Libero

just_to_talk

  • Uomo
  • 60
  • matera
Bilancia

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 8.719

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita just_to_talk a scrivere un Post!

Mi descrivo

La mia sola speranza riposa nella mia disperazione. Bacia gli occhi della tua donna se sono velati di lacrime. Sono come una finestra sul mondo.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Francese, Inglese, Spagnolo

I miei pregi

MOLTO DI PIU\'

I miei difetti

TANTI

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la ,,,,
  2. la .....
  3. c.s

Tre cose che odio

  1. ipocrisia
  2. ingordigia
  3. inganno

I miei interessi

Vacanze Ko!

  • Spirituale
  • Passioni

    • Cinema
    • Musica

    Musica

    • Latino-americana
    • Pop

    Cucina

    • Piatti italiani
    • Cinese

    Libri

    • Fumetti

    Sport

    • Trekking

    Film

    • Fantascienza

    Libro preferito

    on the road

    Meta dei sogni

    Sudafrica, Sud America

    Film preferito

    blade runner

    f.p.

    Contemplo il lago silenzioso
    che la brezza fa rabbrividire.
    Non so se penso a tutto
    o se tutto mi dimentica.
    Nulla il lago mi dice
    né la brezza cullandolo.
    Non so se sono felice
    né se desidero esserlo.
    Tremuli solchi sorridono
    sull'acqua addormentata.
    Perché ho fatto dei sogni
    la mia unica vita?

    GOLIARDA SAPIENZA L'ARTE DELLA GIOIA LEGGETELO!

    Nazim Hikmet

    Il più bello dei mari

    Il più bello dei mari
    è quello che non navigammo.
    Il più bello dei nostri figli
    non è ancora cresciuto.
    I più belli dei nostri giorni
    non li abbiamo ancora vissuti.
    E quello
    che vorrei dirti di più bello
    non te l'ho ancora detto.

    nn m f u c

    nn so se ti ho prima visto e poi pensato o prima ti ho pensato e poi ti ho visto. l'importante è essersi incontrati

    pensiero per te

    che il nuovo giorno possa cogliere un tuo sorriso
    e  possa sentire una nuova essenza

    ana rossetti

    Incitación, Ana Rossetti
     
    Escapémonos, huyamos a los cómplices
    días de la niñez. Perdámonos inermes
    por los intensos vértigos de la piel insabida.
    Confundidos, al no encontrar los nombres
    para tanto esplendor, inventaremos fórmulas
    de un idioma secreto : como antes.
    Extraviémonos por la gran pesadilla
    de la noche. En los negros pasillos
    del horror insistamos hasta que el fiel desmayo
    - dobladas las rodillas- nos socorra.
    Ven. Miremos por toda bocallave
    que enciende algo prohibido,
    gravemente matemos mariposas vidriadas,
    pisoteemos seda, desgarremos la gasa
    que nubla las magnolias,
    y la desobediencia sea privilegio nuestro.

    pedro salinas

    La forma de querer tú
    es dejarme que te quiera.
    El sí con que te me rindes
    es el silencio. Tus besos
    son ofrecerme los labios
    para que los bese yo.
    Jamás palabras, abrazos,
    me dirán que tú existías,
    que me quisiste: jamás.
    Me lo dicen hojas blancas,
    mapas, augurios, teléfonos;
    tú, no.
    Y estoy abrazado a ti
    sin preguntarte, de miedo
    a que no sea verdad
    que tú vives y me quieres.
    Y estoy abrazado a ti
    sin mirar y sin tocarte.
    No vaya a ser que descubra
    con preguntas, con caricias,
    esa soledad inmensa
    de quererte sólo yo.

    nadia castaldi

    Un senso

    non senti il mio pianto
    in questa notte d’assenza
    in cui la distanza non è materiale
    ma silenzio
    incomunicazione
    e non vedi le mie lacrime
    e forse non ti importa
    e forse sono solo io
    a suonare questa danza
    a rigirarmi su me stessa
    arrovellando le mie viscere
    dietro una chimera
    e allora mi chiedo
    se lottare ancora
    se le mie unghie
    hanno ancora forza per scavare
    scavare
    in questo terreno di neri ricordi
    di grigia esistenza
    di scartoffie di altri da leggere,
    tradurre, interpretare
    dando loro senso …
    e sono io che non ho più senso.

