Libero

un_uomonormale0

  • Uomo
  • 92
  • vicina alla tua
Gemelli

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 9 ore fa

Ultime visite

Bacheca1 post
un_uomonormale0 27 febbraio

LE MALATTIE EPIDEMICHE MERITANO MOLTA ATTENZIONE POICHE' LA LORO EVOLUZIONE E' TUTT'ALTRO CHE TERMINATA.

**********************************************

Quanto segue non va inteso come un fornire nuove informazioni, bensì quello di cercare di contestualizzare materiale già a tutti noto, quindi trarre generali conclusioni e rendere quanto segue un argomento a chiunque accessibile.

Tutte le epidemie hanno sempre fornito un impatto sia sulle vicende dei singoli; sia uomini sia donne, ma anche sull'igiene pubblica, sulla religione, e sull'avvento della scienza medica.

Come ho citato in epigrafe, gli eventi epidemici richiedono molta attenzione, appunto perchè, il loro svilupparsi non ha certamente la parola "fine".

Calcoliamo come malattie in crescita come la SARS, L'EBOLA, e il Virus ZIKA con la loro comparsa ci hanno fatto risvegliare da un sonno "comatoso", quindi la manifestazione della nostra Vulnerabilità.

La nostra attenzione l'abbiamo posta morbosamente sulla devastazione dell'AIDS, mentre, nel contempo, quelle malattie che pensavamo averle "estinte" come la Malaria, la Tubercolosi e Dengue si vanno ripresentando minacciandoci.

Le notizie circa il cambiamento climatico in atto, ci dicono che il futuro non è per nulla rassicurante; ovverosia, che il pericolo microbico va preso in seria considerazione.

La domanda è: Quanto è grave ? o, Siamo pronti e attrezzati per affrontarlo ?

Sarà importante in alcuni casi se guardassimo un po' più lontano dalla punta del nostro naso.

A mio parere trovo sbagliato porre le forze scientifiche per trattare l'AIDS, o per debellare la Polio o una 3^ pandemia di peste bubbonica, senza prima considerare quei territori da cui originano queste malattie, quindi quei luoghi in cui queste calamità causano ancora indicibili sofferenze e morti.

Non v'è alcun dubbio che siamo parti di un mondo globale dove il mondo microbico e gli insetti che sono i veicoli primi di trasmissione, se ne fregano dei confini politici e noi dobbiamo tenerne conto di questo.

E' di fondamentale risonanza evidenziare la diversità biologica. Ad esempio, calcolate alcune gravi malattie epidemiche molte delle quali sono batteriche, mentre molte altre sono Virali e altre parassitarie.

Ciò che li differisce è la modalità di trasmissione: per aria, per contatto sessuale, alimentazione e acqua contaminata, ma anche e in particolare portatori come le zanzare( vedasi "DENGUE" ), o le pulci, o i pidocchi.

In conclusione, è arrivato il momento di non farci più prendere dallo stato "comatoso" ma di rimanere sempre ben desti, quindi investire di grosso sulla Ricerca scientifica, sulle infrastrutture sanitarie avanzate, collaborare in maniera stretta in campo internazionale, sulla informazione sanitaria, sulla tutela della Biodiversità e sovvenzioni adeguate.

Tutti questi, sono certo, saranno elementi necessari da utilizzare a livello globale per mettere al sicuro la nostra civiltà.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante mappa e testo

 

Ti piace?
2

Mi descrivo

Uno come tanti

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

I miei interessi

Passioni

  • Lettura
  • Sport
  • Teatro

Musica

  • Classica

Cucina

  • Piatti italiani

Libri

  • Narrativa

Sport

  • Calcio e calcetto

Film

  • Commedia

 

 

, , , , , , , , , , , , ,