Libero

vickys65

  • Uomo
  • 55
  • Caserta
Pesci

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 13 maggio

Ultime visite

Visite al Profilo 35.826

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita vickys65 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Innamorato della vita, nel bene e nel male, cerco di assaporare in ogni momento il gusto della mia esistenza, dividendola con le persone che amo e stimo. Mi piace conoscere cose nuove ed approfondire quelle già note. Il mio lavoro mi porta ad aiutare il prossimo, trascurando a volte me stesso...ho sempre la sensazione che, nonostante tutto, posso fare di più! Ma tutto scorre, e la vita lo fa in fretta...

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Francese, Spagnolo

I miei pregi

Leale, generoso, affidabile, dolce, romantico...

I miei difetti

Pignolo (dicono), a volte impulsivo.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. le persone che vogliono migliorarsi
  2. la sincerità
  3. il valore delle piccole cose

Tre cose che odio

  1. la superficialità
  2. la presunzione
  3. l'ignoranza, la violenza

I miei interessi

Passioni

  • Tecnologia
  • Musica
  • Lettura

Cucina

  • Piatti italiani

Sport

  • Vela
  • Tennis
  • Atletica

Libro preferito

Tanti: saggi, romanzi, biografie, storici, scientifici...

Meta dei sogni

capitali europee, Isole tropicali in generale

Film preferito

Molti, di genere diverso

Amore










Ciao a tutti! Visitate il mio blog e lasciatemi le vostre impressioni se volete. Grazie! Un caro saluto.



Un meraviglioso inno alla vita!

L'isola felice

 

 L’ ISOLA FELICE

 

 ...C'era una volta... c'era...
perduta nell'immenso Mar Turchese,
un'isola fantastica, un paese

che per dimora avea la Primavera.

Ivi la vita era una eterna festa;

le ore sempre quelle del mattino;

il cielo sempre terso, cristallino;

e d'un verde smeraldo la foresta.

Un lago tempestato di diamanti

alle gentili sponde vellutate

facea carezze lievi... trepidanti;

e uccelli strani dal soave canto;


     e agresti fonti tremule, iridate

infine completavano l' incanto.

Io ti trasporterò, bimba sognante.

all'isola felice, se lo vuoi.

Schiudi le labbra, chiudi gli occhi tuoi...

Vedrai che ci saremo in un istante.

Navigheremo per il Mar Turchese,

immenso quanto è immenso il nostro amore

e quindi dal profondo del tuo cuore

vedrai apparire il magico paese.


    

Approderem tenendoci per mano

sulla scogliera fatta di zaffiro

dell'isola felice, eterno arcano.

Allora, bimba mia, sussurrerai

fremente, trepidante, in un sospiro:

- Prendimi, Amore, non lasciarmi mai!...

 

        Francesco La Rocca


La via che non presi


La via che non presi


Due strade divergevano nel giallo bosco;

mi dispiacque non poterle prendere entrambe,

ero un solo viaggiatore.

A lungo stetti a guardarne una,

fin dove giungeva lo sguardo,

là dove svoltava nel sottobosco,


 

 

poi seguii l’altra, che era forse migliore,

perché era erbosa e meno percorsa sembrava,

pur essendo entrambe segnate dal passare della gente.

Tenni la via ancora per un giorno,

sapendo come ogni strada conduca a un’altra strada.

Dubito che mai tornerò indietro!

Forse lo dirò con un sospiro, tra anni e anni,

chissà dove, chissà quando…

Due strade divergevano nel bosco ed io,

io scelsi la meno frequentata…

e proprio in questo è la differenza.

 

 Robert Frost

 

Cyrano di Bergerac

    

Cos'è un bacio? E' un apostrofo rosa tra le parole "t'amo"!

contatore

tracker

A te, che sei tutto

Sull’oceano della vita ho incontrato la tua vela. Bianca, pura, bellissima, incontaminata. Dalle acque corrotte col male della terra, ormai insperato, il miraggio del tuo approdo si è materializzato. Un tifone, un uragano, messi insieme, non rendono l’idea della mia speme! Vorrei strambare e sulla tua scia veleggiare; due barche che si muovono all’unisono, al buio e alla luce, nella tempesta e in calma piatta, ma sempre insieme, unite dalla forza dell’Amore. Che bello attraccare al molo della gioia e passeggiare sul litorale della felicità… Noi due, insieme per sempre, non per contratto, non per vincolo, ma per il solo desiderio di volersi. Liberi da tutto e tutti, librandoci leggeri sull’acqua, incuranti delle onde tempestose che tentano di colarci a picco, senza riuscire a rompere le nostre ancore intrecciate. Un incantesimo che vorrei non finisse mai, cullandomi sulla risacca infinita del tempo, accanto a te, gioia mia! Amare è come navigare: un eterno lasciarsi andare ai flutti della passione e del sentimento, sulla rotta della vita, uniti sotto lo stesso albero maestro. Il nostro, a cui tenacemente ci aggrappiamo. E lui ci conduce all’isola felice, dove, insieme per sempre, godremo del nostro Amore senza confini. A te, che sei tutto, offro questo piccolo dono…
vickys65

ICE

ICE = In Caso di Emergenza
Attenzione: MESSAGGIO IMPORTANTE Gli operatori delle ambulanze hanno segnalato che molto sovente, in occasione di incidenti stradali, i feriti hanno con loro un telefono portatile. Tuttavia, in occasione di interventi, non si sa chi contattare tra la lista interminabile dei numeri della rubrica. Gli operatori delle ambulanze hanno lanciato l'idea che ciascuno metta, nella lista dei suoi contatti, la persona da contattare in caso d'urgenza sotto uno pseudonimo predefinito. Lo pseudonimo internazionale conosciuto è ICE (=In Case of Emergency). E' sotto questo nome che bisognerebbe segnare il numero della persona da contattare utilizzabile dagli operatori delle ambulanze, dalla polizia, dai pompieri o dai primi soccorritori. In caso vi fossero più persone da contattare si può utilizzare ICE1, ICE2, ICE3, etc. Facile da fare, non costa niente e può essere molto utile. Se pensate che sia una buona idea, fate circolare il messaggio di modo che questo comportamento rientri nei comportamenti abituali.
, , , , , , , , , , , , ,