    le passanti


    Io dedico questa canzone
    ad ogni donna pensata come amore
    in un attimo di libertà
    a quella conosciuta appena
    non c'era tempo e valeva la pena
    di perderci un secolo in più

    A quella quasi da immaginare
    tanto di fretta l'hai vista passare
    dal balcone a un segreto più in là
    e ti piace ricordarne il sorriso
    che non ti ha fatto e che tu le hai deciso
    in un vuoto di felicità

    Alla compagna di viaggio
    i suoi occhi il più bel paesaggio
    fan sembrare più corto il cammino
    e magari sei l'unico a capirla
    e la fai scendere senza seguirla
    senza averle sfiorato la mano

    A quelle che sono già prese
    e che vivendo delle ore deluse
    con un uomo ormai troppo cambiato
    ti hanno lasciato, inutile pazzia
    vedere il fondo della malinconia
    di un avvenire disperato

    Immagini care per qualche istante
    sarete presto una folla distante
    scavalcate da un ricordo più vicino
    per poco che la felicità ritorni
    è molto raro che ci si ricordi
    degli episodi del cammino

    Ma se la vita smette di aiutarti
    è più difficile dimenticarti
    di quelle felicità intraviste
    dei baci che non si è osato dare
    delle occasioni lasciate ad aspettare
    degli occhi mai più rivisti

    Allora nei momenti di solitudine
    quando il rimpianto diventa abitudine,
    una maniera di viversi insieme,
    si piangono le labbra assenti
    di tutte le belle passanti
    che non siamo riusciti a trattenere

    magnificent u2

    Magnifico
    Magnifico

    Sono nato
    Sono nato per stare con te
    In questo luogo e tempo
    Dopo quello e per sempre da allora
    Non ho mai avuto dubbi
    Solo per spezzare rime
    Questa sciocchezza può lasciare un cuore
    Pieno di lividi

    Solo l’amore
    Solo l’amore può lasciare
    Un segno così forte
    Ma solo l’amore
    Solo l’amore può guarire
    Una cicatrice così grande

    Sono nato
    Sono nato per cantare per te
    Non avevo scelta a parte sollevarti
    E cantare qualunque canzone
    Volevi che io cantassi
    Ti do indietro la mia voce
    Dal grembo il mio primo grido
    Fu un rumore gioioso...

    Solo l’amore
    Solo l’amore può lasciare
    Un segno così forte
    Ma solo l’amore
    Solo l’amore può guarire
    Una cicatrice così grande

    Giustificati finché non moriremo
    Tu ed io esagereremo
    Il magnifico, magnifico

    Solo l’amore
    Solo l’amore può lasciare
    Un segno così forte
    Ma solo l’amore
    Solo l’amore può guarire
    Una cicatrice così grande

    Giustificati finché non moriremo
    Tu ed io esagereremo
    Il magnifico, magnifico, magnifico


    magnificent

    Magnificent
    Magnificent

    I was born
    I was born to be with you
    In this space and time
    After that and ever after I haven't had a clue
    Only to break rhyme
    This foolishness can leave a heart black and blue

    Only love, only love can leave such a mark
    But only love, only love can heal such a scar

    I was born
    I was born to sing for you
    I didn’t have a choice but to lift you up
    And sing whatever song you wanted me to
    I give you back my voice
    From the womb my first cry, it was a joyful noise…

    Only love, only love can leave such a mark
    But only love, only love can heal such a scar

    Justified till we die, you and I will magnify
    The Magnificent
    Magnificent

    Only love, only love can leave such a mark
    But only love, only love unites our hearts

    Justified till we die, you and I will magnify
    The magnificent
    Magnificent
    Magnificent

