Libero

trudilagatta

  • Donna
  • 55
  • massa
Cancro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita trudilagatta a scrivere un Post!

Mi descrivo

un gabbiano con le ali sporche di catrame

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese, Tedesco

I miei pregi

comprensiva (a volte) paziente (a volte) affidabile (se non mi rompo)

I miei difetti

disordinata amante dell\'ordine impulsiva ragionata trasparente abissale

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. coerenza
  2. forza
  3. perseveranza

Tre cose che odio

  1. i rinnegati
  2. i vigliacchi
  3. i millantatori

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Prendo l'auto e parto

Passioni

  • Arte
  • Suonare
  • Musica

Musica

  • Rock

Cucina

  • Stellata

Libri

  • Narrativa
  • Saggi

Sport

  • Skating
  • Bike

Film

  • Commedia

Libro preferito

il gabbiano

Meta dei sogni

Canada, Estremo Oriente

Film preferito

il diario di bridget jones

NELL'INFERNO DELLA VITA ENTRA SOLO LA PARTE PIU' NOBILE DELL'UMANITA': GLI ALTRI RESTANO SULLA SOGLIA... E SI SCALDANO

OVUNQUE ANDRAI

IL MIO PENSIERO SARA' CON TE

Tu sei la mia dolcezza, tu sei la mia forza.

Non c'è niente al mondo che mi dia più senso di te. Quando siamo insieme o quando siamo separati non esiste spazio tra i battiti dei nostri cuori, perchè io sono la mela e tu sei l'albero (J.L.)

... Un tempo ho creduto di essere una gabbianella e passavo le mie estati a osservare i miei compagni che prendevano lezioni di volo, ma per quanto mi esercitassi non riuscivo ad apprendere le nozioni fondamentali, e così non sapevo planare, nè battere in picchiata; non conoscevo il volo radente, nè il doppio avvitamento. Un giorno il mio migliore amico che per lungo tempo cercò di vedere in me un gabbiano, mi fece notare che ci eravamo sbagliati e che sicuramente io dovevo essere una farfalla, libera di andare ovunque volessi... Ma dopo un giorno in cui io svolazzai felice intorno a lui, le mie ali rimasero incollate, perchè è così che succede alle farfalle, e il mio compagno di viaggio mi lasciò morire sul treno che doveva riportarmi a casa. Questa è la mia storia, o almeno parte di essa... Adesso continuo a guardare in alto e so che se riuscirò a ritrovare un pensiero felice riuscirò a tornare su nella mia dimensione: mi basta un ricordo felice... (per LH)


Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.

Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perchè con quattr'occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perchè sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.


(Eugenio Montale, Satura, Xenia II)

GRAZIE PER ESSERMI VENUTI  A TROVARE E A PRESTO

BURNING ROPE

The warming sun, the cooling rain, the snowflake drifting on  the breathe of the breeze, the lighting bolt that frees the sky for you yet only eagles seem to pass on through, the words of love, the cries of hate, and the man in the moon that seduced you then finally loosed you ...

You climbed upon a burning rope to escape  the mob below, but you had put the flaming out so that others could now follow. To be out of the bound and the barks of those who do not wish you well.

You must blaze a trail of your own, unknown, alone, but keep in mind

Don 't live today for tomorrow as you were immortal the only survivors on this world of ours are 

 The warming sun, the cooling rain, the snowflake drifting on  the breathe of the breeze, the lighting bolt that frees the sky for you yet only eagles seem to pass on through, the words of love, the cries of hate, and the man in the moon that seduced you then finally loosed you ...

You're old and disillusioned now as you realize at last, that all you have accomplished here will have soon all turned to dust. You dream of a future after life, well that's as maybe, I don't know. But you can take what you left behind, you're all alone. So keep in mind: don't live today for tomorrow, as you were immortal, the only survivors on this world of ours are ...

Dove l'amore può, l'amore osa (W.S.)

"Ich bin ein Stern" von Hermann Hesse


Ich bin ein Stern am Firmament,
Der die Welt betrachtet, die Welt verachtet,
Und in der eignen Glut verbrennt.

Ich bin das Meer, das nächtens stürmt,
Das klagende Meer, das opferschwer
Zu alten Sünden neue türmt.

Ich bin von Eurer Welt verbannt
Vom Stolz erzogen, vom Stolz belogen,
Ich bin der König ohne Land

Ich bin die stumme Leidenschaft,
Im Haus ohne Herd, im Krieg ohne Schwert,
Und krank an meiner eignen Kraft

Non t'amo come se fossi rosa di sale

Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:
t'amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, entro l'ombra e l'anima.
T'amo come la pianta che non fiorisce e reca
dentro di sè, nascosta, la luce di quei fiori;
grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il concentrato aroma che ascese dalla terra.
T'amo senza sapere come, nè quando nè da dove,
t'amo direttamente senza problemi nè orgoglio:
così ti amo perchè non so amare altrimenti
che così, in questo modo in cui non sono e non sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.

(Neruda)

, , , , , , , , , , , , ,