Libero

oicnerb

  • Uomo
  • 58
  • PERUGIA
Scorpione

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita oicnerb a scrivere un Post!

Mi descrivo

PRIMO: SE SCRIVE.. "ME DESCRIVO". SECONDO: C'E' POCO DA DIE E MEN DA FAE. SO CUSSI E BASTA.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. VIVA LA FOCA
  2. E CHE DIO
  3. LA BENEDOCA

Tre cose che odio

  1. terni
  2. i ternani
  3. la ternana

ROCO, CANTA...

 C’èRA

C’èra, d’appiede al ponte, d’avanti a la chiesa, ‘na botteghina dua io m’afermèvo ogni matina quando givo a scola.
C’èra, na vecchia coppia che vendeva a stucco, semi salati e noccioline americane, genz’le e lupini, Maurino e la Gettulia, una manciata cinque lire e via.
Ero, alora ‘n forca nchi calzoni corti senza na lira pe n’fè piagne ‘n ceco m’acontentèvo de guardè da fora. Solo qualche minuto pu scappèvo via de gran carriera pe ‘nfè tarde a scola con’ nodo ‘n gola e l’acquolina ‘n bocca e ‘mmaginèvo che saria nuto prima o pu quel giorno avria armedièto que le cinque lire e saria entrèto ‘nto que’la bottega.
C’èra, dappiede al ponte ma da staltra parte na chèsa nova e sott’ a na bottega che vendeva radio e televisione.
Evo, appena f’nito la terza elementare ‘nvece de gi ‘n vacanza ai monti o al mare m’ honno mandèto a lavorè tli dentro.
Ero, scappèto fresco fresco d’ la campagna, a stè tli archiuso èra proprio na lagna ma me sforzèvo de pensè tal giorno c’avria preso l’primo stipendio la mi prima pèga, saria curso tla ta la bottega per compramme semi e nocculine, da Maurino e la Gettulia, una manciata cinque lire e via.
Quanno, quel giorno venne doppo na settimèna argi de corsa com’ na littorina evo guadagnèto docentocinquanta lire.
Certo, la maggior parte mi evon pres’ i mia m’eron armaste cinqu’ lir’ e via, ma me pareva d’avecce ‘n tesoro e so partito convinto de famme na bèlla scorpaccèta ma m’honn dit’ che la roba era aumentèta e le mi cinqu’ lire ‘n bastèvon piu…

BENVENUTI 'NTOL MI PROFILO. GIMO CH'E' BULO...

IL DIALETTO PERUGINO
(clicca sul titolo)

E' Da quanDo sono nato che parlo il perugino. La nostra D è inconfonDibile. " 'l broDo col DaDo, Daie col Donca, Damme Du ovi soDi, scenDe Dal DonDolo ". Il nostro è un Diaetto inimitabile. Orgoglioso Di essere perugino.

L'UMBRIA C'HA SOLO NA PROVINCIA, PERUGIA.

PERUGIA, CAPITALE DELL'UMBRIA.

 

//www.tifogrifo.com/ cerca "CE SENTE?"
(foglio del più e de meno che esce quando glie pare e quando s'arcorda)

MERDA

Perugia, 4 luglio 2013 -

L'Umbria continuerà ad avere due Province, Perugia e Terni.
Lo ha deciso la Consulta accogliendo i ricorsi sulla riforma Salva-Italia e lasciando dunque le cose come stanno.
"La sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittima la riforma delle Province restituisce dignità e ruolo ad enti di diretta espressione dei cittadini che non si possono cancellare a colpi di decreti.
Ora bisognerà aprire un serio dibattito sul riordino istituzionale complessivo di questi enti che rappresentano l'1,35 per cento dei costi dello Srato".
Lo ha scritto in tre tweet il presidente della Provincia di Perugia e Upi regionale Marco Vinicio Guasticchi.
"Un sentito ringraziamento al lavoro svolto dai presidenti Upi nazionale Giuseppe Castiglione e Antonio Saitta e da tutta la struttura dell'Upi nazionale nell'affermazione di dati e dossier che testimoniano il ruolo fondamentali di enti che svolgono servizi pubblici di primaria importanza per i cittadini."

