Libero

perchedirefalsita

  • Uomo
  • 34
  • altro
Acquario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 3.057

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita perchedirefalsita a scrivere un Post!

Mi descrivo

Non è una descrizione, ma una constatazione: della chat mi piace molto il fatto che ci si può descrivere in modo veritiero, senza ricorrere ad inganni vari. Purtroppo questo non succede spesso perchè molte persone preferiscono mentire e far vedere un'immagine di sè che non esiste. Mi dispiace per loro. Da qui il mio nick

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Inglese, Francese

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Il rispetto della libertà mia e altrui
  2. I Queen con Freddie Mercury
  3. Essere di aiuto

Tre cose che odio

  1. Chi si considera il padrone del mondo
  2. Chi non si rende conto che le scelte hanno
  3. conseguenze positive e negative

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Enogastronomia
  • Passioni

    • Musica
    • Sport

    Musica

    • Rock

    Cucina

    • Piatti italiani

    Sport

    • Calcio e calcetto

    Film

    • Commedia
    • Storico

    Meta dei sogni

    Estremo Oriente, Isole dell'Oceano Indiano

    Film preferito

    l\'ultimo samurai

    La ciclica stupidità dell'Uomo

    "Chi non è disposto a morire per qualcosa, non è nemmeno degno di vivere". Questo è uno degli aforismo di Gandhi al quale sono particolarmente legato: Intanto perchè lui effettivamente ci credeva in quello che faceva e diceva, non ha caso è morto assassinato a causa di un fanatico che vedeva nella grande anima un nemico e non un'opportunità. E' un bel messaggio anche perchè, personalmente lo ritengo un modo per raggiungere la nostra felicità. Tutti al mondo non appena iniziamo ad interrogarci sul nostro futuro, magari inconsciamente, ricerchiamo la felicità; Chi crede che la si trovi in una pelliccia di un animale vicino al baratro dell'estinzione, chi possedendo un'auto sportiva che distinguendosi dalle altre, magari per osmosi, possa includere il legittimo possessore.. chi invece possedendo e basta...Apparentemente questi metodi di ricerca non hanno nulla in comune, sono atti individuali del tutto frutto della causalità, non coincidenti non collimanti.. bhè siccome credo che a tutto ci sia un motivo, il nesso c'è...

    La motivazione alla base della ricerca della felicità mediante il materialismo risale alla necessità dell'essere umano di sentirsi libero, indipendente dalle regole comunemente diffuse ed accettate; interpretandola libertà come sinonimo di individualismo sulla base che la comunità circostante sia un cancro alle nostre aspirazioni, desideri sogni. Tutti ricerchiamo un modo per distinguercu dagli altri, facendo comportamenti eclatanti, originali, ed anche folli (in fondo basta guardare i tg per averne conferma), il tutto per scampare dalla comune definizione de: "Tutti sono uguali." Chi non ha mai fatto un'affermazione del genere riferendosi ai politici, o a quelle persone che ci hanno fatto soffrire.. questo dato di fatto non è da considerarsi una definizione dell'umanità intera, è semplicemente la conseguenza della libertà che ci siamo presi nel corso dei secoli, dalla scienza, all'arte, alla giustizia, alla politca.

    Non c'è da rammaricarsi, da arrabbiarsi, perchè siamo non che l'abbiamo voluto. L'uomo moderno all'interno del culto sfrenato della libera dell'individualità, compie un viaggio lungo, tortuoso, su una strada che si chiama progresso andando alla ricerca di qualcosa, il problema che non sa cosa. Progredire a tutti i costi, migliorare le nostre condizioni di vita, senza pensare alle conseguenze, invocare i diritti dell'Uomo e in seguito violarli con una schifosa facilità. Dal passato anche recente abbiamo ricevuto grandi esempi di uomini/donne liberi che hanno pagato con la loro vita questo stato dell'anima. Non hanno avuto paura di mostrarsi per quello che erano e di combattere pesantemente quelle istituzioni che violavano il diritto sacrosanto dell'uomo ad essere libero. Tuttavia, loro, consideravano la libertà ed il suo esercizio un'attività complessa che allo stesso modo di un lavoro necessitava esperienza.

     

    Ed invece noi come ci siamo comportati in merito? Dietro la stupida accettazione e consolidamento del principio che l'uomo è libero di fare ciò che vuole, abbiamo iniziato a comportaci, forti di questa convinzione, da sconsiderati, da assoluti individui slegati dal vincolo di reciprocità sociale. La tanto affannosa ricerca della felicità che è costata la vita a molti, adesso, vista con gli occhi di allora sarebbe considerata un sacrificio inutile.; perchè ad un grande dono corrisponde una grande responisbilità, che si chiama buon senso, etica, rispetto, informazione. Il buon senso riguarda le azioni, l'etica le decisioni, il rispetto condiziona la nostra facciatta sociale, l'informazione è fondamentale per l'opinione. Chi si definisce libero e non pensa mai a questi piccoli elementi da corollari al principio di libertà, non si può definire un uomo libero: è semplicemente un essere che preferisce esistere, piuttosto che vivere. Ed ecco perchè Gandhi è morto perchè era talmente libero da desiderare la vita, sapendo, tuttavia che che è veramente libero alla fine sacrifica il bene più grande di cui dispone

    Questa è la mia canzone preferita... Viene cantata da una persona che sa di dover morire... Eppure da essa traspare un forte senso di speranza e, aggiungo con un tono malinconicamente ironico, una grande voglia di esistere... Allora mi chiedo, se non si ha paura nemmeno della morte, perhè dovrebbero spaventarci dolori minori???? 

    Testo “The show must go on”

    Empty spaces - what are we living for
    Abandoned places - I guess we know the score
    On and on, does anybody know what we are looking for...
    Another hero, another mindless crime
    Behind the curtain, in the pantomime
    Hold the line, does anybody want to take it anymore
    The show must go on
    The show must go on, yeah
    Inside my heart is breaking
    My make-up may be flaking
    But my smile still stays on

    Whatever happens, I'll leave it all to chance
    Another heartache, another failed romance
    On and on, does anybody know what we are living for ?
    I guess I'm learning (I'm learning learning learning)
    I must be warmer now
    I'll soon be turning (turning turning turning)
    Round the corner now
    Outside the dawn is breaking
    But inside in the dark I'm aching to be free
    The show must go on
    The show must go on, yeah yeah
    Ooh, inside my heart is breaking
    My make-up may be flaking
    But my smile still stays on

    Yeah yeah, whoa wo oh oh

    My soul is painted like the wings of butterflies
    Fairytales of yesterday will grow but never die
    I can fly - my friends
    The show must go on (go on, go on, go on) yeah yeah
    The show must go on (go on, go on, go on)
    I'll face it with a grin
    I'm never giving in
    On - with the show

    Ooh, I'll top the bill, I'll overkill
    I have to find the will to carry on
    On with the show
    On with the show
    The show - the show must go on
    Go on, go on, go on, go on, go on
    Go on, go on, go on, go on, go on

    , , , , , , , , , , , , ,