Libero

Dolce.Lacrima

  • Donna
  • 44
  • Asteroide B 612
Pesci

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 8

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita Dolce.Lacrima a scrivere un Post!

Mi descrivo

Sono la carezza che lieve scivola sulle fronde degli alberi...la timida rugiada che si sveglia ogni mattina sui petali dei fiori...il bagliore dorato che vibra e trema sulle onde del mare.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Francese, Giapponese

I miei pregi

La purezza, la dolcezza, i sogni che faccio e dipingo

I miei difetti

Limitarmi pensando di sbagliare...l\'impulsività

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. La tempera sulle mani quando dipingo
  2. Scrivere sugli specchi appannati per il caldo
  3. Camminare la sera in riva al mare

Tre cose che odio

  1. Il buoi delle stanze vuote
  2. Quando non mi sei accanto
  3. Percepire i miei limiti

I miei interessi

Passioni

  • Suonare
  • Fotografia

Musica

  • Rock
  • Punk

Libri

  • Classici
  • Narrativa

Film

  • Fantasy
  • Animazione

Libro preferito

Narciso e Boccadoro

Film preferito

La leggenda del pianista sull\'oceano

BENVENUTI


 

Non m'importa di ciò che hai fatto prima di prendermi fra le tua braccia. Io vagavo nella nebbia, mi circondavano solo tenebre e strani profumi che percepivo senza poterne vedere la fonte. Sapevo che stavi arrivando, ed anche se avessi dovuto uccidere mille persone per raggiungermi non m'interessa: il sangue che ti bagna il viso è meglio di qualsiasi oscurità. Mi sfiori le mani come fossi quel fiocco di neve che danzando scende dal cielo, mi provochi brividi inaspettati respirando sulla mia pelle madida di dolore, mi fai tua con un solo bacio, poichè sono sempre stata tua. Quella dolce lacrima di gioia che scende dai miei occhi -ipnotozzati dal tuo essere- vale ogni grido che ho lanciato, ogni paura che mi ha compresso il corpo e squarciato lo spirito, ogni incubo che ho sognato...perchè quella lacrima rappresenta il tuo arrivo, la fine di tutto ed un nuovo inizio. Le nostre anime ora si librano nel cielo come due farfalle sfavillanti, due palloncini ricomi d'amore, due fiocchi di neve.

Nothing's gonna change my world

La voce del mondo

Ora però che a cantare era un essere fatato il mondo intero l'ascoltava. Stephen sentì le nuvole fermarsi nel cielo, sentì le colline addormentate destarsi e mormorare. Sentì danzare le gelide nebbie e comprese per la prima volta che il mondo non era affatto muto, ma semplicemente in attesa di qualcuno che parlasse una lingua comprensibile. Nella canzone dell'essere fatato la terra aveva riconosciuto i nomi con i quali chiamava se stessa.

S. Clarke
, , , , , , , , , , , , ,