QUIL CH'E' SUCCESS'ADE' ADE'

 

PERCHÉ DA CININO GIVO A LO STADIO - 1

PERCHÉ si stevo a casa evo da gì al centro, verso le 4, davanti a bata e fa tremila vasche e n' c'evo vojia. PERCHÉ dopo quando finiva la partita givo ai baracconi al gettonbox, che a lo studio 54 c'erono i grezzi. PERCHÉ era l'unica volta che quando m'avvicinavo al capitini ero contento. PERCHÉ almeno vedevo n'po' de fica, a pagamento, ma la vedevo. PERCHÉ ‘ntol motorino potevo gicce 'n due senza casco che tanto n' me fermavono. PERCHÉ si stavo al bar e la sentivo pe la radio con Santilli n' ce capivo 'n cazzo, che 'ncora ho da capi' che cazz'era quil robouosch. PERCHÉ quando entravo a lo stadio, vedevo si c'era Aldino, quil che faceva le bombe, che poi na volta n'ha tirata una ch’ è gita a fini' ta uno dei rams e per poco n' la pijon con me e 'n amico mio. PERCHÉ givo a preparà le coreografie, come quilla del sipario co' i cugini... e io n' so' cugino con nissuno, come disse uno de l'armata, che pu 'l sipario s'era 'mpijiato tanto bene davanti a quillo che portava merda, ch’ era uno che tal 2-0 de Perugia-Palermo disse "calmi che 'ncora n'è finita" e 'nfatti a la fine emme pareggiato 2-2. PERCHÉ quando entravo vedevo lo stadio pieno con 2 curve che tifavano pe’ l’ grifo che 'na volta 'n omino de la gradinata era stato tutta la partita a dije ta quilli della sud che c'eva colpa chi leva fatti ni su, che ce voleva n'muro da marsciano a gì giù, ma n'vece erono i pila matta. PERCHÉ vedevo 'l majale co' la sciarpa de la ternana che correva verso la sud e un de Sant'Enea vicino a me disse che l'voleva pe' la corsa de la scrofa. PERCHÉ la marcia de l'Aida era l'unica cosa che me piaceva de la lezion’ de musica. PERCHÉ "tanto l'Andria n'c'ha i soldi per gi su"… e 'nvece ce l'evono.

PERCHÉ DA CININO GIVO A LO STADIO - 2

PERCHÉ Di Carlo 'na volta che era squalificato fece fori 'n pacchetto de merit ta la balaustra vicino 'l mimmo. PERCHÉ dopo che l'emme vista emme n'cumiciato a cantà che la moglie de Di Carlo è 'na gran fica e quilla de Gaucci 'na babbiona. PERCHÉ a Foggia 'na bottiglia d'acqua costava 5mila lire. PERCHÉ "sì, ma che te frega, pensa che semo 'n B!". PERCHÉ quil pomeriggio stemme tutti ascolta' 'l processo 'n diretta per radio, che "dai ch'j la facemo, al massimo ce levon qualche punto" e 'nvece la sera emo n'cendiato la superstrada, che pu n'cendiato... emme fatto 'n favor ta l'anas. PERCHÉ ta 'n Perugia-Fiorentina de copp' italia 'n celerino giva dietro ta 'n amico mio e je diceva: "fermete!" e lù: "fermete tu che ta te n'te curre dietro nissuno!". PERCHÉ emme comprato Dossena, che giocava 'n champions e era diventato anche lo sponsor de la saggia, che pu, va bhe, dopo a fine stagione ta la su' pubblicità sotto saggia qualcuno c'eva scritto: "la fava". PERCHÉ vedevo 'l gauccione che co la polo de la lacoste saltava e piagneva sotto la nord, che va bhe, per quant'era grosso 'l coccodrillino de la lacoste sembrava 'na rana ma lu' sempre che saltava e piagneva, anche quilla volta che l'evon chiuso dentro lo sgabuzzino sotto a la nord, ma quila volta piagneva e basta.

