle, bisogna ascoltarle... e leggerle negli occhi e nella pelle..

 

 

 

image

 

 

 

 

 

 

 

image

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

'Ciao.
Volevo dirti che sono arrivata.
Il viaggio è stato più breve di quanto credessi ma è stato difficile.
C'erano curve ovunque e salite ripide.
Ho temuto più di una volta che il cuore scivolasse giù per qualche dirupo.
Invece, ce l'ho fatta.
Con le mani sudate e gli occhi sempre un po'pieni di pianto.
Sono arrivata nel luogo del non amore.

Ricordi? Te ne avevo parlato.
Ti avevo detto che un giorno anche io lo avrei raggiunto.
E tu avrai pensato che quel giorno fosse lontano, perché mentre lo dicevo, sorridevi distratto.
Invece, eccomi qui.
Nel posto dove le emozioni si dissolvono a contatto con l'aria.
Dove sto pensando che per fortuna ti ho detto tutto prima di partire. Mi avrebbe fatto male andare senza averti raccontato del mio amore.
Ma devo aver smarrito qualcosa di me durante il viaggio, perchè in questo spazio dove non ti trovo più,
si respira male. Ho come la sensazione che non ci sia abbastanza ossigeno per sopravvivere.

Comunque ero preparata, mi avevano avvisata.
“Una volta lì, dovrai riabituarti a respirare”.
È che non avevo capito cosa intendessero.
Credo che ora mi sia chiaro.
Questo viaggio l'ho fatto in apnea.
Nessuno passa dall'amore al non amore, se prima non trattiene il fiato.
Ecco perché il viaggio mi era sembrato breve.

E niente, ora ti saluto.


Devo imparare come si respira.'

 

 

 

 

 

 

image

 

                                                  Tutti sappiamo toccare….…. ma pochi trasmettono.

 

 

 

 

Con me non ti annoi. Ridi o t’incazzi.

 

 

 

 

 

 

Tutti i giorni son notti per me, finché io non ti vedo, e giorni luminosi son le notti quando mi appari in sogno.

 

 

 

 

 

 

William Shakespeare

 

 

 

 

 

image

 

 

 

Ci sono giorni in cui si rimane a vivere sulla superficie, perdendosi il senso di tutto e non toccando nulla. Sono giorni inutili, da evitare..

 

 

 

 

image

 

 

 

 

 

 

Un consiglio che posso darti è di non forzare niente, conversazioni, relazioni, amicizie, attenzioni o amore, perché una cosa forzata non porta da nessuna parte.

 

 

 

 

Quando qualcosa

deve scorrere nel verso giusto

lo fa e basta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

image

 

 

 

 

 

 

 

 

 

image

 

 

 

 

La lettera.Certe volte non c'è tempo per decidere quale sia la risposta migliore. Certe volte si può solo dare una risposta sincera.

 

 

 

sandinrebelclover: “ L’ovvio era così sovraffollato che ho preferito traslocare nell’assurdo. ◆ Gianni Monduzzi blueerebel rebelclover ”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Senti…

ho provato a scrivere tutto quello che c’ è tra me e te,

tutto quello che penso,

che provo,

che sento,

che spero,

che giuro

che voglio,

che imbroglio

che credo di aver capito,

che so di non aver capito

e che comunque che. ..

Poi ho tolto tutto quello che non è essenziale,

tutto quello che fa paura,

tutto quello che non è sincero,

tutto quello che non è vero,

tutto quello che non importa,

tutto quello che non conta,

tutto quello che può essere frainteso,

conteso, mistificato, dimenticato, perso:

insomma, tutto quello che…

 

 

 

 

 

image

 

 

 

 

 

 

Alla fine è rimasto questo:

sono felice quando sei felice,

sono triste quando sei triste.

E quando non ci sei:

mi manchi.

Un bacio

(indecente) (naturalmente)...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Io sono una selva e una notte di alberi scuri, ma chi non ha paura delle mie tenebre troverà anche pendii di rose sotto i miei cipressi. ...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ladypaolabo: “Buongiorno. .. Domenica ”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nella vita c’è un punto in cui non si può tornare indietro. E poi c’è un punto, ma i casi sono molto più rari, in cui non è più possibile andare avanti. Quando questo accade, che sia un bene o un male, l’unica cosa che possiamo fare è accettarlo in silenzio. È così che viviamo…………..

 

 

 

 

 

 

 

“Poi ci sono quelli che fanno senza dire, mantengono senza promettere, ci sono senza esserci.
Perché Sono, senza bisogno di sembrare.”

 

 

 

quella mai partita...

 

 

 

 

 

 

 

 

                  Cerco il mio sorriso.L’ho fatto cadere qui, da qualche parte in mezzo ai fatti e alle parole…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Io lo so cosa provi.

