Libero

stella_alpina72

  • Donna
  • 48
  • chieti scalo
Cancro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 29 settembre

Ultime visite

Visite al Profilo 26.140

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita stella_alpina72 a scrivere un Post!

Mi descrivo

"Cerchiamo la verità per tutto il mondo; da tutti i vecchi campi fioriti dell'anima cogliamo ciò che è buono, puro, bello; e quali stanchi ricercatori delle cose migliori, torniamo aggravati dalle nostre ricerche, per scoprire che tutto ciò che dissero i saggi si trova nel Gran Libro(la Bibbia) che ci leggevano le nostre madri."(J.G.Whittier) SONO FELICE INSIEME A MIO MARITO E NON CERCO STORIE...

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

(^_^)

I miei difetti

testarda, impulsiva, \\\\\\\"fessa\\\\\\\"

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. i Pensieri al di sopra dei miei...la mia famiglia
  2. la mia montagna e il suo silenzio incantevole...
  3. il Tirolo ... un sogno da vivere

Tre cose che odio

  1. l'amore spicciolo...tipo vogliamoci bene che
  2. questo mondo non costa niente...
  3. l'ignoranza del cuore...lo zodiaco

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Montagna

Vacanze Ko!

  • Spiagge incontaminate
  • Passioni

    • Musica
    • Canto
    • Lettura

    Musica

    • Soul
    • Lirica

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Storici
    • Classici

    Film

    • Classici
    • Storico

    Libro preferito

    la Bibbia...in assoluto (un tesoro infinito ricco di poesia e insegnamenti profondi)

    Meta dei sogni

    Austria, Irlanda e Scozia

    Film preferito

    Tutti insieme appassionatamente...(bellissimo)

    La Colpa di essere nati "Uomini"

    Non sono milanista ... ma come Kakà ...
    IO APPARTENGO A GESU'

    LA SFIDA DI MICHEA

    "O uomo, Egli ti ha fatto conoscere ciò che è bene; e che altro richiede da te l'Eterno, se non praticare la giustizia, amare la clemenza e camminare umilmente col tuo Dio?"
    (Michea 6,8)
    AZZERIAMO  DEBITO DEI PAESI POVERI ENTRO IL 2015 
     
    CLICCA QUI

    Io rifiuto con forza:"l'attuale ordine economico mondiale imposto dal capitalismo della globalizzazione neo-liberista e qualsiasi altro sistema economico, inclusa l'economia interamente pianificata, che sfida il patto di Dio escludendo dalla pienezza della vita i poveri, i soggetti vulnerabili e l'insieme della creazione", rifiuto "l'accumulazione della ricchezza senza regole e lo sviluppo illimitato che ha già pagato il prezzo della vita di milioni di persone e ha distrutto parte della creazione di Dio" 
    ( dalla confessione di ACCRA)

    "Sentire come un'offesa personale qualsiasi offesa, qualsiasi azione che vada contro la dignità dell'uomo, contro la sua felicità in qualsiasi parte del mondo"

     ( Ernesto Che Guevara)

    GIORNATA DELLA DONNA

    GIORNATA DELLA MEMORIA

    PER FAVORE FERMATI UN ATTIMO E ACCENDI LA TUA MEMORIA....NON PERMETTERLE DI SPEGNERSI...MAI!!!






    ...per rivolgere un pensiero alle milioni e milioni di morti anonime di ogni genocidio, anche quelli dimenticati, pur ispirandosi il filmato alla Shoah... NON DOBBIAMO DIMENTICARE MAI!

    11 Settembre... non ne posso più...

    nella storia contemporanea non esiste solo l'11 Settembre... nel nostro presente di ogni giorno esiste una tragedia che si rinnova costantemente...

    RICORDIAMOLO!

    immagine

    Manifesto programmatico

    La libertà religiosa è la madre di tutte le libertà in quanto investe la libertà di coscienza, di pensiero e di professione pubblica della
    fede di ciascuno. Toccando la libertà religiosa, si tocca tutto il sistema a salvaguardia della libertà di tutti. La libertà religiosa non interessa solo le minoranze, ma è un principio di civiltà che deve interessare tutti, indipendentemente dai credo e dalle appartenenze di ciascuno. La libertà religiosa rappresenta lo sfondo dove ricercare un'efficace politica sociale attenta alle differenze(anche religiose), dove incoraggiare scelte segnate da una tolleranza genuina che non camuffa le diversità e da un'azione che sostiene l'integrazione, il dialogo plurale per il bene comune, la tutela dei diritti umani e la partecipazione democratica.

    Per le nostre convinzioni e per la nostra storia, siamo totalmente persuasi della necessità di promuovere la libertà religiosa. Come nel 1999, in occasione del Raduno per la libertà religiosa che si tenne a Roma, anche oggi siamo uniti nel chiedere:

    1. Che siano definitivamente abrogati i residui di legislazione fascista sui "culti ammessi" che discriminano le minoranze religiose. In uno Stato democratico non ci sono "culti ammessi", ma a tutti viene riconosciuta la piena libertà religiosa.

    2. Che la legge sulla libertà religiosa tenga conto anche delle chiese e delle comunità religiose prive di personalità giuridica.

    3. Che le confessioni religiose che hanno chiesto l'intesa, la ottengano in tempi ragionevoli, dando piena attuazione all'art. 8 della Costituzione.

    4. Che il Governo italiano si faccia interprete della denuncia della gravi violazioni della libertà religiosa che si verificano in molti
    Paesi a danno delle minoranze, tra cui quella evangelica, e si attivi per trovare forme concrete di soluzione a livello bilaterale e internazionale.

    5. Che, oltre alla legge sulla libertà religiosa, in Italia si realizzi un effettivo quadro di pluralismo nell'informazione e nell'accesso ai mezzi di comunicazione di massa. Ciò riguarda soprattutto il Servizio pubblico, il cui compito istituzionale è di rappresentare anche la pluralità religiosa e culturale del nostro Paese, ma che sovente vede la presenza evangelica del tutto ignorata.

    6. Che il principio della laicità dello Stato sia affermato e realizzato per evitare l'ingerenza delle confessioni religiose nelle prerogative dello Stato e la tentazione dello Stato d'interferire nelle legittime attività delle confessioni religiose. Anche la laicità al servizio della libertà religiosa.

    Facciamo nostre le parole del Patto di Losanna (1974): "Tutti i governi hanno avuto da Dio il mandato di assicurare le condizioni di pace, di giustizia e di libertà nelle quali la chiesa può ubbidire a Dio, servire Cristo il Signore e predicare l'Evangelo senza
    interferenze. Per questo, preghiamo per i capi delle nazioni e chiediamo loro di garantire la libertà del pensiero e della coscienza, come pure la libertà di praticare la religione e farla conoscere secondo la volontà di Dio e conformemente alla Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo" (§ 13).

    Ufficio stampa Alleanza Evangelica Italiana, Vicolo S. Agata 20, 00153 Roma

    Contatore utenti oggi contatore record giornaliero

    immagine

    , , , , , , , , , , , , ,