Libero

valesaber

  • Uomo
  • 56
  • Provincia di Ferrara
Vergine

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 14 luglio

Ultime visite

Visite al Profilo 6

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita valesaber a scrivere un Post!

Mi descrivo

Mi considero una persona semplice, sicuramente ricettiva e aperta alle relazioni con gli altri. E da questo incrocio di destini traggo energia, sintetizzandola ad ogni incontro per quello che riesco a ricevere e a donare, da quanto assorbo e riesco ad esternare. E questo fa di me uno “strano intruglio”… Sono passionale e anche appassionato… E così facendo può capitare di sbagliare... Ma "l'arte della vita sta proprio nell'imparare a soffrire e nell'imparare a sorridere" anche quando è più difficile.

Su di me

Situazione sentimentale

convivenza

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

Essere tollerante, cercare di vedere le cose anche con il punto di vista degli altri, saper ascoltare con il cuore.

I miei difetti

Di difetti ne ho tanti... ma so riconoscerli.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. L'amicizia
  2. il mare e i monti
  3. Gli animali

Tre cose che odio

  1. L'Ipocrisia
  2. La superficialità
  3. La noia

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Prendo l'auto e parto

Passioni

  • Arte
  • Lettura
  • Musica

Musica

  • Rock
  • Soul

Cucina

  • Piatti italiani

Libri

  • Narrativa
  • Saggi

Sport

  • Tennis
  • Trekking

Film

  • Azione
  • Fantascienza

Libro preferito

Achille piè veloce

Meta dei sogni

Australia e Nuova Zelanda, Nepal

Film preferito

Blade Runner

Istruzioni per l'uso...

C'è una storia, una elaborazione africana di una favola ampiamente conosciuta, che mi è rimasta dentro più di altre e a cui penso spesso :
"C'era una volta in Africa uno scorpione che voleva attraversare un grande fiume. Le acque erano agitate e lui non sapeva nuotare. Allora iniziò a chiedere a tutti gli animali di aiutarlo ad attraversare, ma quelli, per paura del suo pungiglione, si rifiutavano decisamente. Solo una gru, impietosita, acconsentì a prenderlo sul dorso... 'Ma non mi pungerai vero?' disse la gru, per nulla tranquilla... 'Sì, non ti preoccupare, non ti farò alcun male' rispose lo scorpione.
E così insieme si involarono e iniziarono a sorvolare il fiume. Quando erano ormai a metà del tragitto, la gru sentì un dolore acuto sulla schiena. Lo scorpione l'aveva punta. Mentre precipitavano, quella gli gridò 'pazzo, ma perchè l'hai fatto? Così morirai anche tu...' 'Lo so' rispose tristemente quello 'ma è la mia natura e non ho potuto resistere'...
Ho pensato a lungo alla sua morale... che se siamo fatti in un certo modo non possiamo fuggire alla nostra natura, e ho finito per applicarla al mio essere.
Come ha detto qualcuno, io sono 'passionale e appassionato', un cocktail che spesso diventa micidiale... sopratutto per me stesso. 
Nella foga di conoscere gente, nella voglia di confrontarmi con gli altri, magari nel tentativo di fornire il mio punto di vista o di rendermi utile... può capitare che sembri mi stia parlando addosso o magari banalmente per frasi fatte... ma ancora peggio potrei arrivare a ferire senza rendermene conto.
Se questo accadesse, se vi ferissi in un qualche modo.... vorrei non ve ne andaste subito. Magari prima datemi una 'botta'... così come si fa con un giradischi con il disco che salta... Sono sicuro che la musica potrà riprendere nuovamente e magari potrebbe piacere ancora.

...per Te che mi accetti come sono...

Il mio diletto...

"SEI MARE E ROCCIA DURA"


Sei mare e roccia dura,
terra nera che un vomere inquieto
ha rinnovato.

Sei vento di marzo,
che accarezza la pelle,
risvegliando sensi assopiti
e quel silenzio rotto da un sospiro,
come la luce che rischiara la sera.

Sei silenzi lontani,
sogni abbandonati nella soffitta
dove siamo stati che eravamo bambini
e che non ho mai dimenticato.

Sei un ombra nella notte,
che mi segue nelle vie dimenticate,
nei sentieri mai più percorsi.

Sei l'alba pigra,
che indugia all'orizzonte
dei miei occhi stanchi.

Vale

"La vita non è quella che si è vissuta,
ma quella che si ricorda
e come la si ricorda per raccontarla"  

(Gabriel Garcia Marquez)

'Non si vede bene che con il cuore'

...
"Tu cerchi galline?" "No", disse il piccolo principe, "cerco amici. Cosa vuol dire addomesticare?" "E' una cosa da molto dimenticata, vuol dire creare legami" "Creare dei legami?" "Certo", disse la volpe. "Tu fino ad ora per me non sei che un ragazzino uguale a centomila altri ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno uno dell'altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo'
...
"non si conoscono che le cose che si addomesticano" disse la volpe. "gli uomini non hanno più tempo per conoscere nulla. Comprano dai mercanti le cose già fatte. Ma siccome non esistono mercanti di amici, gli uomini non hanno più amici. Se tu vuoi un amico addomesticami!"
...
"ecco il mio segreto. E' molto semplice : non si vede bene che con il cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi"...

"Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Ma tu non la devi dimenticare. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato... Tu sei responsabile della tua rosa..."...

(Antoine De Saint-Exupery)

, , , , , , , , , , , , ,