PERCHÉ CE GIVO QUAND'ER PIU’ GRANDE - 1

PERCHÉ sinnò nn' potevo vede' Negri che ta i difensori del Verona ie diceva de scansasse e quan' s'erono scansati, tutto lo stadio a canta' "serie A!" e anche più de lo stadio, che c'era la gente ch'era arivata fin la città d’ la domenica.
PERCHÉ ho visto a piagne ta tutti, abbracciasse, saltà e me sò misso a piagne anch’ io, che la serie A l'evo vista solo ta l'album de le figurine e che m'ero rott'ì cojoni de sentì i più grandi a di': "eh ma tu che ne se' de la serie A, quan' vincemme co la Juve”, "quando morì 'l por Curi, quando Bagni fece 'l cojone col Milan, quando Ceccarini segnò co' l'Inter, quando spaccaron la gamba ta Vannini e anche quando vendemme la partite" ma quilla 'nvece era de tutte l'unica cosa ch’ evo già visto: a vende le partite, che culo. PERCHÉ a la presentazione del 96-97 'nvece che Piazza IV Novembre sembrava Rio de Janeiro, e lu', 'l Gauccione, a di' ch’ èrme n’ feriori a 4 o 5 e tutti a di' "è vero, si ce pensi bene è vero" e 'n fondo c'eva ragione, erme 'nferiori a 4 o 5 e qualcosa 'n più, 'nfatti sem giti giù.

PERCHÉ CE GIVO QUAND'ER PIU’ GRANDE - 2

PERCHÉ a Perugia n' se parlava d'altro, c'era solo 'l grifo, ta i bar, ta le piazze, po darsi anche ta le chiese ma nn' el so che nn'ce givo. PERCHÈ c'era 'l Gale, che giva d'accordo con Gaucci come 'l gatto col cane, 'nfatti è stato l'unico allenatore a ess' esonerato per colpa del cane. PERCHÉ ho visto Kocic, Beghetto, Camplone, Di Cara, Castellini, Giunti, Kreek, Pagano, Rapajc, Allegri, Negri e anche Muller, ma va bhe lu' se vedeva solo pe' le scarpe gialle. PERCHÉ ho visto ariva' Nevio Scala, che diceva de vole' smette e s'era dato ta l'agricoltura  e 'nfatti eva spostato Gautieri a terzino, Negri n' segnava più e Rapajc era artornato 15 kg n' più, …  èra meglio si era armasto a fa' 'l contadino. PERCHÉ a Piacenza ce bastavon du' risultati su tre. PERCHÉ 'l Milan fece gioca' la primavera co' la Reggiana. PERCHÉ a Piacenza em preso 'na giubbata d'acqua che 'ncora me l'arcordo e vedevo Giunti a, lisciasse i capeje. PERCHÉ tra i biancorsossi c'è un giocatore che gioca come Pelè, Milan Rapajc eh oh.

... CE CONTINUAVO A GI' QUAND'ER CRESCIUTO - 1

PERCHÉ "meglio spende per Ridle che risparmia' per piagne". PERCHÉ emme preso Perotti che faceva sta' fori Rapajc che nn'era adatto pi' su schemi. PERCHÉ giravono più allenatori quil'anno che birre alla Zozza. PERCHÉ Thorninger era più giallo de la maglia gialla fosforescente che c'emme. PERCHÉ "Materazzi nn'è 'n giocatore, te 'l dich'io che nn'è 'n giocatore", e l'diceva anche Lentini, che per quant' era magagnato manco Cerulli sapeva dua mette' le mani. PERCHÉ a San Sisto quilli del Torino evon fatto i buli con freghetto,  ma dopo a la Trinità j'era passata la voja. PERCHÉ a Reggio Emilia me so' girato quand'ha tirato 'l rigore Colonnello, ma ho visto quando l'ha tirato Tovalieri,  e "più che 'n toro sembra 'na vacca". PERCHÉ "i giapponesi quando c'han mai giocato a pallone". PERCHÉ "sta a vede' che 'l Gabibbo con quisto c'ha 'ndovinato"

