Libero

voloneltempo67

  • Uomo
  • 55
  • Bolzano
Capricorno

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 53

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita voloneltempo67 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Si sogna per sperare Si vive per cercare Si soffre vivendo Si incontrano difficoltà lungo il cammino Si prendono scorciatoie Quando incontri persone speciali Che condividono con te il bene e il male e tutto diviene più facile e tu diventi più forte per affrontare tutto a denti stretti.

Su di me

Situazione sentimentale

fidanzato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

tanti

I miei difetti

tanti

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la natura
  2. l'amore
  3. la fotografia

Tre cose che odio

  1. indifferenza
  2. ipocrisia
  3. insensibilità

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Avventura

Vacanze Ko!

  • Prendo l'auto e parto
  • Passioni

    • Viaggi
    • Fotografia
    • Cinema

    Musica

    • Rock
    • Blues

    Cucina

    • Piatti italiani

    Libri

    • Fantascienza
    • Storici

    Sport

    • Calcio e calcetto

    Film

    • Fantascienza

    Libro preferito

    i segreti di karol wojtyla.

    Meta dei sogni

    Australia e Nuova Zelanda, Stati Uniti

    Film preferito

    blow

    IL RAGAZZO

    Spesso il bambino o il giovane a scuola si trova in un ambiente che, anziché spingerlo a esplorare il proprio mondo, é ancor meno flessibile di quello di casa sua. Sul ragazzo così "imprigionato", l'educazione formale si dà come compito principale quello di passargli la sapienza accumulata nel passato, di solito a spese del presente e del futuro. É un alimentare piuttosto che uno sviluppare. Viene insegnato tutto, eccetto quello che sarebbe necessario per la crescita della conoscenza individuale in se stessi, e del rapportarsi del sé agli altri. Il ragazzo trova spesso che molti dei suoi insegnanti sono esseri spenti, svuotati di entusiasmo, speranza e gioia.

    AMICIZIA

    L'amicizia è un rapporto personale. L'amico è qualcuno", è una persona a cui donarsi, non una "cosa" da usare per i nostri comodi. L'amicizia dà gioia e sicurezza ; solo se si è capaci di rinunciare ad alcuni diritti e capricciegoistici, perché l'amicizia è una conquista che costa. Non si può pretendere di essere amati se nonsi ama. Se ti accorgi di essere esigente con l'amico, di pretendere da lui sincerità, comprensione, affetto, rinunce, mentre tu personalmente non sei disposto a fare altrettanto, vuol dire che la tua amicizia è ancora in una fase acerba. Devi imparare ad essere più maturo, superare la preoccupazione di te per aprirti agli altri, se non vuoi perdere tutti gli amici o trasformarli in "schiavetti". L'amicizia ti fa maturare: ti apre agli altri: attraverso di essa cominci ad accorgerti che non sei tu il centro dell'universo, che per essere amato devi saper amare e dare. Ti accorgi di essere qualcuno proprio quando smetti di porre te stesso al centro di tutto e cominci a pensare agli altri. Essere amici è aiutarsi a risolvere i problemi che la vita ci pone, è aprirsi insieme ai problemi del mondo. La capacità di amare e di donarsi è ciò che fa veramente uomini.

    IL DOLORE

    Gli uomini hanno torto a considerare il dolore come se fosse il peggiore di tutti i mali, e a pensare solamente ad abolirlo. Esso ci rende sensibili al male più che essere esso stesso un male. E per questa stessa sensibilità esso ci rende ancora partecipi dell'essere e del bene... Forse, osiamo dirlo, la nostra più grande umiliazione è quella, in presenza di certi mali che ci vengono scoperti dall'intelligenza, di restare indifferenti... E' la sofferenza che dà ad ogni essere le più strette comunicazioni con il mondo e con se stesso...E' il dolore che approfondisce la coscienza, che la scava, che la rende comprensiva ed amante. Grazie alla sensibilità il mondo intero cessa di esserci indifferente ed estraneo: acquista con noi una specie di consustanzialità; il nostro corpo ne risulta legato per mezzo di fibre così segrete che non una di esse può essere toccata senza che noi ne siamo totalmente scossi

    VITA DI TUTTI I GIORNI

    Il mondo in cui ciascuno vive dipende in primo luogo dal personale modo di comprenderlo, ed é perciò conforme alle caratteristiche dei soggetti, secondo cui potrà apparire povero, insulso, piatto, interessante, notevole...Lo stesso avvenimento che appare così interessante allo sguardo di un uomo di ingegno, se é visto da un ometto qualunque diventa una scialba scenetta della vita di tutti i giorni

    L'UMANITA'

    L'umanità non si propone se non quei problemi che può risolvere, perché, a considerare le cose da vicino, si trova sempre che il problema sorge solo quando le condizioni materiali della sua soluzione esistono già o almeno sono in formazione.

