Libero

lughe_sarda

  • Donna
  • 58
  • delle streghe cattive
Leone

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita lughe_sarda a scrivere un Post!

Mi descrivo

..sfumature in un mondo fatto di colori forti che non mi appartengono..

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

-

I miei pregi

la sincerità

I miei difetti

la sincerità

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. leggere, la danza, le fiabe
  2. lo studio delle scienze sociali
  3. il diritto

Tre cose che odio

  1. *
  2. odiare? l'odio inaridisce l'anima
  3. *

I miei interessi

Libro preferito

una donna spezzata, Simone de Beauvoir

Film preferito

le fate ignoranti di Ferzan Ozpetek

Arrivederci

Non era più questo il luogo. Lo so da tanto tempo ma ho continuato a trovare giustificazioni per il silenzio. Il tempo, gli impegni, le responsabilità ma la verità è che questo luogo non era più il mio luogo. Ho passato momenti meravigliosi qui, ho conosciuto persone meravigliose che mi hanno arricchito e alcune di loro fanno parte della mia vita da quel primo incontro. Ognuna di loro è stata unica e speciale e le porterò con me. Alcuni di loro continuerò a seguirli ma questo non è più il mio posto e per questo non aveva senso lasciare questo spazio abbandonato e silenzioso.. Arrivederci a tutti. A presto Lughe

La violenza contro le donne è forse la violazione dei diritti umani più vergognosa.
Essa non conosce confini nè geografia, cultura o ricchezza.
Fin tanto che continuerà, non potremmo mai dire d'aver compiuto dei reali progressi verso l'uguaglianza , lo sviluppo e la pace".
*Kofi Annan, 25 novembre 2000*


61566_443436397569_26719129756

NO all'orgoglio pedofilo

      

POSTO OCCUPATO

untitled.bmp

MAI PIU'


1522

SPORTELLO DONNA 

Per saperne di più
STOP DOMESTIC VIOLENCE - AGAINST WOMEN 

PERCHE' NULLA  GIUSTIFICA UNA VIOLENZA

"Da una parte l'uomo ha bisogno degli altri, li cerca, sa che non può vivere senza di loro. Ma, al momento dell'incontro, la sua prima reazione è di diffidenza, si insicurezza e di timore. Si tratta di sentimenti e stati d'animo refrattari a ogni tentativo di dominarli.
E tuttavia la cultura, anzi l'uomo stesso, si crea al contatto con gli altri (per questo tutto dipende dalla qualità del contatto)..
Chi sarà questo nuovo altro? Come si svolgerà il nostro incontro? Che cosa ci diremo? In quale lingua? Riusciremo ad ascoltarci e a capirci a vicenda?"
*Kapuscinski*

, , , , , , , , , , , , ,