Libero

teknopress2002

  • Uomo
  • 58
  • Casoria
Sagittario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 29 settembre

Ultime visite

Visite al Profilo 4.629

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita teknopress2002 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Un grande guerriero no è chi combatte perche nessuno a il diritto di prendersi la vita di un'altro. un grande guerriero e chi dona se stesso per la vita degli altri.

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

amo tutti quelli che mi amano

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. La famiglia
  2. Il mondo della stampa
  3. la grande musica dei Pink Floyd

Tre cose che odio

  1. é pzzient sajut'
  2. chi ha 2 facce
  3. e i serpenti

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Campeggio

Passioni

  • Musica
  • Cucina
  • Arte

Cucina

  • Piatti italiani

Libri

  • Storici

Sport

  • Calcio e calcetto

Film

  • Azione

Meta dei sogni

Isole tropicali in generale

al mio grande amore


                          

40 anni fa, in un piccolo quartiere di Napoli, accadde un evento memorabile. La gente di questo quartiere  improvvisamente si affacciò alla finestra ad ammirare la notturna volta celeste. Si accorsero che brillava più del solito, ed ad un certo punto, puntarono lo sguardo verso una luce abbagliante, una nuova stella nacque quella sera..... era straordinaria! E così la battezzarono con un nome altrettanto straordinario: LUCIA!    Da quel giorno, ogni anno, si festeggia la nascita di quella stella e sono davvero fiero di poter ammirarne la sua splendida luce: la Tua luce di bontà, dolcezza e tenerezza!


Pink Floyd

                        

       

No alla Pedofilia

Sii sempre come il mare che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza di riprovarci.

nella vita il coraggio non deve mai mancare....bisogna lottare per sconfiggere gli ostacoli....avere la forza di rialzarsi se si cade...la vita è una delle sfide più belle....

E' comm maronn si bell'

ZUOCCOLE, TAMMORRE E FFEMMENE
De Curtis Antonio (Totò)
Tutte hanno scritto a Napule canzone appassiunate,
tutt”e bellezze ‘e Napule so’ state decantate:
da Bovio a Tagliaferri; Di Giacomo a Valente;
in prosa vierze e musica: ma chi po’ ddì cchiù niente?
Chi tene cchiù ‘o curaggio ‘e di’ quaccosa
doppo ca sti puete gruosse assaie
d’accordo songo state a ddi’ una cosa:
ca stu paese nun se scorda maje.
Sta Napule, riggina d”e ssirene,
ca cchiù ‘a guardammo e cchiù ‘a vulimmo bene.
‘A tengo sana sana dint”e vvene,
‘a porto dint”o core, ch’aggia fa?
Napule, si comme ‘o zucchero,
terra d’amore, ch’è na rarità!
Zuoccole, tammorre e femmene,
è ‘o core ‘e Napule ca vo’ cantà.
Napule, tu si’ adorabile,
siente stu core che te vo’ di’:
“ Zuoccole, tammorre e ffemmene,
chi è nato a Napule nce vo’ murì

eran chiù bell

 

Totò - senza di te (nuj amm furnut' e rirr)

 

Il fiore più bello

Sulla mia bocca ancora c'è il sapore delle tue labbra come un fiore rosso, l'alito profumato, il tuo calore di questa febbre che mi hai messo addosso: mi brucia questa febbre nelle vene e sol per te questo mio cuore duole, duole d'amor perché ti vuole bene: morir d'amor per te, sol questo vuole.

O' Mast

 

 

Simm' è chiu fort

  

cuore napoletano

 

  • Tutto ciò che amo perde metà
  • del suo piacere se tu non sei là
  • a dividerlo con me

aiutooooooooooooooooooooo


é pzzient sajut'

provate ad andare al cimitero a trovare qualche vostro defunto che magari vi siete dimenticati o non ci pensate mai o magari perchè, sit' sajut' è non vi interessano più, ma...., '' che può ssape si a ffuria è vedè e muort ca nun te mpare pure tu a campa.... ''


Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni...........

