Libero

scorpione.scorpione

  • Uomo
  • 65
  • Di antiche pietre
Scorpione

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita scorpione.scorpione a scrivere un Post!

Mi descrivo

Ho vissuto già oltre ventimila giorni ed altri ne continuano a trascorrere. Non tutti i giorni sono stati buoni, ma li ho morsi ad uno ad uno. Voluttuosamente. Ho mugolato di piacere e di dolore ma dimentico facilmente il peggio. Perciò, avendo dimenticato il brutto, vedo i miei ventimila giorni passati come uno sfolgorio di vittorie e di bellezza.

Su di me

Situazione sentimentale

fidanzato/a

Lingue conosciute

Inglese, Tedesco

I miei pregi

scherzi a parte: sono una persona equilibrata..

I miei difetti

troppi per contarli

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Tutto ciò che
  2. apre la mente
  3. e stimola il corpo

Tre cose che odio

  1. Odio così poche cose..
  2. In genere quelle
  3. che odi anche tu.

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Prendo l'auto e parto

Vacanze Ko!

  • Villaggio turistico
  • Passioni

    • Lettura
    • Musica

    Musica

    • Disco
    • Lirica

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Narrativa
    • Storici

    Sport

    • Trekking
    • Vela

    Film

    • Commedia

    Libro preferito

    memorie di adriano

    Meta dei sogni

    Africa equatoriale, Estremo Oriente

    Film preferito

    lezioni di piano

    Improvvisamente il vento ulula e sbatte la mia finestra chiusa.
    Il cielo è una rete colma di pesci cupi.
    Qui vengono a finire i venti, tutti.
    La pioggia si denuda.

    Passano fuggendo gli uccelli.
    Il vento. Il vento.
    Io posso lottare solamente contro la forza degli uomini.
    Il temporale solleva in turbine foglie oscure
    e scioglie tutte le barche che iersera s'ancorarono al cielo.

    Pablo Neruda: "Giochi ogni giorno", frammento

    Domani è un'altro giorno

    La fine di una lunga storia che non si può negare sia stata anche d'amore, è sempre dolorosa.

    Ne provano dolore i due più coinvolti che passando il tempo ricordano più facilmente i momenti belli dei brutti e man mano che la separazione si allontana nel tempo, capiscono meglio la ragioni dell'insuccesso.

    E provano dolore anche per chi, incolpevole, vede cambiare gli assetti della famiglia e, a tavola, per le feste, c'è un piatto in meno.

    Ma tant'è che così è la vita e quel ch'è fatto non si può disfare.

    Come dire...domani è un'altro giorno.

    Io guardo avanti.

    , , , , , , , , , , , , ,