Libero

LaMiaIllusione

  • Donna
  • 109
  • undefined
Ariete

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 1.133

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita LaMiaIllusione a scrivere un Post!

Mi descrivo

VerrAi tu A cercAre me .. La Mia Illusione ®

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

troppi

I miei difetti

tanti

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. l'illusione
  2. di un
  3. amore

Tre cose che odio

  1. l'amore
  2. che
  3. illude

I miei interessi

Libro preferito

.......

Film preferito

.....

Io sono quella che ancora sogna.
 Che quando era ‘piccina’ ringraziava ed arrossiva
ad ognicomplimento, ma non ci credeva.
 Quella che quando ha messo l’apparecchio ai denti,
 non sorrideva più perché aveva paura di non piacere.
 Che quando l’ha tolto
 ha iniziato a regalare sorrisi a chiunque.
 Io sono quella che da adolescente
 non credeva che qualcuno potesse innamorarsi di lei,
quella che aveva paura di trovarsi troppo vicina
alle labbra di qualcuno.
 Sono quella che se le dicevano
 ‘arriverà la volta buona’,
 ci sperava tanto, così tanto
 che una volta caduta
dai suoi castelli costruiti sui sogni,
 si faceva male. Un male cane.
Sono quella che però
 non ha mai smesso di crederci. All’amore dico.
 Sono quella bambina cresciuta ma non troppo,
che se le dedicano una canzone,
 si scioglie per la gioia,
 ha gli occhi che luccicano.
Sono quella ragazza un po’ malinconica,
che ti sorride anche quando le piange il cuore.
Sono quella ragazza che se la guardi negli occhi
 abbassa lo sguardo perché ha paura
di far scoprire il mondo che cela dentro di sé.
Che se la guardi troppo
 le batte forte il cuore e ti allontana.
 Sono una ragazza che crede ai piccoli gesti,
 che ama le sorprese,
che si innamorerebbe di chiunque
 le regalasse una rosa, che le accarezzasse il viso.
Sono una ragazza che ha bisogno di un abbraccio,
 di un sorriso.
Sono una che ha bisogno d’esser presa per mano
e non lasciata più, mai più,
ché se cade un’altra
volta è consapevole di uccidere
la cosa più importante che le rimane:
 la speranza.
La speranza che ci sia qualcuno in grado di farla vivere.
 

 Francesca Scriveperdire

Mi trovi anche qui:
 (clicca)

E se con un semplice “click”
riuscissi a spegnere tutti i rumori del mondo?
 Intendiamoci,
 non parlo dei suoni, no, parlo dei rumori,
 quelli umani.
 Bé se esistesse davvero un interruttore del genere
 io lo userei, lo userei eccome.
Prendi una giornata qualunque,
inizia con il rumore allarmante di una sveglia,
 poi traffico, segnali acustici,
clacson, telefoni, musica di ogni genere,
mezzi di trasporto.
E questi sono solo alcuni dei più comuni rumori
 che ci assillano la mente.
E poi le parole, ragazzi, le parole!
Non fuoriescono solo dolci parole dalle nostre bocche
e non sono neanche poche.
 Ci sono parole urlate e sgradevoli,
 inutili e sputate,
 si parla anche
senza neanche dare un peso a quelle parole.
 Parlare sempre e di continuo
 sembra quasi diventato un obbligo.


Ritorniamo all’interruttore,
 io lo immagino in un bel punto panoramico cittadino,
 mi trovo là e con un bel ghigno da birbante,
 “click”, spengo il rumore.
Scopro subito che il vento ha uno dei miei suoni preferiti.
 Il vento fischietta
e finalmente il fatto che mi scompigli i capelli
ha un senso.
Posso sentire cantare gli uccellini, che vita che c’è in città, la credevo solo un covo di zombie.
Poi improvvisamente, tra i vari suoni del “silenzio”,
 sento quello della mia anima,
non lo sentivo da tempo.
Capisco così tanto da quello che riesco a sentire
che è quasi impossibile
credere che io non l’abbia ascoltato sempre.
Forse è per questo
che non conosciamo noi stessi  fino in fondo,
 non ascoltiamo la nostra anima
o forse c’è troppo rumore per sentirla.
 Ed è un vero peccato perché ha proprio tanto da dirci.
Non ci credi?
 Prova a spegnere il rumore.

Dopo .. la mia illusione .. diverrà la tua illusione

, , , , , , , , , , , , ,