Libero

relazionioggettuali

  • Uomo
  • 57
  • Roma
Scorpione

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 5.626

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita relazionioggettuali a scrivere un Post!

Mi descrivo

Qui ti amo. Negli oscuri pini si districa il vento. Brilla la luna sulle acque erranti. Nel dominio della psiche, sono le sfumature ad essere importanti.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

Vivere senza il potenziale creativo della nostra distruttività significa essere un angelo di cartone.

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la luna che fa girare la sua pellicola di sogno
  2. le foglioline sassose
  3. l'acqua scalza, l'aria tinta di colore

Tre cose che odio

  1. il vento triste che galoppa contro le farfalle
  2. le stelle di filo spinato
  3. la parola senza eco

La continuità del senso di esistere si rivela sull'orlo di un vuoto potenziale

Valenza personale

L'uomo viene gettato nel mondo e deve accettare di vivere con angoscia la sua esistenza. Ora qualcuno mi potrà dire: ma perché alcuni sono presi dall'angoscia e altri no? Non è facile rispondere. Certo si può dire che forse c'è un problema di sensibilità, per il quale, per esempio, alcune persone non si fanno mai delle domande. Vivono tranquillamente una vita all'esterno, si accontentano di quello che succede, e la loro vita scorre. Nessuno può biasimare questa modalità. Ma ci sono invece poi delle persone che si fanno delle domande. E siccome a queste domande non si può mai rispondere, proprio la mancanza di risposta può generare l'angoscia. E allora l'angoscia diventa uno strumento significativo. Io punto molto su questi aspetti, perché la persona sofferente crede di essere la persona più disgraziata del mondo: in realtà quella sofferenza diventa quella spina che è nel fianco, oppure che è dietro la nuca, ci impedisce di dormire e quindi ci spinge verso la conoscenza, ci spinge a capire cose, che altrimenti non avremmo mai capito. Una persona angosciata, secondo il mio punto di vista, ha un tipo di nobiltà che la persona che non conosce angoscia, non ha mai avuto né potrà mai avere. Naturalmente è un tipo di nobiltà che la persona angosciata ha: questo tipo di nobiltà ha un prezzo molto alto. Io non potrei dire se vale la pena o non vale la pena di pagarlo, però so che bisogna pagare questo prezzo. Anche perché poi, in fondo, le cose veramente importanti nella vita non vengono mai date con uno sconto, hanno sempre un prezzo. E forse noi, che siamo angosciati, dovremmo anche essere pronti a pagarlo.

Tratto da A. Carotenuto

Io ci sono in quanto sono il punto di raccolta di infiniti legami. Io sono relazione.

Benvenuti

Il corpo, un insieme di frammenti di parti

Integrazione/frammentazione: il corpo, un insieme di frammenti di parti

L'insieme (il corpo) possiede qualcosa di più delle sue componenti considerate in maniera isolata, ma al contempo le parti nell'ambito di un tutto hanno qualità assenti o virtuali quando queste sono in uno stato di separazione.

Il corpo nell’interrelazione.  L’idealizzazione delle superfici corporee, aspetto centrale del desiderio erotico, dipende dalla validità delle primitive relazioni oggettuali interiorizzate . La storia personale di un rapporto d’amore si iscrive simbolicamente nei vari aspetti dell’anatomia dell’oggetto amato.

Alchimie interpersonali

Alchimie interpersonali; dal profondo alla superficie, dall'interno verso l'esterno, dall'individuo alla coppia: organizzatori psicoduogruppali..

Relazioni d'Amore

La verità, da sola, non può mai competere con il piacere

INTROSPEZIONE

, , , , , , , , , , , , ,