Libero

tangue2008

  • Uomo
  • 57
  • napoli
Toro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 1.998

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita tangue2008 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Mentre avvicinavo i miei occhi ai suoi occhi, vidi in essi, nel loro cielo, quattro punte di diamante infuocato.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

un po meno

I miei difetti

tanti

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Viaggiare
  2. Musica
  3. Ridere

Tre cose che odio

  1. Maleducazione
  2. I leghisti
  3. La nebbia

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Prendo l'auto e parto

Passioni

  • Lettura
  • Suonare

Musica

  • Folk
  • Rock

Cucina

  • Piatti italiani
  • Pizza

Libri

  • Gialli
  • Storici

Sport

  • Calcio e calcetto
  • Basket
  • Tennis

Libro preferito

l\'insostenibile leggerezza dell\'essere

Meta dei sogni

Irlanda e Scozia, Centro America

Film preferito

mediterraneo

Carattere

Stare insieme, sorseggiare un ottimo rosso, guardarti negli occhi, parlarti, vederti sorridere, con la luce della fiamma del camino riflessa nei tuoi occhi .... e poi...tutto . . .........................................................

1942

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l'ho ancora detto.
 

Nazim Hikmet

Per un'amica sempre presente

Delicata, buona da sciogliere lentamente sulle labbra.

Dalla terra

Se dalla terra arrivano i frutti di un ottimo e appassionato lavoro, dall' amore è giusto ricevere altrettanta passione.

Corpo di donna, bianche colline, cosce bianche,
assomigli al mondo nel tuo gesto di abbandono.
Il mio corpo di rude contadino ti scava
e fa scaturire il figlio dal fondo della terra.

Fui solo come un tunnel. Da me fuggivano gli uccelli
e in me irrompeva la notte con la sua potente invasione.
Per sopravvivere a me stesso ti forgiai come un'arma,
come freccia al mio arco, come pietra per la mia fionda.

Ma viene l'ora della vendetta, e ti amo.
Corpo di pelle, di muschio, di latte avido e fermo.
Ah le coppe del seno! Ah gli occhi d'assenza!
Ah le rose del pube! Ah la tua voce lenta e triste!

Corpo della mia donna, resterò nella tua grazia.
Mia sete, mia ansia senza limite, mio cammino incerto!
Rivoli oscuri dove la sete eterna rimane,
e la fatica rimane, e il dolore infinito.

Pablo Neruda

Link Preferiti

, , , , , , , , , , , , ,