Libero

semplicemente_donna4

  • Donna
  • 54
  • benevento alè alè
Leone

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 24 settembre

Ultime visite

Visite al Profilo 14.104

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita semplicemente_donna4 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di voler avere sempre ragione. E cosi ho commesso meno errori. Oggi mi sono reso conto che questo si chiama SEMPLICITA’.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la gente felice
  2. gli animali
  3. sorridere ,vivere,amare me stessa, giocare,saltare

Tre cose che odio

  1. falsità
  2. l egoismo
  3. ipocrisia(chi simula buoni sentimenti)

IO

Naturalmente donna…


Semplicemente donna, senza nessuna pretesa,


senza falsi pudori, senza ipocrisie.


Unicamente donna nella mia completezza di madre.


Solamente donna nel bene e nel male


Spontaneamente donna nella vita nel desiderio


Sinceramente donna

                                                           

stupidità

Il massimo della stupidità si raggiunge non tanto ingannando gli altri ma sé stessi, sapendolo.

IL MIO BLOG

VISITA IL MIO BLOG ...............NULLA DI SPECIALE MA SAREI FELICE DI LEGGERE UN TUO COMMENTO

//blog.libero.it/StregaRimbambita/

 visita anche questo ,  sempre curato da me, ci sono ricette carine puoi aggiungere anche tu  qualcosa di buono

 //blog.libero.it/AngoloDelloChef/view.php?ssonc=366357167 

Buon divertimento e sopratutto buon appetito

sorrido

VIVA ME STESSA

La malattia, i dolori che riducono o impediscono il modo di vivere e… spesso ci si sente vittima predestinata di... "qualcosa" . La reazione, rabbia 
Perché? Perché proprio a me deve succedere? cosa ho fatto di male?
Queste domande girano e rigiravano nella  mia mente e una solal' idea  mi sembrava la più chiara, essere la causa del proprio malessere
Quante volte ho fatto finta di nulla proseguendo la mia vita anche se qualche dolore mi avvertiva di qualcosa
ho ceduto alla pigrizia e non mi  sono dedicata a me stessa,
 credevo di potere recuperare in seguito-
ho fatto una scelta. È vero che senza volerlo ritorneranno e ritorneranno alla mente tutte le abitudini di una vita… le abitudini  di lottare… di non accettare, ma… ora mi occupo di ME
Io non credo che, non sono capace, non ci riesco, e poi sono fatta così
 Ho capito in questi ultimi tempi che per occuparsi di se, serve di essere in pace con se stessi, quando c'è guerra nessuno vince, si esce sempre sconfitti Io nella mia vita non mi sono mai arresa e voglio  accettarmi completamente così come sono,  con tutti i dubbi che possono venirti alla mente. con tutti i gli errori passati
 
Bene, dichiaro a me stessa questa decisione: Fanculo gli altri Viva me stessa (ahhahah questa mi piaceva troppo)

la sindrome di down

LA SINDROME DI DOWN

La sindrome di down non è una malattia. Le persone con la sindrome di down non cercano medicine,vogliono solo essere accettate e trattate come gli altri. Il 93%dei miei contatti non copierà questo messaggio.

Spero che tu che stai leggendo ora,voglia fare parte di quel restante 7% che metterà questo messaggio nella sua bacheca

Il tempo

Il tempo

Il tempo corre
scorre tra i petali di un fiore
avanza con il suo vivere
vive nella terra
muore nelle persone
scorre come un fiume
senza fermarsi
senza voltarsi
porta con se gioia e tristezza
porta con se il suo semplice dolore
non si riposa
non si ferma
non prova ne dolore ne gioia
osserva il cambiarsi di questa terra
osserva e dimentica
perchè Lui è il tempo.

ARIA

Voglio solo Aria

 
vibra la stanza di storia infinita .
Rubo respiri di ogni momento, li catturo poi li vendo
l'unica cosa esente da tasse ^__^
Danzo poi canto con vino e atmosfera,
questa è la vita, la voglio godere
Aria dove naufragare
voce nel vento  vera  e senza alcun rimpianto
i pensieri li lascio nel vento, poi... morire mai.
Sollevo il peso di questa esistenza
tanto densa da non digerirla tutta per l'eternità
Spengo quel "fuoco" di guerre e ideali, gioco e non mi faccio male

neruda

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l'aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l'acqua che d'improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d'argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d'aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

Amor mio, nell'ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d'improvviso
vedi che il mio sangue macchia
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.

Vicino al mare, d'autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

Riditela della notte,
del giorno, della luna,
riditela delle strade
contorte dell'isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l'aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.

Pablo Neruda

rosa gialla

,

, , , , , , , , , , , , ,