Libero

cathy63

  • Donna
  • 57
  • -------
Gemelli

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 05 ottobre

Ultime visite

Visite al Profilo 64.874

Bacheca

cathy63 più di un mese fa

《Vivere avendo la precisa sensazione, quasi una profezia, che il tuo futuro sia già alle tue spalle e che tu non te ne sia accorto.》

Ti piace?
1

Mi descrivo

non credo sia necessaria una mia descrizione, arrivati a questo punto. Autrice ed attrice della mia vita, non importa infine, donna vuol essere e lascio che sia!

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Francese, Inglese

I miei pregi

complicità,empatia saper ascoltare. I miei difetti... acqua di mare

I miei difetti

talvolta silenziosa, talvolta logorroica. I miei pregi... acqua di mare

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la Vita, la Natura e l'Amore
  2. la buona cucina
  3. le risate in compagnia

Tre cose che odio

  1. la falsità,la bugia, l'ipocrisia
  2. chiacchiere inutili ed il silenzio assordante
  3. umidità e nebbia...lo so sono più di tre....:)

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate
  • Prendo l'auto e parto
  • Viaggi nel mondo

Vacanze Ko!

  • Avventura
  • Campeggio
  • Trekking
  • Passioni

    • Cinema
    • Cucina
    • Lettura
    • Arte
    • Musica

    Musica

    • Rock
    • Classica
    • Jazz
    • Blues
    • Disco

    Cucina

    • Piatti italiani
    • Mediorientale
    • Tex & mex
    • Pizza
    • A tutto pesce e frutti di mare

    Libri

    • Narrativa
    • Biografie
    • Classici
    • Storici
    • Saggi

    Sport

    • Sci
    • Bike
    • Nuoto
    • Calcio e calcetto

    Film

    • Commedia
    • Biografico
    • Catastrofico
    • Fantascienza
    • Thriller

    Libro preferito

    Tutti quelli che ancora ho da leggere, e sono tanti!

    Meta dei sogni

    Isole tropicali in generale, Spagna e Portogallo

    Film preferito

    Sono una cinefila. Quando posso corro al cinema.

    Ci sono giorni

    "Ci sono giorni di intensa gioia.
    Ci sono giorni di profondo dolore.
    Ci sono giorni in cui la vita avvolge beando.
    Ci sono giorni in cui la vita stringe la gola soffocando.
    Giorni di pioggia che bagna,
    di vento che solleva la gonna,
    gelido freddo che penetra tagliente.
    Giorni di sole intenso, calore rassicurante
    che scalda come una confidenza dell'anima.
    Giorni di perdizione e dolore.
    ... crogiuolo e smarrimento...
    Ci sono giorni pregnanti di Ricordi che bruciano il cuore,
    Rimpianti che non confortano un vissuto,
    Rimorsi che tolgono sapore ad un sorriso.
    Ci sono giorni e notti dove si consuma
    la memoria di un'anima ed il fuoco labisce le carni...
    Ci sono giorni e notti ove la speranza che non sia finita
    rimane viva e fervida e riscalda per i giorni
    che ancora vivranno tutto quanto ..."

    C.C.

     

    PAROLE E CAREZZE

    Ci innamoriamo di parole che ci vengono donate come carezze...
    perchè si è sempre bisognosi di una carezza...
    Ci lasciamo affascinare da sogni suggeriti da descrizioni dolci e gentili...
    perchè senza sogni inutile è vivere e senza modi gentili il cuore calcifica...
    Ci lasciamo convincere a spalancare la porta del cuore che avevamo lasciata socchiusa, perchè noi non sappiamo non amare... oltre ogni convinzione a resistere alla tentazione...

    (C.C.)

