Libero

little.bee

  • Donna
  • 43
  • Lecco
Pesci

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 10 ottobre

Ultime visite

Visite al Profilo 6

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita little.bee a scrivere un Post!

Mi descrivo

Amo quello che mi fa sussultare, che mi fa fermare il respiro per un attimo, che innegabilmente attira la mia attenzione, che mi rende curiosa e scalpitante.

Su di me

Situazione sentimentale

fidanzato/a

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

Leale e sincera, fedele, gli altri vengono prima di me (anche se a volte si rivela un difetto, specie per il mio cuore...)

I miei difetti

Irrazionale, voglio tutto e subito e come lo dico io, però non so mai nemmeno io quello che voglio davvero.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Gli uomini, con tutto quel loro mondo...
  2. Il buon mangiare e bere, conditi da sorrisi
  3. La sincerità e la lealtà

Tre cose che odio

  1. Il sotterfugio
  2. La viltà
  3. L'impazienza

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Città d'arte

Vacanze Ko!

  • Crociera
  • Passioni

    • Lettura
    • Viaggi

    Musica

    • Pop
    • Rock

    Cucina

    • Piatti italiani
    • Fusion

    Libri

    • Narrativa
    • Saggi

    Sport

    • Nuoto

    Film

    • Animazione

    Libro preferito

    Un massacro! Un solo titolo è il massacro! ;-)

    Meta dei sogni

    capitali europee, Stati Uniti

    Film preferito

    No, no... uno solo no... :-)

    Non sapere

    - Noi non sappiamo -

    Noi non sappiamo da che anima nata
    e sei da per tutto indifesa.

    Io mi diffondo per obbliviosi porti
    ed imparo di te l'azzurro e il sereno.

    Lorenzo Calogero

    L'erba voglio

    Da piccola mia madre mi ripeteva sempre:

    "L'erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del re"

    Io sono cresciuta.

    E voglio quell'erba.

    Libera

    Prigione mica è dentro, prigione mica è quello, è non potersi chiudere dentro.La prigione è non potersi chiuder dentro.

    Gianna Nannini, Mura mura

    Il posto perfetto

    E dicono che se ci sei anche tu
    sembro meno nervosa…
    E’ che mi togli i nervi e te ne vai…
    So solo che la curva del tuo collo
    è il posto più perfetto che ci sia
    per questa fronte
    e se mi abbracci è come entrare in casa
    sapendo che non ci si può restare.

    ISABELLA LEARDINI

    Così... ancora... sempre...

    ... la fredda dolcezza di te ...

    Valentina

    Avevo 15 anni quando mi capitò tra le mani il primo fumetto di Valentina.
    Altri tempi, in cui l'erotismo era raffinatezza e ben si distinguevano l'arte e il bello.
    Fu amore a prima vista. Non smettevo più di tentare di copiare i disegni di Crepax.

    Resta, per me, la figura di donna più erotica che sia mai stata disegnata.

    Louise Brooks, l'attrice che ha ispirato i disegni di Guido Crepax

    Quella

    Sono quella che sono





    Sono quella che sono
    Sono fatta così
    Se ho voglia di ridere
    Rido
    come una matta
    Amo colui che m'ama
    Non è colpa mia
    Se non è sempre quello
    Per cui faccio follie
    Sono quella che sono
    Sono fatta così
    Che volete ancora
    Che volete da me
    Son fatta per piacere
    Non c'e niente da fare
    Troppo alti i miei tacchi
    Troppo arcuate le reni
    Troppo sodi i miei seni
    Troppo truccati gli occhi
    E poi
    Che ve ne importa
    a voi
    Sono fatta così
    Chi mi vuole son qui
    Che cosa ve ne importa
    Del mio proprio passato
    Certo qualcuno ho amato
    E qualcuno ha amato me
    Come i giovani che s'amano
    Sanno semplicemente amare
    Amare amare...
    Che vale interrogarmi
    Sono qui per piacervi
    E niente può cambiarmi.

    Jacques Prévert

    Ho per modello...

    ... un donna determinata, che affascina con classe, colta. Una donna che sa quel che vuole, che ha le idee ben chiare (ma non sempre in amore...), ma che è disposta a confonderle e scompigliarle. Una donna dalla personalità poliedrica, instancabile, in continua ricerca e tensione, che non si sente mai arrivata. Una donna perspicace e sensibile, acuta, attenta al dettaglio, capace di ricomporre il puzzle. Una donna che crede al proprio istinto più che alla ragione, cosciente che, senza la ragione, neppure l'istinto avrebbe granchè da dire. Julia Kendall, criminologa, insegnante universitaria, collabora con la procura. Il fisico di Audrey Hepburn e il cervello di chi sa il fatto suo. Se a 14 anni la mia passione fumettistica era Valentina, ora questa Julia affianca il mio ardore adolescenziale.

    Silvietta

    Ogni fattoria ha la sua passera scopaiola...

    In profondità, a succhiare il midollo

    Andai nei boschi perché volevo vivere con saggezza e in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, sbaragliare tutto ciò che non era vita e non scoprire in punto di morte che non ero vissuto. (Henry Dadiv Thoreau)

    Innamorata

    gridarlo al mondo

    non si può

    siamo clandestini

    per necessità

    di sentirci vivi

    Fammi godere

    Ti sento dentro come un pugno...

    possiedimi, sulla poltrona di casa tua

    e fammi morire godendo

    Mi sono detta

    Al risveglio, mi sono detta che Driss era una trappola da cui dovevo scappare. Ero consapevole che, se avessi deciso di diventare il becchino di quell'amore, avrei dovuto anche accettare di caricarmi del suo cadavere, di errare per quarant'anni nel deserto, e alla fine ammettere, vinta, che stavo trasportando il mio, di cadavere.

    NEDJMA, La mandorla

    a te, che non ti piaci mai e sei una meraviglia

    A te, con cui ho pianto.

    Piangere insieme è più difficile che piangere soli...

    Nuove distanze, ci riavvicineranno

    ... i miei occhi si chiariranno

    e fioriranno i nevai...

    Maestri

    Nessun uomo può rivelarvi nulla, se non ciò che già sonnecchia nell'alba della vostra conoscenza.
    Il maestro che cammina all'ombra del tempio tra i suoi discepoli non offre il suo sapere ma piuttosto la sua fede e il suo amore.
    Se egli è saggio non vi inviterà ad entrare nella dimora del suo sapere, ma vi guiderà piuttosto verso la soglia della vostra propria mente.


    L'astronomo può dirvi ciò che egli sa dei grandi spazi, ma non può dare a voi la sua conoscenza.
    Il musico può cantarvi del ritmo che è nell'aria, ma non può darvi l'orecchio che ferma quel ritmo né la voce che lo riecheggia.
    E chi è versato nella scienza dei numeri può descrivervi i mondi del peso e della misura, ma non potrà guidarvi colà. Poiché la visione di un uomo non presta le proprie ali a un altro uomo.
    E come ognuno di voi è solo davanti all'occhio di Dio, così ognuno di voi deve essere solo nella sua conoscenza di Dio e nella sua conoscenza della terra.

    G. K. GIBRAN

    , , , , , , , , , , , , ,