Libero

capitolato11

  • Uomo
  • 37
  • Carsoli (AQ)
Cancro

Mi trovi anche qui

Bacheca

capitolato11 17 giugno

Non interessato a donne e amicizie maschili virtuali. BUONA CACCIA SALTATE ANCORA

 

 

// @samalamscribbles //

Ti piace?
4

Mi descrivo

Sarò un poeta e bacerò i tuoi sogni con la mia canzone; Vado a riempire la mia mitragliatrice di fiori e te la punterò al cuore. INSISTI PURE NON DEMORDERE

Su di me

Situazione sentimentale

fidanzato/a

Lingue conosciute

Tedesco, Inglese, Francese, Spagnolo

I miei pregi

fantastico

I miei difetti

blocco e offro braccialetti.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nessuna
  2. non usare la violenza
  3. far felice chi mi ama

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

I miei interessi

Passioni

  • Motori
  • Cinema
  • Fotografia
  • Suonare
  • Sport

Musica

  • Alternative
  • Disco
  • Pop

Cucina

  • Stellata
  • Piatti italiani
  • Pizza
  • Grigliatona tra amici
  • A tutto pesce e frutti di mare

Libri

  • Psicologia
  • Fumetti
  • Diari di viaggio
  • Avventura
  • Biografie

Sport

  • Arrampicata
  • Trekking
  • Sci
  • Surf
  • Tennis

Film

  • Fantasy
  • Horror
  • Biografico
  • Romantico
  • Catastrofico

PER CHI SI VESTE FALSAMENTE E DA SESSO DIVERSO! Art. 494 Sostituzione di persona Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all'altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici, è punito, se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica, con la reclusione fino a un anno. Art. 498 Usurpazione di titoli o di onori Chiunque abusivamente porta in pubblico la divisa o i segni distintivi di un ufficio o impiego pubblico, o di un Corpo politico, amministrativo o giudiziario, ovvero di una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato, ovvero indossa abusivamente in pubblico l'abito ecclesiastico, è punito con la multa da lire duecentomila a due milioni. Alla stessa pena soggiace chi si arroga dignità o gradi accademici, titoli, decorazioni o altre pubbliche insegne onorifiche, ovvero qualità inerenti ad alcuno degli uffici, impieghi o professioni, indicati nella disposizione precedente. La condanna importa la pubblicazione della sentenza.

 

 

Sarò un poeta e bacerò i tuoi sogni con la mia canzone; Vado a riempire la mia mitragliatrice di fiori e te la punterò al cuore. INSISTI PURE NON DEMORDERE

 

 

 

, , , , , , , , , , , , ,