Libero

iounadelletante

  • Donna
  • 53
  • bologna
Cancro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 30 agosto

Ultime visite

Visite al Profilo 20.215

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita iounadelletante a scrivere un Post!

Mi descrivo

NON ti voglio per tutta la vita, ma neanche solo per un'ora....NON voglio sdraiarmi sulla tua scrivania...e neanche sul sedile posteriore della tua auto...se tu fossi la compagnia al mio tavolo per una cena...se tu fossi un navigatore per una gita....se tu fossi un numero di telefono per una chiacchierata....allora sì che potrei diventare la tua Venere.... SOLARE SIMPATICA GENEROSA, FERITA DALLA VITA.... MA E' L'OSTRICA FERITA CHE FORMA LA PERLA....IO!!!

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

generosa...

I miei difetti

permalosa...chiacchierona

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. L'AMICIZIA
  2. IL CINEMA
  3. IL TELEFONO

Tre cose che odio

  1. BUGIE
  2. I GIUDIZI
  3. LE MONTAGNE RUSSE

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Prendo l'auto e parto

Vacanze Ko!

  • Trekking
  • Passioni

    • Canto
    • Fotografia
    • Lettura

    Musica

    • Blues
    • Jazz

    Cucina

    • Veggy

    Libri

    • Saggi
    • Narrativa

    Sport

    • Tennis

    Film

    • Azione
    • Commedia

    Libro preferito

    tuuti i libri di Isabel Allende

    Meta dei sogni

    Australia e Nuova Zelanda

    Film preferito

    la fabbrica di cioccolato

    #stopallaviolenzasulledonne

    Sono passati ormai tanti anni.... ho perdonato, dimenticato, ho saputo ricominciare, ma la ferita, seppur rimarginata, è sempre lì #stopallaviolenzasulledonne #protezioneascoltoxledonne

    PER MEZZORA......

    Se i miei occhi potessero parlare direbbero: per mezzora ho fluttuato in un  mare verde, profondo e caldo che sono i tuoi occhi…

    Se la mia bocca potesse parlare direbbe: per mezzora ho assaporato un frutto dolce,  succoso e gustoso che è la tua bocca…

    Se le mie mani potessero parlare direbbero: per mezzora ho accarezzato delle curve imponenti come alte cime di montagne, che sono i tuoi muscoli sotto la pelle liscia…..

    Se il mio cuore potesse parlare direbbe: per mezzora ho scandito i battiti del tuo cuore sul mio, come una campana con i suoi rintocchi che giungono alti in cielo….

    Se il mio cervello potesse parlare direbbe: è durato mezzora, soltanto una goccia nell’oceano dove avresti potuto tuffarti e inebriarti del profumo, della limpidezza, del calore, dell’abbraccio delle onde…..

    Solo mezzora………

    aspettando la sua pubblicazione.....:-)

     "ho amato gli uomini che hanno caratterizzato e distrutto la mia vita, gia’ di per se complicata,  ho deposto la mia vita nelle loro mani…e  le loro spade lunghe e lucide, non sono servite a difendermi ma ad aggredirmi. E  sono stata ferita piu’ di una volta…forse sono anche morta….morta di dolore…ho sanguinato tanto…ho imbrattato le pagine del mio libro di sangue….ma per fortuna la vita ci regala un libro con pagine infinite…da scrivere…da correggere…e per disegnare anche paesaggi fiorenti di vegetazione…prati fioriti….e facce sorridenti….dove i bambini fanno il girotondo….e il sole splende caldo in cielo! "

    .. un brano del mio libro....:-)

    ……della mia infanzia non ricordo nulla, anche riguardando le tante foto scattate da mio padre;

    mentre l’adolescenza è sempre impressa nella mia mente, ricordo specialmente la mia casa posta al 6° piano di un vecchio palazzo  costruito negli anni 60, senza ascensore….e tutte le volte che scendevo e salivo quella scale, contavo i gradini: 121 gradini per scendere….121 gradini per salire in casa;

    ma arrivati su, c’era l’infinito, la meraviglia della natura, la veduta dalle  finestre illuminava  la mattina….e mentre bevevo il mio caffelatte vedevo il cielo che si tuffava nel mare….e all’imbrunire il sole che spariva nello stesso modo….

    *************************

    DAL MIO LIBRO......

    Ricordo perfettamente un pomeriggio mi chiamo’ dicendo che il piccolo dormiva perché era tornato a casa da scuola con il mal di testa, quindi di non disturbarlo, lui sarebbe uscito;

     

    quella frase mi insospettì…sentivo una strana sensazione di morte, cominciai a chiamare mio figlio al suo telefono cellulare, poi al telefono fisso di casa….1/10/15/ 20/ volte….niente,  nessuno rispondeva…così con la paura mai provata in vita mia, neanche per altri brutti episodi, chiusi il bar…e disperatamente, pensando di trovare mio figlio morto, guidai verso casa……

    sono minuti interminabili, dove le immagini di qualsiasi genere attraversano la mente…il cuore non batte piu’…il sangue è gelido….quella montagna  ora è piena di neve e ghiaccio, e dalla cima  scivolavo giu’ senza freni….

     

    Il sorriso di mio figlio fu come farmi resuscitare dall’inferno:

    “Mamma scusa non ho sentito il telefono!”

    “Certo amore mio è meglio che hai riposato un po’, ora sono qui con te!”

    domenica 19 Ottobre 2008

    oggi è domenica...giorno di riposo...giorno di pensieri tristi...giorno dai colori brillanti....io odio le montagne russe...ma ci sono sopra...sempre....

    vorrei poter guardare il cielo e il mare e ringraziare, ma spesso il cielo e il mare sono oscuri...

    vorrei cantare come un angelo la gioia....

    ma la mia voce è rotta dal pianto....

    non è tristezza...ma solitudine!!!!

    lunedì 20 Ottobre 2008

    adoro il lunedì!!!

    inizio di un'altra settimana...di un'altra avventura con i giorni che passano...

    inizio di un nuovo giorno pieno di sole....calore...sensazioni...emozioni....

    vorrei sdraiarmi su una spiaggia dell'Egitto....

    MESSAGGIO RICEVUTO...grazie:-)

    inondami di quel brivido che entra nelle viscere e...ti fa sudare e piangere di gioia...
    Riempimi di certezze... di coccole improvvise...
    di sospiri a fior di pelle e carezze ardite...
    cercami ... rendimi partecipe dei tuoi sogni...
    e rincorrili e vivili con me...
    Sdraiati con passione sul mio corpo...
    scaldalo al calore del tuo respiro e dei tuoi baci...
    Riportalo a piaceri e voglie ormai sopiti
    Raggiungi lentamente le mie parti più intense...
    inondale dei tuoi profumi...

    , , , , , , , , , , , , ,