... CE CONTINUAVO A GI' QUAND'ER CRESCIUTO - 2

PERCHÉ a Norcia c'era bomber Bellacanzone.
PERCHÉ Boskov n'eva capito si noi erme i rossi o quilaltri. PERCHÉ Mazzantini 'n porta, da 'na parte Rapajc, da quilaltra Petrachi e 'n mezzo Nakata che si ce penso ade' me viene da piagne. PERCHÉ a Udine l'emme acomodata,  e anche col Milan, l'evon capito tutti, men' che Matrecano che per fajol capi' meglio 'l Gauccione l'eva cavato a la fin’ del primo tempo e men che Bucchi, ma pù, jel fece capì costacurta: j diede 'na cazziata che manco ta me ai tempi de la scola. PERCHÉ "con Mazzone gimo minimo 'n coppa Uefa". PERCHÉ quil'anno lo sponsor 'nvece che la Perugina poteva esse quillo de 'n sonnifero. PERCHÉ 'n casa n'ne vincemme una. PERCHÉ per vincene una eva da ni' giù 'l diavolo, e l'ultima giornata era nuto giù e n'so stato mai contento de pija' l'acqua come quilla volta. PERCHÉ ho sentito bestemmia' tanta gente che tu quan' ce parli te dice che tra Perugia e Juve quando giocono contro en' pel Perugia. PERCHÈ "Calori sindaco".

PERCHÉ CE GIVO DA GRANDE - 1

PERCHÉ "ma chi cazz'è sto Cosmi?".
PERCHÉ "da' retta ta me che ce capisco, co' 'sta squadra fè 5 punti, nn'vè du elle".
PERCHÉ "ho parlato co' uno che è al dentro, certe cose le conosce, tanto mò ce pija la cordata de imprenditori perugini" no anzi, meglio, quilla 'nvece che 'na cordata era 'n cordino, saremo l'ottava sorella, ariva Benetton.
PERCHÉ "Baiocco, Liverani, Pieri e compagnia bella nn'en gente da serie A".
PERCHÉ nn'ce giva più nissuno, come dicevon tutti meglio 'n serie C che con Gaucci,  de quisto ne parlamo dopo. PERCHÉ quando vedevo 'l Serse 'n panchina me pijava voja de salta' la balaustra,  lu' la partita nn'è che te la faceva senti', scappavi da lo stadio che eri più sudato che si evi giocato,  de sicuro più sudato de Ma Ming Yu che lu' 'l campo nn'l'ha visto mai,  che come disse uno: "da retta, fidete che sto cinese nn'è male". PERCHÉ l'Università di Stranieri s'era spostata al Curi, ce n'erono più a lo stadio che la sera 'n Piazza IV Novembre.
PERCHÉ erme j'unici che giocamme 'n casa ma che sembrava d'esse n'trasferta, che 'l Gauccione eva dato tutti i biglietti ta la Roma e ta quilli de la gradinata l'eva fatti sposta' 'n tribuna,  pija 'n colpo ta lu' e tutta Roma. PERCHÉ "che cazzo te frega si ce fa i soldi, basta che te mantiene 'n serie A".

PERCHÉ CE GIVO DA GRANDE - 2

PERCHÉ "meglio si c'ha la Sambenedettese, l'Ancona, la Viterbese, 'l Catania: en tutte nostre società satellite". PERCHÉ la vigillia de Natale c'ho avuto 'n regalo che la mi' frega se poteva 'mpegna' 'na vita e tanto nn'el faceva uguale 1-2 a San Siro col Milan: Saudati-Vryzas. PERCHÉ col Foligno, la Ternana, l'Arezzo e compagnia bella al più ce se giocava 'l mercoledi 'n allenamento. PERCHÉ "il barcarolo va controccorrente Serse Cosmi alé Serse Cosmi alé...portace in Europa" e c'ha portato. PERCHÉ la domenica d'estate, quille che nn'c'è 'n cazzo da fa e magari vè a rompete le palle al mare a Fano erono n'ricordo. PERCHÉ givi a lo stadio, che facevi l'Intertoto e 'nvece che fa' la fila ta la Contessa eri 'n Curva Nord a tifa', a vede' ta Miccoli, ta Tedesco, ta Blasi, ta Vryzas, ta Kalac, ta Grosso,  o a senti' 'l Taccucci che 'n diretta te faceva pensa' de sta' a fa' la finale de la coppa del mondo e quando emo alzato quilla coppa a Wolfsburg tutti a dì che sì, de strada n'emme fatta per arriva' lassù  e l' dicemme anche noi tal pulman che de strada n'emme fatta: 23 ore per gì su e 'na trentina p'arnì,che l'autista s'era perso.

