Libero

aracnoid.999

  • Uomo
  • 101
  • Chepallestan (sistema solare gemello)
Leone

Mi trovi anche qui

Bacheca47 post
aracnoid.999 17 ore fa

 

«Ti amo ... Sole 

  e della tua luce non mi sazio,
  al tuo calore non posso rinunciare...

  Splendi per me come solo tu sai fare»

 

«Tu sei e sarai sempre
   la mia eterna Luna d’amore..
»

Ti piace?

Mi descrivo

«Si vis pacem, para bellum. Abundans cautela non nocet.» NON SONO INTERESSATO AD INCONTRI DI ALCUN GENERE. NON amo chi predica dall'alto della propria (supposta) intelligenza: trovatevi qualcun altro con cui dimostrare quello che vi pare. Preferisco un dialogo franco e sincero con persone solari, allegre e semplici, alla mano. P.S.: Ho anema e core "full". Ciao a tutti

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Francese, Inglese, Spagnolo, Rapanuiese, 1580 Amsterdam Avenue of N.Y.C.

I miei pregi

Sempre sincero specie nel mondo dei sentimenti, altruista nei limiti delle mie possibilità.

I miei difetti

Quando mi si vuol prendere per i fondelli, ho reazioni "adeguate" verso chi ci prova.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Sto alla finestra, la vita
  2. è bellissima, nonostante
  3. qualche inciampo...

Tre cose che odio

  1. Chi giudica e
  2. soffia malignità per
  3. dietro: classici vigliacchi.

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Città d'arte
  • Spiagge incontaminate
  • Prendo l'auto e parto

Vacanze Ko!

  • Campeggio
  • Crociera
  • Montagna
  • Passioni

    • Motori
    • Fai da te
    • Lettura
    • Viaggi
    • Tecnologia

    Musica

    • Classica
    • Blues
    • Rock
    • Soul

    Cucina

    • Piatti italiani
    • A tutto pesce e frutti di mare

    Libri

    • Narrativa
    • Storici
    • Saggi
    • Classici
    • Fantascienza

    Sport

    • Nuoto

    Film

    • Azione
    • Classici
    • Thriller
    • Avventura
    • Storico

    Libro preferito

    Storiografia, poeti antichi e moderni

    Meta dei sogni

    Prima conoscere bene l'Italia ...

    Film preferito

    Tanti

                                                                              

     

     

    Neruda (dal sonetto LXIV°)

    « ..e lì dalle tenebre mi sollevai al tuo petto,
         senz'essere e senza sapere
         andai alla torre del frumento,
         sorsi per vivere tra le tue mani,
         mi sollevai dal mare alla tua gioia.

    (…)

         É senza dubbio stellato
        tutto ciò che ti devo,
        ciò che ti devo è come il pozzo
        di una zona silvestre
        dove il tempo conservò lampi erranti.
    »

    Monitum

    Se riesci a sentire fino in fondo che vale la pena conservare la propria condizione di ESSERI UMANI anche quando non ne sortisce alcun effetto pratico, sei riuscito a sconfiggerli...

    (George Orwell, 1984)

    Il tuo sorriso

     

     

     
    , , , , , , , , , , , , ,