    Cuore di donna

    Il mio cuore di donna sa che ci sei,
    tu uomo pronto ad accettare un cuore
    così denso di amore, di vita, di passione...
    non vorrei prevalere, soffocare, invadere,
    ho il terrore che accada...
    ho paura di spaventare ed allontanare...
    So che ci sei, so che sei per me,
    da qualche parte stai aspettando,
    come me stai cercando di capire
    cosa fare, cosa volere, e come fare
    per avere la vita in palmo di mano...
    io devo solo imparare ad aspettare il giusto tempo.
    E
    siste un tempo per ogni evento, mai correre o rallentare.
    La felicità è un soffio, un respiro,
    è un battito di ciglia mentre guardiamo l'orizzonte,
    è un sussurro d'amore
    espresso quando saremo in grado di ascoltarlo.
    Non è facile amare, ma meno lo è lasciarsi amare.

    (C.C.)

    Piccole Epifanie

    "A volte può succedere d' imbattersi in magie,
    con la polvere, con la rugiada o con cento altre piccole cose.
    Vengono a salvarci nei momenti inattesi.
    In un assolato meriggio estivo in cui c' è andato tutto storto, 
    fermarsi in un' osteria popolare (quando c'erano)
    e bere due o tre rasi di albana
    (quando c'era, ora si trova solo del prosecco un pò dappertutto)...
    dopo uscire fuori a sedersi su un muretto
    tra refoli di brezza e pulviscoli dorati dai raggi ormai obliqui...
    e scoprire che siamo improvvisamente inspiegabilmente felici.
    Bisogna averle dentro queste piccole epifanie.
    Non si vendono né si comprano.
    Solo ricordare che ci sono.
    Qualcuno lo deve pur fare."

    (C.C.)

    Fluttuando, tra me e me.

         Il senso della memoria
    "Nulla di ciò che è mio lo è per sempre,
    salvo la memoria"
    (R. Domingue)
    Ora posso dirlo, libera da connotazioni:
    io sono un'anima, sparsa ed estesa
    come gli atomi che compongono
    la consistenza del mio corpo,
    e, se è vero come credo,
    che l'amore è l'essenza stessa dell'anima,
    allora io amerò per sempre dello stesso amore
    e continuerò ad amare anche quando
    questo involucro materiale non esisterà più.
    Per sempre, anche grazie all'essenza stessa
    della memoria
    di cui la mia anima è permeata.

    (C.C.)

    Fluttuando, tra me e me.

         Il senso della memoria
    "Nulla di ciò che è mio lo è per sempre,
    salvo la memoria"
    (R. Domingue)
    Ora posso dirlo, libera da connotazioni:
    io sono un'anima, sparsa ed estesa
    come gli atomi che compongono
    la consistenza del mio corpo,
    e, se è vero come credo,
    che l'amore è l'essenza stessa dell'anima,
    allora io amerò per sempre dello stesso amore
    e continuerò ad amare anche quando
    questo involucro materiale non esisterà più.
    Per sempre, anche grazie all'essenza stessa
    della memoria
    di cui la mia anima è permeata.

    (C.C.)

    Mutante Immutata

    Come rinascita
    come un risveglio
    come un'Araba Fenice
    dalle fiamme
    ritorno
    e poi vado

    fluttuo

    oscillo

    Ritorno a me. 

    Questa son io
    mutante
    immutata
    sdoppiata

    perchè io sono

    una

    ed una

    ancora
    sempre

    IO.

    (C.C.)

    E ritorno a me.

    la strada

    Ognuno ha la propria strada da percorrere,
    alle volte in compagnia, altre in solitudine.
    Solo noi apparteniamo a noi.... 
    come ci appartiene la memoria di chi abbiamo amato.
    Un saluto è qui per ogni amico che s'incammina e va lontano,
    ma mai troppo da non potere essere raggiunto
    per un altro pezzo di strada da percorrere insieme.

    INSIEME.