    PEDRO SALINAS

    Yo no puedo darte más.
    No soy más que lo que soy.
    ¡Ay, cómo quisiera ser
    arena, sol, en estío!
    Que te tendieses
    descansada a descansar.
    Que me dejaras
    tu cuerpo al marcharte, huella
    tierna, tibia, inolvidable.
    Y que contigo se fuese
    sobre ti, mi beso lento:
    color,
    desde la nuca al talón,
    moreno.
    ¡Ay, cómo quisiera ser
    vidrio, o estofa o madera
    que conserva su color
    aquí, su perfume aquí,
    y nació a tres mil kilómetros!
    Ser
    la materia que te gusta,
    que tocas todos los días
    y que ves ya sin mirar
    a tu alrededor, las cosas
    -collar, frasco, seda antigua-
    que cuando tú echas de menos
    preguntas: "¡Ay!, ¿dónde está?"
    ¡Y, ay, cómo quisiera ser
    una alegría entre todas,
    una sola, la alegría
    con que te alegraras tú!
    Un amor, un amor solo:
    el amor del que tú te enamorases.
    Pero
    no soy más que lo que soy.
     

    giorni tristi

    Quello che mi resta dei tuoi giorni,sono queste note tristi che s'inseguono nell'aria
    e disegnano il tuo viso.
    Quello che mi resta dei tuoi giorni,è quell'ultimo sorriso regalato un momento prima di andare via
    Quello che mi resta dei tuoi giorni,è la malinconia

    hartur miller

    Si può mai ricordare l'amore? È come evocare un profumo di rose in una cantina. Puoi richiamare l'immagine di una rosa, non il suo profumo.

    Chi non sa popolare la propria solitudine, nemmeno sa esser solo in mezzo alla folla affacendata.

    Ci sono due tipi di persone in questo mondo, i buoni e i cattivi. Il buono dorme meglio, ma il cattivo sembra godersi molto di più le ore diurne.

    d'annunzio

    Il rimpianto è il vano pascolo di uno spirito disoccupato. Bisogna soprattutto evitare il rimpianto occupando sempre lo spirito con nuove sensazioni e con nuove immaginazioni

    ana rosseti italiano

    Istigazione

    Scappiamo, fuggiamo verso i complici
    giorni dell'infanzia. Perdiamoci inermi
    nelle intense vertigini della pelle ancora incerta.
    Confusi, non trovando parole
    per tanto stupore, daremo alle cose nuovi nomi
    in una lingua segreta: come allora.
    Perdiamoci nel grande incubo
    della notte. Nei neri corridoi
    dell'orrore proseguiamo fino a che non ci colga
    -piegati sulle ginocchia- il fedele svenimento.
    Vieni. Guardiamo in ogni serratura
    che si apra a qualcosa di proibito,
    con rito solenne uccidiamo le farfalle di vetro,
    imbrattiamo la seta, strappiamo il tulle
    che vela le magnolie,
    e la disobbedienza sia nostro privilegio

    il modo di amarti pedro salinas


    Il modo tuo d'amare
    è lasciare che io ti ami.
    Il sì con cui ti abbandoni
    è il silenzio. I tuoi baci
    sono offrirmi le labbra
    perché sia io a baciarle.
    Mai parole, abbracci
    mi diranno che esistevi,
    che mi amavi: mai.
    Me lo dicono fogli bianchi,
    mappe, telefoni, presagi:
    ma tu, tu, no.
    E sto abbracciato a te
    senza chiederti nulla, per timore
    che non sia vero
    che tu vivi e mi ami.
    E sto abbracciato a te
    senza guardarti, senza toccarti:
    non debba mai scoprire
    con domande o carezze
    l'immensa solitudine d'amarti solo io 

    C'è un solo modo di dimenticare il tempo: impiegarlo

    Non mi pento dei momenti in cui ho sofferto; porto su di me le cicatrici come se fossero medaglie, so che la libertà ha un prezzo alto, alto quanto quello della schiavitù. L'unica differenza è che si paga con piacere, e con un sorriso... anche quando quel sorriso è bagnato dalle lacrime. (Paulo Coelho - Lo Zahir)
    , , , , , , , , , , , , ,