    MATRIMONIO E DIVORZIO

    Il divorzio risale probabilmente alla stessa epoca del matrimonio. Ritengo, comunque, che il matrimonio sia più antico di qualche settimana

    L'OTTIMISMO

    L'essenza dell'ottimismo non è soltanto guardare al di là della situazione presente, ma è una forza vitale, la forza di sperare quando gli altri si rassegnano, la forza di tenere alta la testa quando sembra che tutto fallisca, la forza di sopportare gli insuccessi, una forza che non lascia mai il futuro agli avversari, il futuro lo rivendica a sé.

    INGIUSTIZIA IL SUPREMO MALE.

    Il supremo male che possa capitare è commettere ingiustizia ; non vorrei né patirla né commetterla,ma, fra le due, preferirei piuttosto patire che commettere ingiustizia.

    IL LIBERO SVILUPPO DELL'INTELLIGENZA.

    O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza

    INDIVIDUI ANCHE GLI ALTRI

    Riconoscere sé stessi come individui può essere facile ma l’importante è riconoscere che sono individui anche gli altri.

    UN UOMO NEL CONTINENTE

    Se un uomo è gentile con uno straniero, mostra d'essere cittadino del mondo, e il cuor suo non è un'isola, staccata dalle altre, ma un continente che le riunisce.

    DOLCE DIO

    Se ad un Dio si deve questo mondo, non ci terrei ad essere quel Dio: l'infelicità che vi regna mi strazierebbe il cuore.

    LEGGERE

    Leggere mette in moto tutto dentro te: fantasia, emozioni, sentimenti. È un'apertura dei sensi verso il mondo, è un vedere e riconoscere le cose che ti appartengono e che rischiano di non essere viste, fà scoprire l'anima delle cose. Leggere significa trovare le parole giuste, quelle perfette per esprimere ciò a cui nonriuscibi a dare forma. Trovare una descrizione a ciò che tu facevi fatica a riassumere. Nei libri le parole degli altri risuonano come un'eco dentro di noi, perché c'erano già.

    UGUALMENTE VIVO

    sbavo mentre ti guardo coi tuoi occhi su di me,pensi che soffro solo perche'non ho voglia di alzarmi,di parlarti come fanno tutti ma preferisco stare nel mio mondo ha un centimetro dalla noia perfino fuori dalla stessa finestra il paesaggio puo' cambiare!Chissa' che ne sapete voi....non vi fermate a osservare aprite gli occhi e guardate soltanto come fate al mio cospetto magari dicendo poveretto.....stasera andro' a dormire,domani anch'io saro' sveglio non come voi ma ugualmente vivo.....

    SOGNO BAMBINI CHE GIOCANO OLTRE

    OCCHI VELATI TRA FERRI AD INCROCIO CONSUMANO RESPIRI E CORRODONO GABBIE CON STILLE DI RABBIA E GRIDA DI SILENZIO DI VECCHIO CHE MESTO TACE.NESSUNO SI FERMA A GUARDARLO O NE ASCOLTA IL LAMENTOSUSSURRATO DAL VENTO.E MENTRE TIGRI CRUDELI MORDONO GIUNGLE D'ASFALTO IO VOGLIO SOGNARE BAMBINI CHE GIOCANO...OLTRE E RONDINI CHE PIEGANO RAMI DI PRIMAVERA E DIPINGONO NIDI CON GEMME D'AMORE.

    NON AVERE PAURA

    Se hai un pensiero che ti angoscia, non avere paura a considerarlo: Guardalo, ascoltalo, ancora e ancora, e vedrai che diverrà man mano sempre più sopportabile.

    NELL'ETERNITA'

    Nell'eternità tutto è inizio, mattino profumato.

    TI ASPETTERO' PER SEMPRE.

    come è grande questo prato che non conosco! mi spaventa il fosco colore della sera che s'avvicina aumentando sempre di piu' l'angoscia di non sapere dove sei andato tu.mi hai lasciato per giocare con me' a un nuovo gioco?arrivera' la notte fra poco e...vorrei vederti tornare.sappi che t'aspettero' per sempre.mi domando come tu senza di me' riesca a stare.

    E' UNA VITA CHE TI ASPETTO.

    « Mi sono seduto nella sala d'attesa. C'era una ragazza che sfogliava senza interesse una rivista. Mi piace stare in una stanza con una donna. Anche quando prendo il treno, se entro in uno scompartimento e ci trovo una donna sono più contento. E se non c'è continuo a cercare finché la trovo. Non è che poi le rivolgo la parola, o ci parlo, o ci provo per forza, anzi, ma mi piace che sia lì. Mi piace la loro compagnia anche se silenziosa e sconosciuta. Le donne sono belle da respirare. »

    IL MONDO E' PICCOLO

    Ovunque tu sia, sta pure tranquillo che incontrerai qualcuno che conosci e che abita vicino a te, più il posto è sperduto o lontano e più tra l'altro, c'è probabilità che la persona che incontri è quella che non volevi vedere per nulla al mondo.