    (C.C.)

    la strada

    Ognuno ha la propria strada da percorrere,
    alle volte in compagnia, altre in solitudine.
    Solo noi apparteniamo a noi.... 
    come ci appartiene la memoria di chi abbiamo amato.
    Un saluto è qui per ogni amico che s'incammina e va lontano,
    ma mai troppo da non potere essere raggiunto
    per un altro pezzo di strada da percorrere insieme.

    INSIEME.

    (C.C.)

    moti cosmici

    Tra l'immobilità paradisiaca ed un tumultuoso movimento
    esistono infinitesimi ondeggiamenti,
    oscillazioni tra noi e noi, tra me e l'altro,
    tra me ed il mondo fuori di me....
    sono questi micromovimenti
    che infine donano la capacità di diventare
    e portano a quell'orgasmo che sublima il vivere.... 
    son queste gioiose parole che, come vibranti echi, 
    scuotono ogni nostra molecola e fanno percepire
    attimi di pura armonia tra anima e corpo .... 
    danzando si muovono verso l'unione totale
    in cui le nostre oscillazioni in sincrono 
    divengono un solo movimento 
    in un indescrivibile orgasmo cosmico

    C.C.

    Poesia in movimento

    Una musica aleggia nell'aria, 
    un bandoneon suona la sua melodia
    note che si diffondono,
    ...forse nella mia mente....
    un pavimento di legno consunto,
    opaco per i tanti passi di tango vissuti,
    ...ti avvicini e mi sussurri qualcosa
    sfiorandomi il viso,
    un brivido corre lungo la schiena...
    ...mi prendi la mano e mi porti lì,
    nel centro esatto della sala,
    mi afferri per la vita e lasci
    che la musica divenga sangue nelle nostre vene.
    In un breve istante il nulla diviene intorno a noi,
    solo note e melodia,
    solo battiti di cuore e sorrisi dell'anima.
    Poesia in movimento.
    Passione in musica.
    E mi lascio condurre mentre detti il passo
    in questo sogno orlato di blu notte.
    Dream of love.
    Dream of music.
    Occhi negli occhi, non perdo il senso del ritmo.
    Mani nelle mani, mi porti nelle movenze esatte che vuoi.
    In una melodia di note,
    ogni sogno ha una possibilità,
    osando un volteggio di danza in più.
    Ed il cuore vola impazzito
    mentre ballo con te questo tango.
    Una musica aleggia nell'aria, 
    un bandoneon suona la sua melodia...

    (C.C.)

    who's

    page counter 

    Pagina protetti da copia contro i contenuti del sito web di infrazione da Copyscape

    Inserisci il mini banner di BlogItalia.it sul tuo blog

    Questione di inquadrature.

    Questione di inquadrature.
    La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore...
    Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

    La Bambola di porcellana

    ... In un altro luogo, c'è una bambola dal viso di porcellana adagiata su di un grande letto a due piazze... quel letto è però di una sola persona, che tante volte si arrotola nella lenzuola e tante altre vi si rannicchia piccina piccina. La bambola ha una veste di velluto, antica, un cappello a falda larga, damina di altri tempi, e lo sguardo da bambina paziente, vecchia per la sua età... ma vecchia lo è per il tempo strascorso sul quel letto a guardare lei, quella donna, ad ascoltare i suoi rumorosi e travagliati pensieri ... a volte si sente sola, la piccola Dolly, in compagnia di un solo cuscino che le ricorda un campo fiorito e cerca di ricordare il profumo dei fiori, il colore delle ali di una farfalla, il ronzare di un'ape che impollina quei fiori... spera un giorno di uscire da quella stanza, regno di silenzi e di malinconie e, come una novella pinocchio, di ricevere in dono, al posto della fiaba che non le viene raccontata più, un vestito di carne e pelle, morbido e caldo, un sorriso da regalare e parole da raccontare. E così potere finalmente sfiorare, con le sue manine rosee, protese ma non più rigide e fredde, il volto dormiente della donna che ora, con pesante indifferenza verso di lei, giace in un sonno senza sogni. Solo così Dolly, la bambola di porcellana, saprà ricordare alla donna la bambina che non è mai stata, che non è più... e farla riconciliare con se stessa.

