Libero

mpt2003

  • Donna
  • 58
  • casamia
Toro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 31 luglio

Ultime visite

Visite al Profilo 37

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita mpt2003 a scrivere un Post!

Mi descrivo

se descrivi dai già agli altri una chiave di lettura....se non la dai .......gli altri possono leggere da soli.....liberi da condizionamenti.........

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. la vita
  2. il mare d'inverno
  3. essere amata

Tre cose che odio

  1. essere presa in giro
  2. chi mi inganna
  3. non essere capita

OGNUNO HA IL PROPRIO PASSATO CHIUSO DENTRO DI Sè
COME LE PAGINE DI UN LIBRO IMPARATO A MEMORIA
E DI CUI GLI AMICI POSSONO SOLO LEGGERE
IL TITOLO

 

                                                   ( virginia woolf )
 

Gabbiani
 
Non so dove i gabbiani abbiano il nido,
ove trovino pace.
Io son come loro
in perpetuo volo.
La vita la sfioro
com'essi l'acqua ad acciuffare il cibo.
E come forse anch'essi amo la quiete,
la gran quiete marina,
ma il mio destino è vivere
balenando in burrasca.


Vincenzo Cardarelli

Io non ho bisogno di denaro.
Ho bisogno di sentimenti,
di parole, di parole scelte sapientemente,
di fiori detti pensieri,
di rose dette presenze,
di sogni che abitino gli alberi,
di canzoni che facciano danzare le statue,
di stelle che mormorino all'orecchio degli amanti....
Ho bisogno di poesia,
questa magia che brucia la pesantezza delle parole,
che risveglia le emozioni e dà colori nuovi.

Alda Merini

La società non mi perdona proprio questo, non mi perdona ch'io vada sola ed indifesa, io donna, e così condanni implicitamente, s'anche in silenzio, il suo modo d'essere, le sue corazze, i suoi pugnali, i suoi veleni. Non mi perdona, e si vendica, ed è logico. Cioè, crede di vendicarsi, forte del suo oro, dei suoi statuti, della sua infinita viltà. S'io pervengo tuttavia a strapparle qualcosa, gli è che mi contento sempre del minimo sufficiente a salvarmi, a salvare entro di me ciò che gli altri non hanno. E la creatura selvaggia c'hio sono, quella che s'è conservata intatta malgrado abbia dovuto tante volte discendere alla pianura brulicante e miasmatica, la creatura di libertà e d'altezza, in certi giorni, come oggi, ride, ride,

                                                                                                      sibilla aleramo

Mostra immagine a dimensione intera

".... se uno fa sempre quello che dicono gli altri.....non vale la pena di vivere......"

Tutte

Se tutte le donne andassero a scuola. Se tutte le donne si laureassero. Se tutte le donne smettessero di guardare i programmi televisivi dove le donne sono svilite. Se tutte le donne non comprassero più i prodotti che fanno pubblicità usando il corpo delle donne. Se tutte le donne imparassero a usare i contraccettivi. Se tutte le donne denunciassero ogni violenza subita. Se tutte le donne votassero solo le donne. Se tutte le donne pretendessero dai mariti una divisione equa dei compiti familiari. Se tutte le donne lavorassero. Se tutte le donne che lavorano chiedessero di essere pagate di più. Se tutte le donne imparassero una lingua straniera. Se tutte le donne spiegassero alle figlie come funziona il loro corpo. Se tutte le donne insegnassero ai figli come si stira una camicia. Se tutte le donne imparassero a usare il computer. Se tutte le donne aiutassero le altre donne. Se tutte le donne si organizzassero. Se tutte le donne facessero sentire la loro voce. Se tutte le donne sapessero il potere che hanno.
Giovanni De Mauro

"Non si tratta di voler essere diverse. Siamo diverse. Non abbiamo un passato di tradizione e di successo come gli uomini. Veniamo ex novo sulla scena del mondo. Perchè continuare a confrontarsi con gli uomini? A vederli come modelli? A loro possiamo riconoscere che sono riusciti a costruire la società di oggi, con i suoi grandi meriti e i suoi grandi difetti: tra questi l'aver favorito la competitività, l'ambizione e l'aver tollerato l'inumanità dell'uomo verso l'uomo e la crudeltà nei confronti dei suoi più semplici e innocenti compagni di strada. Dobbiamo riconoscergli anche i caratteri positivi che lo portano al successo, esplicati in ogni campo dello scibile umano. Ma nella donna ci sono attitudini e qualità che possono essere estramamente importanti nel rendere possibile la sopravvivenza della specie oggi così minacciata. Va cercata quindi una via diversa che si muova da un principio etico-sociale.
Alla ricerca non dell'affermazione di sé, ma della comprensione del mondo che ci circonda."

Rita Levi-Montalcini, La clessidra della vita

 

, , , , , , , , , , , , ,