Libero

snoopygirl

  • Donna
  • 57
  • Nell'infinito spazio di Te...
Leone

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 25 giugno

Ultime visite

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita snoopygirl a scrivere un Post!

Mi descrivo

....Se il tuo cuore ha le mie stesse parole, se la tua anima è condivisibile e si ricongiunge con la mia...se tu credi nei sentimenti e nella sensibilità che da essi spontaneamente nasce Amore, cercami ancora...Io ci sarò....Ma solo per Te...una Donna unica e speciale come me...

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Francese, Inglese

I miei pregi

la serietà del cuore e della mia anima...

I miei difetti

la responsabilità dei sentimenti...

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la tua dolcezza
  2. la tua creatività
  3. la tua femminilità ed il tuo essere Donna come me

Tre cose che odio

  1. l'ineducazione
  2. l'ipocrisia
  3. il tradimento della mia anima e del mio sentire...

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Passioni

  • Musica

Cucina

  • Piatti italiani
  • Cinese

Libri

  • Classici
  • Psicologia

Libro preferito

ZAHIR

Meta dei sogni

Irlanda e Scozia, Spagna e Portogallo

Film preferito

GHOST

Poeta dell'Anima...

Posso cantare la mia anima...

Ascoltare la voce del mio cuore...

Sono poeta e professo esclusivamente

il vero canto dell'Amore...

Donna...

Donna, non sei
soltanto
l’ opera di Dio,
ma anche degli uomini,
che sempre
ti fanno bella
con i loro cuori.

I poeti ti tessono una rete
con fili di dorate fantasie;
i pittori danno alla tua forma
sempre nuova immortalità.

Il mare dona le sue perle,
le miniere il loro oro,
i giardini d’ estate
i loro fiori
per adornarti,
per coprirti,
per renderti
sempre più preziosa.

Il desiderio del cuore
degli uomini
ha steso la sua gloria
sulla tua giovinezza.
Per metà sei donna,
e per metà sei sogno.

Rabindranath Tagore

LA VOCE A TE DOVUTA...

È stato, accadde, è vero.
Fu in un giorno, fu una data
che segna il tempo al tempo.
Fu in luogo che io vedo.
I suoi piedi toccavano il suolo
questo stesso che noi tocchiamo.
Il suo vestito
era simile ad altri
che indossavano altre donne.
Il suo orologio
sfogliava calendari,
senza scordare l'ora :
come contano gli altri.
E quello che lei mi disse
fu in idioma del mondo,
con grammatica e storia.
Così vero
che sembrava menzogna.

No.
Devo viverlo dentro,
me lo devo sognare.
Togliere il colore, il numero,
il respiro tutto fuoco,
con cui mi bruciò nel dirmelo.
Mutare tutto in forse,
in mero caso, sognandolo.
Così, quando vorrà smentire
ciò che mi disse allora,
non mi morderà il dolore
d'una felicità perduta
che io tenni tra le braccia,
come si tiene un corpo.
Crederò di aver sognato.
Che tutte quelle cose, così vere,
non ebbero corpo, ne' nome.
Che perdo
un'ombra, un sogno ancora

Snoopygirl...

SnoopyGirl

, , , , , , , , , , , , ,