    (C.C.)

    Semplice e complicata me...

    Una notte, pensieri che scorrono nella mente...
    rivivo immagini, sensazioni,
    azioni  vissute tempo addietro,
    ma che ancora mi appartengono.
    Sono alla finestra di quella
    che era la mia camera da ragazza,
    in casa dei miei genitori.
    Come allora, a notte inoltrata,
    mi affaccio per fumare la mia sigaretta notturna,
    quella da sempre più amata, più desiderata.
    Una fitta pioggerella sottile ed abbondante
    bagna il paesaggio della mia adolescenza,
    della mia giovinezza, quello che ho visto,
    vissuto, ma non sempre amato.
    Tutto cambia e tutto resta uguale....
    fumo e penso.....
    pensieri che si rincorrono
    simili e differenti ad allora,
    poi svaniscono... ero tormentata, allora, 
    ed oggi lo sono un pò meno,
    sono più consapevole di me,
    ora guardo davanti a me la Vita che mi attende.
    Aspiro dalla sigaretta voluttuoso fumo
    che poi si confonde al denso mio respirare.
    E' freddo ed umido fuori di qui...
    ma non nel mio cuore.

    (C.C.)

    Un Ricordo di Te

    Il sapore di te sulle labbra turgide e gonfie
    per averti assaporato, mangiato quasi,
    umide di saliva dolce, vischiosa,
    non più tua, non più mia....
    Ricordo di te....
    baciami e baciami ancora,
    come solo tu sai baciare le mie labbra ...
    rendimi unica in un fremito di passione
    che nulla ode, niente considera....
    intreccia le dita nei lunghi capelli
    che ti sfiorano il volto mentre mi baci,
    tentacoli che ci imbrigliano....
    accogli me in questo abbraccio
    di gambe, braccia, lingue,
    io ti farò entrare nel mondo del desiderio
    mai espresso,
    mai veramente soddisfatto....
    umido antro di passione, di voglie....
    entra e resta quì, esplora muovendoti
    per cercare, trovando la pienezza
    del tuo essere uomo....
    raccogli e fà tuo questo respiro,
    respirando vivo in te...
    vorrei ancora, ancora fame di quel turgore
    che tu sai rendere succo di vita....

    (C.C.)

    Donna vuol essere

    Donna vuoi essere, tu, ragazza
    che ancora alberghi nel mio cuore!
    Ma esser donna è una conquista
    che si opera ogni giorno,
    che passa tra le mani
    come terra da sgretolare,
    come ogni sospiro che sfugge
    a quelli trattenuti.
    Donna, non ci si chiama così,
    Donna.

    Donna soffre per Amore e paga per Amore,
    si sacrifica per Amore ma felice
    quando Amore la chiama a sé
    per farne la sua Regina.....
    quando vittima diventi, tu, donna lo sei ancor di più....
    e Madre, oh! Madre..tu Donna e Madre
    ...fantastico connubio!
    I miei sospiri, i miei respiri,
    le ansie ed i gemiti trattenuti,
    le giornate vuote d'amore e quelle dense di vita...
    tutto del mio essere donna è dedicato a te, mia creatura.
    Ogni cosa, ogni scelta alla fine filtra attraverso te....
    ed ogni sacrificio per te ha un senso....
    io ho scelto di averti,

    tu scegli e pretendi me ogni giorno
    ogni momento della tua giovane esistenza....
    ed io ci sono, figlio mio.
    Il mio senso di essere donna oggi, sei tu....
    anche se il cuore vola....
    ma sei tu che mi tieni ben ferma a terra!
    io un giorno ho scelto
    ed è stato lui, il mio bambino a rendermi Donna

    (C.C.)


    , , , , , , , , , , , , ,