Libero

zambico.simona

  • Donna
  • 61
  • PADOVA

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 179

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita zambico.simona a scrivere un Post!

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Cani scuoiati vivi in Cina

 
 
ROMA - Se non ci fosse un video a testimoniarlo sul sito www.petatv.com sarebbe da non credere. Per la ferocia, la crudezza, la cattiveria che un essere umano può raggiungere ai danni di un animale. In Cina migliaia di cani vengono scuoiati vivi: sono infatti considerati animali da pelliccia e quindi utilizzati nell'industria. I cani vengono tenuti in cattività, poi - al momento giusto - introdotti in un recinto, bastonati e spellati. Vivi. Una crudeltà ulteriore giustificata da motivi di natura economica: non c'è bisogno di spendere soldi per proiettili o veleno. Contro questa assurda pratica è in corso una raccolta di firme su Internet che si affianca al video realizzato e prodotto da Swiss animal protection. L'85% delle pellicce in commercio proviene dai cosiddetti allevamenti di animali da pelliccia.
 

Nel video, la campagna Lav contro le brutalità perpetrate nei confronti dei cani
La Cina è il maggior esportatore di articoli di vestiario in pelliccia. Secondo le indicazioni dell'industria delle pellicce, la Cina è anche il maggior produttore e trasformatore di pellicce a livello mondiale. Volpi rosse ed artiche, cani procioni, visoni e conigli rex sono allevati in Cina per produrre pellicce. Manovalanza a basso costo ed assenza di regolamenti restrittivi nel campo della protezione degli animali e dell'ambiente facilitano, e rendono conveniente, la loro produzione e lavorazione.
Tra novembre e dicembre gli animali allevati sono venduti, uccisi, scuoiati e la loro pelliccia viene lavorata. Gli allevatori portano i loro animali al mercato per venderli a commercianti di pellicce. Nelle immediate vicinanze del mercato gli animali sono uccisi e scuoiati. L'uccisione è orribile: volpi, cani selvatici o cani vengono storditi con un colpo alla testa, appesi a testa in giù, quindi squarciati dal basso ventre e le zampe posteriori. Il tutto per non danneggiare la pelliccia. Alcuni animali tornano coscenti durante la scuoiatura o dopo che è stata loro strappata la pelliccia. L'agonia dura, in questi casi, da cinque a dieci minuti.

Nel video, un altro spot Lav contro l'abbandono dei cani
Contro la brutale pratica in uso in Cina si scaglia il sottosegretario all'Economia Paolo Cento: "E' una pratica indegna per un Paese che vuole affacciarsi alla civiltà, invierò una lettera all'ambasciata cinese a Roma per sollecitare la fine dell'uso degli animali a fini commerciali utilizzando peraltro pratiche trucide e incivili". Ancora più risoluti gli Animalisti italiani che per bocca del loro direttore, Ilaria Ferri, auspicano il boicottaggio internazionale delle Olimpiadi per fermare i maltrattamenti nei confronti dei cani .(Tot/Dac/Fde/ Dire)
 
Per vedere i video

SALVIAMO PER PIACERE:
NON COMPRATE MAI PIU' CAPI BORDATI DI PELO.
NON COMPRATE SCARPE, BORSE, VESTIARIO SU CUI TROVATE DEL PELO..
IL VOSTRO CANE LO RICONOSCE....
CHE E' UN SUO FRATELLO.

//strasbourgcurieux.free.fr/fourrure/fourrure%20de%20luxe.htm

, , , , , , , , , , , , ,