PERCHÉ CE GIVO DA GRANDE - 3

PERCHÉ bhe, dopo che emo vinto 'sta coppa, dopo che semo 'n Uefa, come minimo tocca lotta' pe' la champions e l'diceva anche 'l Luciano, ch'eva preso bomber Semereh, 'l freghetto de Hubner e 'n'altra decina de' stranieri, ma l'diceva 'n po' meno 'l Serse, che voleva gente de peso e 'nfatti arivò Gheddafi, che quando se vedeva per Perugia sembrava 'n ufo, con quila machina gialla e co' 'na trentina de guardie del corpo ch'eva preso tutto 'l Brufani. PERCHÉ quel’ anno nn' te davono 'n rigore mamanco si te sparavono. PERCHÉ quel’ anno nn' vincevi 'na partita mamanco si la compravi. PERCHÉ 'nvece che lo stadio era 'no show, le Iene, 'l processo del lunedì, la giocatrice tedesca, e tu quì ce se diverte più ala partita che ai baracconi. PERCHÉ le ultime 3 giornate en' fatto 9 punti, col gol del Rava ta la Juve e oramai è fatta. PERCHÈ "si anche tocca spettà 'na ventina de giorni che finisce la B semo sempre più forti, nn'c'è partita" e 'nfatti nn'c'è stata partita, 'na pera 'n casa e mezzo tiro a Firenze e tutti a casa col bregno, che pu a pensacce bene prima i cavalli e pu 'sto cazzo de Fantini: nn'c'ha culo 'l Gauccione cò la categoria,  ma 'n compenso c'ha avuto 5 milioni d'euri ta la sacoccia che j'ha dato la Lega.

PERCHÉ CE GIVO DA GRANDE - 4

PERCHÉ "semo 'n B ma che te frega, almeno arfacemo 'l derby". PERCHÉ a lo stadio nn'ce giva più quasi nissuno. PERCHÉ "meglio 'n C che con Gaucci" … e de quisto ne parlamo tra 'n po'. PERCHÉ fischiavono più ta Mascara che ta Gaucci e ce credo, 'l Gabibbo era più latitante de Bin Laden. PERCHÉ 'ncora ho da capi' perché ta Floro Flores, Colantuono nn'el faceva gioca' anche al'andata. PERCHÉ De Pedro era più grosso de Ma Ming Yu. PERCHÉ tai derby jemo dato 'na sdrenata che se l'arcordono a vita, “perché erme come a casa nostra”. PERCHÉ ha' voglia a dì Colantuono che era 'na partita normale, vailo a dì ta quilli de la Conca ch'evon fatto la coreografia co la pressa. PERCHÉ sotto la Est 'l Rava a forza de acarezza' 'l tatuaggio del grifo j'eva fatto arfa' 'l pipino. PERCHÉ em' perso lo spareggio col Toro ma em' giocato come i leoni. PERCHÉ "tanto gimo 'n A uguale che 'l Genoa ha comprato la partita col Venezia". PERCHÉ noi 'nvece n'emme comprato ta nissuno, ma manco pagato né tal comune, né tai giocatori, né ta la Lega e via tutti a fa' la marcia, da la stazione a lo stadio a di' che no, meglio a fallì, meglio 'n C che con Gaucci e 'l sindaco ta la balaustra che je mancava solo 'l tamburo a di' che 'l calcio n'ne sparirà e che anzi ariverà 'n Presidente serio.

PERCHÉ CONTINUO A GICCE - 1

PERCHÈ a la presentazione ta la Sala dei Notari era arivato l'novo Presidente, un che diceva Perugia con du o tre "g" e la prima cosa c'ha ditto è stata ch'era venuto a Perugggia per fare impresa e uno vicino a me diceva che ste cose glie facevon pensà ta qualcuno ch'era a palle all'aria a Santo Domingo.
PERCHÈ dopo, continuando il discorso aggiunse che voleva fà artornà ta tre o quattr'anni l'Grifo ta le categorie che glie competono ma che comunque lù de calcio nne' capiva gniente e sempre quill vicino disse che sì de calcio n'ce' capiva come faceva a dì qual'erono le categorie che ce competono?.
PERCHÈ pensamme de avelle viste tutte ma n'vece ce sbagliamme che prima del campionato evon fatto l'reality al Curi "chi vuol essere un Grifone" e s'eron presentati tutti : quillo che giocava a Campioni, quilli che al massimo evon giocato col Villabiagio e anche l'cugino de Seedorf, che faceva l'cuoco. PERCHÈ la prima giornata a Castellamare de Stabia per qunat'erme contati n'ce manca niente che facem giocà Luchini.