Questa è di una mia amica

 

Poesia

Sulla mia bocca ancora c'è il sapore delle tue labbra come un fiore rosso, l'alito profumato, il tuo calore di questa febbre che mi hai messo addosso: mi brucia questa febbre nelle vene e sol per te questo mio cuore duole, duole d'amor perché ti vuole bene: morir d'amor per te, sol questo vuole. Bella superba come un'orchidea, creatura concepita in una serra, nata dal folle amore d'una Dea con tutti i più bei fiori della terra. Dal fascino del mare misterioso che hai negli occhi come calamita vorrei fuggir lontano, ma non oso, signora ormai tu sei della mia vita. Come uno schiavo sono incatenato alle catene della tua malia e mai vorrei che fosse ahimè spezzato il dolce incanto della mia follia.

caro papà


Oggi 8 settembre 2008 il giorno dopo dei tuoi ultimi sofferti respiri sulla terra. Caro papà non sono riuscito a dirti quello che volevo, per paura di farti capire che il tempo era inesorabile e la malattia terribile. scusami, ma credo che ti devo ringraziare soprattutto per la pazienza che hai sempre avuto. Per i tuoi occhi che sorridevano fino alla fine. 

                  

Ciao caro papà, anche se non ci sei più ti scrivo, so che mi guardi da lassù, sono qui solo davanti a questo computer ed una lacrima scende...... Questo giorno e molto triste, sento molto la tua mancanza e non riesco a farmi un'idea che non ci sei più.

tuo figlio Alfonso


un grande attore

Preghiera Cherokee


Oh Grande Spirito, concedimi la serenità di accettare

le cose che non posso cambiare,

il coraggio di cambiare le cose che posso cambiare,

e la Saggezza di capirne la differenza.

per te

Nu juomo all'intrasatta sentette 'e tuzzulià 'ncopp' a stu core: - Mò chi sarà ca vene a tuzzulià proprio a chest'ora a mme ca nun aspetto cchiù a nisciuno...-
...E allora? Allora addimannaje: - Chi è? -Na voce gentile rispunnette:- Faciteme trasì.
Cerco ospitalità - '0 nomme aggia sapè- ...E allora? Allora addimannaje: Chi è? Na voce gentile rispunnette:- Faciteme trasì. Cerco ospitalità '0 nomme aggia sapè-
- Me chiammano Lucia-
Subbeto spalancate 'a porta 'e chistu core pe fa trasì stu sciore, stu sciore delicato, stu sciore appassionato.

 

A DINTA 'A SAITTELLA''                                                                                         

AZZ PURE CCA' NGOPPA CE STANNO 'E STRUNZ''



DICETTE 'O SORECE ASCENNE                                                                                   

a' riccia e a froll so bon tutt'è doj

 

gli struffoli è comm maronn so buon

a pastier e mamma comm e bon

a pizz e fratm manuel

La grande Napoli

'O Paravis putev pur aspettà nat poc'

 

il mio papà

 

 

 

 

'O sole mio

 


Che bella cosa è na jurnata 'e sole,
n'aria serena doppo na tempesta!
Pe' ll'aria fresca para gia' na festa...
Che bella cosa na jurnata 'e sole.

Ma n'atu sole
cchiu' bello, oi ne',
'o sole mio
sta nfronte a te!

Luceno 'e lastre d''a fenesta toia;
'na lavannara canta e se ne vanta
e pe' tramente torce, spanne e canta,
luceno 'e llastre d''a fenesta toia.

Ma n'atu sole
cchiu' bello, oi ne',
'o sole mio
sta nfronte a te!

Quanno fa notte e 'o sole se ne scenne,
me vene quase na malincunia;
sotta 'a fenesta toia restarria
quanno fa notte e 'o sole se ne scenne.

Ma n'atu sole
cchiu' bello, oi ne',
'o sole mio
sta nfronte a te!


, , , , , , , , , , , , ,