Libero

THE_SENSITIVE_69

  • Uomo
  • 51
  • Velletri
Toro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 03 ottobre

Ultime visite

Visite al Profilo 6

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita THE_SENSITIVE_69 a scrivere un Post!

Mi descrivo

normale....

Su di me

Situazione sentimentale

convivenza

Lingue conosciute

Inglese, Francese, Portoghese

I miei pregi

la bontà ,aiutare il prossimo.

I miei difetti

impaziente

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. amicizie vere
  2. viaggiare nel tempo
  3. buona cucina

Tre cose che odio

  1. sofferenza della persone sia fisica che morale
  2. ricchi prepotenti
  3. falsità delle persone

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spirituale

Vacanze Ko!

  • Enogastronomia
  • Passioni

    • Cinema

    Musica

    • Folk

    Cucina

    • Stellata

    Libri

    • Fantasy
    • Narrativa

    Sport

    • Nuoto
    • Tennis

    Film

    • Fantasy

    Libro preferito

    L'amore ai tempi del colera

    Meta dei sogni

    Canada, India

    Film preferito

    L'amore ai tempi del colera

    Il bene

    Il bene in mano agli uomini mi spaventa. Esso diviene l'arte mendace con cui si occulta il sangue. Il male in mano agli uomini mi spaventa. Lo padroneggiano e sanno disporne sempre nel più letale dei modi. Come la riconoscenza, di cui abusarono per schiavizzare chi verso essi ebbe motivo di nutrirla. Ed anche chi conobbe la disumanità di ogni costrizione, comprese, suo malgrado, che la gratitudine fosse la più crudele delle prigionie. Ho idealizzato la donna più bella rendendola ai miei occhi la più onesta. Ho battezzato come "inizio" un giorno qualsiasi affinché "ieri" mi sembrasse remoto, mi sembrasse non appartenermi. Ho perdonato un aguzzino lontano per l 'impossibilità di farmi su egli vendetta. Ho perdonato gli abomini altrui per poter fare altrettanto con me quando farò altrettanto. Ho sacrificato il tuo ricordo post morte per continuare a vivere. Ho accettato qualsiasi cosa piuttosto che rassegnarmi al niente. Io sono come te, e per te vorrei la mia stessa felicità. Forse è questa l'autentica felicità. Se ci fosse un lieto fine vorrei fosse il tuo. Te lo lascerei senza ingannarti o distrarti, senza spacciarlo per un nonnulla e farlo mio quando tu sarai distante e disilluso. Lei era come stregata dai boccioli schiudenti mentre moriva, e sullo sfondo illusi tardano il crollo della fiducia premendovi contro colonne di menzogne, una partoriente nega la luce alla prole per sottrarsi alla pena delle doglie. Argenteria e vasellame dal piedistallo al suolo in un'eternità, può l'alba esser supplizio e la morte un dono?

    Il saggio

    "Quale è la reale condizione dell’esistenza? Se l’uomo è l’espressione esteriore e fisica di una coscienza spirituale e metafisica egli è, o è anche, un necessario veicolo adatto allo scopo, funzionale al viaggio. Se è così anche l’universo fisico ha le stesse proprietà del corpo fisico. Allora quale è la vera natura della fisicità e cosa c’è oltre? Quale è la vera natura dell’esistenza del tutto? La "vita" sia essa fisica che spirituale ha delle similitudini. Sospetto che essa sia semplicemente complessa e complessamente semplice nel contempo! E' probabile che non avremo mai delle risposte sufficientemente esaurienti. Forse il semplice fatto che esista una domanda implica l’esistenza di una risposta. L’unica certezza in questo caso sta nell’esistenza del forse e la risposta sta forse nell’esistenza!"
    , , , , , , , , , , , , ,