Libero

Ombrenovembrine2

  • Uomo
  • 62
  • Roma
Vergine

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 4 ore fa

Ultime visite

Visite al Profilo 431
Bacheca1 post
Ombrenovembrine2 più di un mese fa

Gentili utenti che sdegnosette respingete ogni approccio, vi ricordo che anche Sharon Stone frequenta siti di incontri, e io potrei essere il suo omologo maschile. Ok, l'ho sparata grossa, ok.

Ti piace?

Mi descrivo

Idoneo.

Su di me

Situazione sentimentale

fidanzato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

Non ne ho

I miei difetti

Non ne ho

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Mezze stagioni
  2. Mezze misure (per le scarpe)
  3. Mezze maniche (intese come pasta)

Tre cose che odio

  1. La lana di vetro nelle mutande
  2. Il trapano del dentista
  3. I manducatori di pop corn al cinema

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Città d'arte
  • Montagna
  • Spiagge incontaminate

Passioni

  • Arte
  • Musica
  • Sport

Musica

  • Jazz
  • Classica
  • Soul
  • Folk
  • Pop

Libri

  • Classici
  • Fumetti
  • Narrativa
  • Saggi
  • Erotici

Sport

  • Arti marziali
  • Tennis
  • Trekking
  • Bike
  • Nuoto

Film

  • Drammatico
  • Commedia
  • Classici
  • Animazione
  • Documentario

Libro preferito

Quelli letti fino alla fine mi sono piaciuti tutti.

Meta dei sogni

Vago senza meta.

Film preferito

Quelli visti fino alla fine mi sono piaciuti tutti.

Sorpresa!

Negli ultimi quindici mesi ho lavorato sodo, all'estero, molto lontano da qui. Forse avrei dovuto trovare il tempo per tornare, di tanto in tanto. Forse se l'avessi fatto non ci sarebbe stato bisogno di chiedere a Marta, stamattina, chi fosse quel tipo che fumava uno dei miei pregiatissimi sigari, spaparanzato nudo sul mio letto. Domanda piuttosto imbarazzante, per me e per lei, ma non potevo tenermela dentro, perché se c’è una cosa che mi secca è constatare che qualcuno abbia messo mano alle mie scatole di sigari in mia assenza, ergo senza il mio permesso.

Questo imprevisto ha guastato tutto, peccato. Avevo pensato di farle una sorpresa, ero arrivato a casa con i fiori e un solitario in tasca, senza avvisarla del mio ritorno. E invece la sorpresa l'ha fatta lei a me. "Per favore, Mario, evitiamo scenate", mi ha detto.

Scenate? Non ci penso nemmeno, non sarà per un sigaro, che affronterò mai un civile confronto con una specie di carrarmato bipede come quel fumatore a scrocco di Cohiba. No, nessuna scenata, mi sono accomodato sulla mia poltrona, in salotto, ho tirato fuori il solitario dalla tasca e mi sono ubriacato di luce rigirandolo tra le dita, fino quasi a consumarlo.

 

P.S. Il raccontino è mio ma non è autobiografico. E soprattutto non mi chiamo Mario.

, , , , , , , , , , , , ,