PERCHÉ CONTINUO A GICCE - 2

PERCHÈ comunque emme misso sù na bona squadretta ma ce mancava na punta forte. PERCHÈ emme preso l’ bomber Mirtay. PERCHÈ n'semo saliti ma l'vedrè l'prossim'anno che squadra che buttam sù, adè che cemo tutto l'tempo a disposizione. PERCHÈ arivarono tutti freghetti dalle belle speranze, Sussi, Albino, Mamede, Baldini. PERCHÈ ta la gente, quilla poca che giva ancora alla stadio glie n'cominciavaveno a girà le palle  che dicevono che no no, nnè quista la strada per gì n'Paradiso e l'diceva anche Castagner e l'Rava che nn’ era quilla la strada, n'fatti nn’ la fecero più pel Curi e salutarono tutti. PERCHÈ a Terni evon giocato come i cani, anzi nn’ evono giocato proprio e per fortuna ch'era a porte chiuse sinnò n'cora eron dentro la conca che l'por Grifo si potria li avria n'culati tutti.

PERCHÉ CE GIRO'

PERCHÈ ciò da gì anche per quelli che n'ce vengon più e anche de quelli che dicevono che ce artornavono quando n'cera più Gaucci, quelli che meglio na vita n' "C" che Gaucci Presidente e mò è na vita che semo n'C, ma voi dua cazzo sete???? PERCHÈ sò curioso de vedè come va a finì sta storia de lo stadio che ce voglion fà i negozi, le palestre, i centri de bellezza i ristoranti che sì ce pensi è giusto, io leveria anche l'campo tanto per vede' sti spettacoli… oppure l'metteria du porte dentro l'Iper Coop a Collestrada almeno risparmiamo i soldi pì negozi che già c’ènno. PERCHÈ pe la gente che ce viene n’ vece io artorneria a giocà al Santa Giuliana. PERCHÈ per nicce tra rotonde e T-Red me ce voglion n'paio d'ore. PERCHÈ voglio vedè quando artornamo sù, de argì co le bandiera n'Piazza IV Novembre e magari gicce col Minimetrò sì n'fa troppo casino. PERCHÈ prima o poi c'argiremo a giocà co' la Juve,col l'Inter,col Milan e a quil punto rinfaccià ta tutti a chideglie "ma voi dov'eravate quando c'era mister Cari? quando tal mucchio Mocarelli sembrava n'fenomeno? quando a lo stadio se' poteva giocà a briscola e tressette? quando giocamme co' le squadrette che per sape' de du erono toccava pià l'navigatore satellitare? quando era più deprimente vedè na partita che ascoltà na canzone de Masini?". PERCHÉ sopratutto, sò n'malato pel Grifo e per fortuna n'sò l'solo.

C L A M O R O S O - 1

" IL PERUGIA IN VENDITA DALLA FAMIGLIA SILVESTRINI: DIETRO C'E' GAUCCI"

Intercettazione telefonica registrata dalla segreteria comunale.

C L A M O R O S O - 2

- SILVESTRINI : pronto?
( sottofondo musicale: musica caraibica con voce in lontananza,si sente solo una voce che chiama "Lusiano Lusiano semo en collegamento da Perusia") “Silvestrini chiude la conversazione temendo che sia a carico suo”.
Un minuto e squilla di nuovo il telefono.
- SILVESTRINI : pronto?
- GAUCCI : buona sera, sono Luciano Gaucci, parlo con il Presidente?
- SILVESTRINI : bhe diciamo che sono Presidente e amministratore, io o mio fratello, dipende da come ci svegliamo la mattina.
- GAUCCI : ma intendo, lei è presidente del Perugia calcio?
- SILVESTRINI : ah, si anche di quello… a quel gioco noioso nemmeno ci pensavo, mi scusi ma non ho capito bene, con chi parlo?

