Libero

karola83

  • Donna
  • 36
  • padova
Vergine

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 6

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita karola83 a scrivere un Post!

Mi descrivo

GUARDAMI..

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. LA LIBERTà
  2. GLI ANIMALI
  3. IL PENSIERO

Tre cose che odio

  1. IL PREDOMINIO
  2. I MACELLAI
  3. GLI ASSASSINI

Essere vegetariani..PERCHè?

Perché vegetariani

 

Cosa vedi quando guardi un salame, una bistecca, un hamburger o un arrosto? Riesci a vedere la sofferenza e l'inganno che si cela dietro questi prodotti?
Esiste una strettissima relazione tra ciò che mangiamo e la vita degli animali, tra le nostre abitudini e lo sfruttamento di milioni di esseri viventi.
700 milioni di animali in Italia e più di 20 miliardi nel mondo (pesci e crostacei esclusi) ogni anno vengono uccisi e trasformati in alimenti che danneggiano la nostra salute, l'ambiente e la vita di milioni di uomini.
L'allevamento di mucche, vitelli, maiali, galline, tacchini, anatre ed altri animali avviene in stalle sovraffollate, gabbie, stabulari,e capannoni dove spesso non possono né muoversi né tanto meno fare un passo per tutta la durata della loro vita. Privati di cure veterinarie, esercizio fisico, luce solare e della sensazione dell'erba sotto le loro zampe, questi esseri viventi che respirano, pensano, hanno emozioni ed i cui sensi sono cosi simili ai nostri, soffrono e muoiono a milioni ogni giorno. Decidere quello che vogliamo mangiare significa scegliere tra gli orrori degli allevamenti intensivi ed il rispetto degli animali.

 

eCCO PERCHè..

Vegetarismo e salute

Il cibo non deve essere solo un piacere per il tuo palato: essere vegetariani è anche l'ideale per la tua salute! Ciò che noi mangiamo influisce in modo determinante sulla qualità della nostra vita. Mentre i cibi a base di prodotti animali contribuiscono all'insorgere di malattie quali cancro, disturbi cardiaci, obesità e altre patologie mortali, una dieta vegetariana migliora la nostra salute. Occorre sottolineare che mangiare carne e derivati animali NON è affatto garanzia di corretta alimentazione! Troppo spesso siamo abituati a "riempire lo stomaco", a placare la fame, pensando che mangiare di tutto sia sufficiente ad essere sani. Bisogna invece conoscere gli alimenti, i loro valori nutritivi ed imparare ad "educare" i nostri desideri di cibo. Molte persone dicono di "sentire il bisogno di mangiar carne", quindi è necessaria perché il corpo la richiede. In realtà siamo solo abituati a certi sapori e di tanto in tanto li ricerchiamo. Sapere cosa c'è in quello che mangiamo ci aiuterà a "sentire" il desiderio di quello che ci fa realmente bene.

Uomini

Uomini

 

Ognuno di noi, con la scelta vegetariana, oltre a salvare la vita a migliaia di animali, può contribuire a salvare la vita a milioni di uomini. Infatti i Paesi fortemente industrializzati come Europa e Stati Uniti d'America, con il consumo eccessivo di carne affamano i Paesi più poveri; basti pensare che, a parità di superficie, i cereali producono il quintuplo di proteine della carne, mentre alcuni legumi il decuplo. I fagioli di soia possono produrre 640 kg di proteine per ettaro, mentre la carne bovina produce 120 kg di proteine per ettaro. Utilizzando lo stesso terreno necessario a produrre un chilogrammo di carne, si possono ottenere 40 Kg di fagioli oppure 160 Kg di patate o 200 Kg di pomodori. Quindi, se i cereali e i legumi non fossero destinati in gran parte agli allevamenti il problema della fame nei Paesi non industrializzati potrebbe trovare una soluzione. Anche perché in Occidente gli animali da allevamento consumano quasi 400 milioni di tonnellate di mangime, cioè una quantità equivalente al consumo totale delle popolazioni di India e Cina. Per non parlare delle enormi quantità di acqua necessarie per la produzione di carne: per un kg di grano sono necessari 180 litri d'acqua, per la stessa quantità di carne occorrono fino a 15.000 litri di acqua. Ora, tirate le somme, le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.

 

carne=morte

 
RICERCA: NEIC, LA CARNE E' MORTE, ANCHE PER L'AMBIENTE
 
(PRIMA) NEW SCIENTIST - Il NEIC (Centro Internazionale di Ecologia della Nutrizione) rende noto l'articolo "La carne è morte: anche per l'ambiente", apparso il 18 luglio sul 'New Scientist', che riporta i risultati di uno studio di un gruppo di scienziati giapponesi sugli effetti della produzione di carne sull'ambiente. Gli scienziati hanno preso in considerazione gli effetti della produzione di carne bovina sul riscaldamento globale, sull'acidificazione ed eutrofizzazione dell'acqua, sul consumo di risorse, quali terreno fertile, cibo, acqua e sul consumo di energia. La situazione studiata è stata quella dell'allevamento di vitelli, e si è tenuto conto della gestione dell'allevamento, della coltivazione dei mangimi per gli animali, e del loro trasporto. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.nutritionecology.org, anche nella versione italiana.
, , , , , , , , , , , , ,