Libero

leduevalli2010

  • Uomo
  • 40
  • Borgosesia
Sagittario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 356

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita leduevalli2010 a scrivere un Post!

Mi descrivo

Cooperativa sociale di fatto, nata nel 1979, prima delle varie riforme della cooperazione e del lavoro, per favorire l'inserimento sociale e lavorativo di persone con handicap psichico o sociale (lo scopo della cooperativa) sono state create molte attivita' di servizi, di produzione artigianale, di commercio equosolidale, di formazione e di educazione permanente per gli adulti. Dal 1986 e' sede del coordinamento europeo della Gandhi In Action International, network globale di attivisti nonviolenti.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la liberta' di darsi da fare
  2. la cooperazione e la solidarieta'
  3. i diversi e quelli 'fuori' per scelta

Tre cose che odio

  1. le burocrazie e gli usurai legalizzati
  2. l'indifferenza e l'egoismo
  3. la competizione e l'ingiustizia

link al BLOG

La Cooperativa LE DUE VALLI (Valsesia e Valsessera) e' stata una missione gandhiana in occidente fin dal 1986... se vuoi conoscere le sue attivita' sociali e la sua funzione di sede del coordinamento europeo della Gandhi In Action International....

BLOG   //blog.libero.it/BeatigliUltimi/view.php 

incubatore di imprese sociali

GANDHI IN ACTION INTERNATIONAL

network globale di attivisti nonviolenti Fu costituito nel 1985 allo scopo di creare un ponte ideale che collegasse la rete delle associazioni gandhiane in India, impegnate nella realizzazione del progetto di Gandhi per lo sviluppo sostenibile delle comunita’ rurali, con l’insieme dei movimenti Europei e NordAmericani nonviolenti, pacifisti ed ecologisti, impegnati nella resistenza alla globalizzazione del modello occidentale di sviluppo. L’invecchiamento e la marginalizzazione del movimento gandhiano in India aveva la necessita’ di rivitalizzare le proprie energie prendendo coscienza che, nel mondo, erano tanti i gruppi che si ispiravano ai principi del Mahatma Gandhi e che il modello di sviluppo eco-umano sostenibile da lui promosso erano fonte di ispirazione per un vasto movimento di opinione pubblica occidentale che pero’ aveva bisogno di approfondire la conoscenza e l’esperienza delle strategie nonviolente per una efficace mobilitazione delle coscienze.

LE ATTIVITA' DI GANDHI IN ACTION

Il Prof.Arya Bushan Bhardwaj, coordinatore internazionale, e molti altri esponenti dei gruppi gandhiani indiani hanno compiuto innumerevoli viaggi in Europa e negli Stati Uniti promuovendo i principi della nonviolenza pratica ed applicata, alla vita quotidiana e alle relazioni sociali, con conferenze, seminari e corsi organizzati da Universita’, centri e associazioni, mentre viaggi di studio e di ricerca sono stati organizzati in India per individui, gruppi e associazioni occidentali. Molte le pubblicazioni edite dalla Gandhi In Action e molte le iniziativE, come la “People’s March for a NonViolent Society” per l’Anno Internazionale della Pace, l’Operazione “Shanti Now” in occasione del conflitto dei Balcani, la mobilitazione per “One Day Fast for Forgiveness” in occasione del confronto nucleare tra India e Pakistan, l’elaborazione di un progetto federalista per l’Unione Europea basata sul concetto del GramSwaraj (l’autonomia delle comunita’ locali) e molte altre di interesse locale e globale. In Europa, la Gandhi In Action ha incentrato le proprie attivita’ su un esperimento sociale, che potesse dimostrare che la nonviolenza e i principi di Gandhi fossero praticabili ed efficaci nell’affrontare le problematiche sociali della cosiddetta ‘fascia debole’ di una comunita’ locale. L’iniziativa fu realizzata adottando una cooperativa sociale preesistente, e trasformandola in una ‘missione gandhiana in occidente’ e nell’ambasciata europea del movimento gandhiano indiano.

servire il prossimo


IL MIGLIOR MODO DI TROVARE TE STESSO E' PERDERTI NEL SERVIZIO DEL PROSSIMO

LA VERITA'

VIVERE LA NONVIOLENZA

scorci della Valsesia






, , , , , , , , , , , , ,