- GAUCCI : si si, ha capito benissimo, sono Luciano Gaucci.
- SILEVESTRINI : no, questo nome non mi dice niente, mi dica comunque.

C L A M O R O S O - 3

- GAUCCI : l'ho chiamata perché sarei interessato all'acquisto del Perugia Calcio.
- SILVESTRINI : guardi, le do un consiglio, non si metta in questo mondo, si rischia solo di buttare dei soldi senza nessun guadagno, sa quante volte l'ho detto a mio fratello? Ma lui niente, testardo come una capra, pensi che sono 3 anni che sono a capo dell'Azienda Perugia e con tutti i soldi spesi potevo farci una vacanza in qualche posto al mare, mia moglie è incazzata nera!

- GAUCCI : invece io mi son rotto di stare al mare…
- SILVESTRINI : come?
- GAUCCI : niente niente, insomma, sarebbe interessato a vendere la società?
- SILVESTRINI : bhe ne dovrei parlare prima con gli altri.

C L A M O R O S O - 4

- GAUCCI : con suo fratello?
- SILVESRINI : si, con lui e con gli altri della società, abbiamo un'organizzazione capillare, tutta gente che mette i soldi, dovrei sentire Ferranti, Regni, Marronaro…ah no lui no che me li spilla e basta.

- GAUCCI : su via, conosco questo modo di fare, se è un problema di soldi le do la garanzia che non ci son problemi, per me basta una stretta di mano, i miei affari li ho curati sempre così, sulla fiducia, parola di Luciano Gaucci.
- SILVESTRINI : si potrebbe fare, ma tutto ha un costo, sa, noi romani non facciamo niente per niente.
- GAUCCI : eh si come la capisco, quanto vorrebbe per la cessione della società?
- SILVESTRINI : non so se lei è mai stato da queste parti …

- GAUCCI : si qualche volta, più che altro una toccata e…fuga…

C L A M O R O S O - 5

SILVESTRINI : si sarà reso conto dell'imponente valore strutturale che c'è. Abbiamo un ottimo impianto sportivo, di facile accesso grazie ad una moderna rete stradale, in più a breve ci sarà anche il trenino che permetterà ai tantissimi tifosi del centro storico di venire direttamente allo stadio.
- GAUCCI : ha degli agganci politici che le hanno agevolato tutto questo ben di Dio?
- SILVESTRINI : più o meno, diciamo che in tre anni sono stato più in  comune che allo stadio, ho avuto più colloquio con sindaco e assessore che con gli allenatori.
- GAUCCI : bene, questo mi servirà per instaurare un ottimo rapporto con la città intera e mi dica, la squadra com'è?
- SILVESTRINI : che squadra?
- GAUCCI : la squadra di calcio, com'è ?
- SILVESTRINI : ah, la squadra di calcio, mi scusi ma proprio non ci pensavo, mah diciamo bene, avevo fatto un progetto iniziale che in tre massimo quattro anni sarebbe ritornata in A e ci siamo quasi, manca una categoria.


C L A M O R O S O - 6

- GAUCCI : ma come una categoria…dalla C1 alla A ce ne sono tre!
(voce in sottofondo "esto qua Lusiano e te prende pel el culo o en amigo de Matarrese")
-  SILVESTRINI : ah, già, è vero, è che non sono ancora molto pratico, a volte mi confondo con il basket che c'è A2 A1 ecc. ecc.
- GAUCCI : comunque, per il Perugia Calcio sono pronto ad offrire il mio locale a Santo Domingo, così ci passa le vacanze tanto desiderate, consideri che gli lascio anche tre o quattro donzelle, fisicamente sono messo bene ma l'età passa per tutti, in più ci metto anche un'intervista alle Iene e aggiungo un cavallo a cui sono molto legato
- SILVETSRINI : Varenne?
- GAUCCI : no, un purosangue siracusano.
- SILVESTRINI : le farò sapere.

, , , , , , , , , , , , ,