Ora non puoi amarmi ma sai già che domani mi rimpiangerai.

È come già sapere cosa ti sarà necessario scontare,

per colpa di una vita che troppo spesso sbaglia i momenti.

Perché il mio maggior difetto è quello di essere arrivato sempre fuori tempo.

Così noi due spariremo dalla storia ma non dalla memoria e tu ricorderai, perché lo sai,

che ho le pieghe delle tue mani ancorate fra le mie e non le smuove neppure l’inquietudine che ci accompagna sempre ovunque un po’.

Le volte che tu vai da sola al mare e le volte che io ho bisogno di correre in autostrada per pensare.

In mezzo a tutte le luci della notte che mi abbagliano, so sempre riconoscere dove sia la tua,

se pure sembra assurdo che possa arrivare da laggiù ad oscurare tutto

il resto che ho intorno.

Così poi scopro d’improvviso che è qui dentro che ho la forza di difenderti,

è il resto fuori ad essere un contorno.

Il resto accentua la mancanza.

Eppure è meraviglioso accorgersi di quanto un’unica donna nella vita di un uomo possa fare la differenza.

Le volte che ti atterro nel cuore, leggero, come un fruscio indefinito che non dà dolore e ti accorgi che ti penso.

Ti penso e cambia il senso del vento dentro me.

Io lo so cosa proverò domani, quando cercherò di convincermi che a cambiarci la vita non può essere la sensazione di un solo momento, mentre attraverso i tuoi occhi ora scorgo quello che prima non vedevo.

E non potrò più dirmi di no, e non potrò più dirmi di sì.

Si resta sempre un po’ intrappolati nelle cose non vissute, anche quando si è liberi dentro e non ci si ferma mai con facilità.

Ogni tanto niente non è davvero niente. Chiudi solo gli occhi e assapori un dispiacere.

Ti parlerò di tutto, d’ora in poi, di te, di me, ma non di noi.

Eppure io avrei voluto essere il solo a capire come salvarti e dirti: – Non dovrai più avere paura di ciò che potrà accadere.

Ci sono io, ti sveglierai con me.

E invece accadrà tutt’altro.

Noi due saremo felici, ma non insieme.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho sempre avuto fame di affetto, io… E mi sarebbe bastato riceverne a piene mani anche solo una volta. Abbastanza da dire: grazie, sono piena, più di così non ce la faccio. Sarebbe bastato una volta, una sola unica volta.

 

 

chasingrainbowsforever: “ ~ Pink and Silver ~ ”

 

 

 

 

A volte insistiamo

a rileggere la stessa pagina,

perché non capiamo,

perché qualcosa ci sfugge.

 

E invece bisogna solo chiudere il libro.

 

 

 

 

 

 

image

 

 

 

 

 

Ecco, un pensiero sospirando

inciampa in una penna,

e il sentimento, l’urgenza o la passione,

ti afferrano le mani...

 

 

 

 

 

 

 

 

image

 

                                                                                  Amare è dedicare tempo...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Hello It’s me…..

 

 

 

 

il-vaso-di-pandora-blog: “ Ma l’unico pericolo che sento veramente è quello di non riuscire più a sentire niente. Jovanotti. ”

 

 

Cerco una lettera in un mondo di whatsapp. ..

E comunque io volevo dirvi una cosa. Senza formulazioni distintive o parole d’effetto: non abbiate vergogna di aver dato tutti voi stessi a qualcuno che magari non l’ha nemmeno apprezzato. Perché quello che rimane di noi, é quello che riusciamo a dare agli altri. Un giorno quella persona la dimenticherete, ma lei si ricorderá di voi ogni qualvolta qualcuno la deluderà.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Noi siamo quello che resta negli altri.

 

 

Ci deve essere per forza qualcosa di straordinario nella notte,

perché è sempre lì che si trovano le cose perdute.

Le tenerezze...i ricordi…

Non dire mai che ami qualcuno se non hai mai visto la sua rabbia,

le sue cattive abitudini, le sue credenze assurde e le sue contraddizioni.

Tutti possono amare un tramonto e la gioia, solo alcuni sono capaci di amare il caos e la decadenza.

 

Finisce sempre così le cose che non puoi dire a nessuno le racconti alla notte...

 

 

 

 

graffiosulprepuzio: “Io aspetto, e ciò che circonda la mia attesa é irreale: in questo caffè io guardo gli altri che entrano, chiacchierano, scherzano, leggono tranquillamente. Loro non stanno aspettando. R. Barthes, Frammenti di un discorso...

 

 

 

 

 

                                        “ Tutto il resto è noia…oltre un amore che non comprendi ”…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                            E mi ricordo ancora….

 

 

 

 

 

 

, , , , , , , , , , , , ,