    E' GIUNTO IL MOMENTO DI FARLO

    Una sera ho visto il cartone animato di "Alice Nel Paese Delle Meraviglie". A un certo punto del film lei diventava grande e la testa usciva dal tetto della casa e le braccia dalle finestre. Di fronte a quella scena, ho preso coscienza che era ciò che stavo provando io. La mia casa era diventata troppo piccola per me, sentivo che non ci stavo più dentro. Dovevo andarmene, seguire anch'io il Bianconiglio.

    CIVILTA'

    Se l'uomo distoglierà dall'aldilà le sue speranze e concentrerà sulla vita terrena tutte le forze rese così disponibili, riuscirà probabilmente a rendere la vita sopportabile per tutti e la civiltà non più oppressiva per alcuni.

    DUE COSE RIEMPIONO L'ANIMO

    Due cose riempono l'animo con sempre nuovo e crescente stupore e venerazione, quanto più spesso e accuratamente la riflessione se ne occupa: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me

    LA RAGIONE

    La ragione é, e deve solo essere, schiava delle passioni, e non può rivendicare in nessun caso una funzione diversa da quella di obbedire e di servire ad esse.

    PENSARE E' VIVERE

    Chi pensa è immortale , chi non pensa muore .

    DIO E' SEMPRE NEL MONDO CON NOI.

    Il mondo non è senza Dio, Dio non è senza il mondo.

    I PROFETI DEL TEMPO.

    Profeti del tempo. Come le nuvole ci rivelano in che direzione soffiano i venti in alto sopra di noi, così gli spiriti più leggeri e più liberi preannunciano con le loro tendenze il tempo che farà.

    STUDIARE L'UOMO E LA SUA NATURA

    Grande e bello spettacolo veder l'uomo uscir quasi dal nulla per mezzo dei suoi propri sforzi; disperdere, con i lumi della ragione, le tenebre in cui la natura l' aveva avviluppato; innalzarsi al di sopra di se stesso; lanciarsi con lo spirito fino alle regioni celesti: percorrere a passi di gigante, al pari del sole, la vasta distesa dell'universo; e, ciò che é ancor più grande e difficile, rientrare in se stesso per studiarvi l'uomo e conoscerne la natura, i doveri e il fine.

    IL POPOLO CAMMINA NEL SENSO DEL MONDO.

    Il popolo cammina nel senso del mondo : pensa che il primo dato é la cosa, il reale, la natura, quello che chiama la materia; e la scienza pare confermare questa prima direzione del pensiero popolare: cammina nel senso dell'istinto comune. Quello che esiste, da questo punto di vista, sono le cose esteriori al mio io, che si riflettono nell'io quando si serve dei suoi occhi, delle sue orecchie e delle sue mani.
    Al contrario, se si esercita lo spirito nell'altra direzione, come fecero i filosofi, e specialmente i moderni, allora si penserà che il primo dato non é la cosa, il mondo, l'oggetto, la materia, bensì lo spirito del quale il mondo non é che il riflesso, lo specchio, il prodotto, la "rappresentazione

    IL TEMPO

    La nostra generazione ne sta preparando una ancor più infelice. C'è troppa paura della pausa. Essa costituisce un terribile ed angosciante vuoto perchè ci mette di fronte a noi stessi. La parola d’ordine è “programmare”, “essere attivi ed efficienti”. Le conseguenze sono evidenti in tutti i livelli.
    Il culto del tempo ha comportato nella nostra epoca un pauroso vuoto interiore derivato dal capovolgimento dei valori che inibiscono le dimensioni più trascendenti. Ogni frustrazione genera altre frustrazioni. Subentra la sfiducia in se stessi e la noia che molti giovani e non più giovani cercano di rimuovere nell’edonismo più sfrenato.

    VIZIO

     Invece di indagare sui difetti degli altri, cerca di vedere i tuoi propri errori; sradicali, sbarazzatene. Basterebbe che nella tua indagine scoprissi un solo tuo difetto : è molto meglio che scoprirne dieci fra le centinaia degli altri.Non essere ipersensibile, se qualcuno ti fa notare dei difetti che non hai; come per quelli che sai di avere, cerca lo stesso di correggerteli, anche se qualcuno te li ha fatti rilevare prima. Non nutrire rancore o sentimenti di vendetta verso le persone che ti indicano i tuoi difetti. Non ritorcere l'argomento contro costoro, mostrando a tua volta i loro errori. Mostra loro invece gratitudine. Lo sforzo di scovare i loro sbagli è da parte tua un errore ancora più grave. E' un bene per te conoscere le tue manchevolezze, mentre non hai alcun vantaggio nel conoscere i difetti degli altriQuello che resta innegabile é che gli esseri viventi divengono sempre più organizzati e che l'organizzazione sbocca per mutazione in una struttura nuova. Insomma, ciò che é inspiegabile é quella che si potrebbe chiamare l'apparizione di questa struttura nuova: l'emergenza.
    , , , , , , , , , , , , ,