Libero

scotland80fi

  • Uomo
  • 40
  • scandicci
Acquario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 6.958

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita scotland80fi a scrivere un Post!

Mi descrivo

Ciao a tutti/e.. son qua per fare nuove conoscenze.. e magari fare anche qualche incontro interessante (perché non dirlo?) con persone simpatiche, di qualunque ceto o interessi siano o abbiano... sperando che nessuno si fermi alle apparenze di una foto... per chi interessa scotland80fi@hotmail.it

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Inglese, Francese

I miei pregi

sincero simpatico dolce allegro sensibile

I miei difetti

testardo

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nutella / cibo / semplicità
  2. ridere / scherzare /romanticismo
  3. musica / leggere / scrivere... poi tanti altri

Tre cose che odio

  1. le moto / superficialità / solitudine
  2. violenza gratuita (soprattutto sulle donne)
  3. pedofilia / indifferenza / maleducazione

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Avventura

Vacanze Ko!

  • Spirituale
  • Passioni

    • Musica
    • Lettura

    Musica

    • Rock
    • Techno

    Cucina

    • Piatti italiani
    • Giappo

    Libri

    • Gialli

    Sport

    • Bike

    Film

    • Azione

    Libro preferito

    Le inchieste del Commissario Maigret / Il codice da Vinci

    Meta dei sogni

    Irlanda e Scozia, capitali europee

    Film preferito

    Highlander - L\'ultimo Immortale

    IL MIO SOGNO.

    "Aforismi" (Kahlil Gibran) parte I - 1926

    Sempre camminerò per queste spiagge,
    in mezzo alla sabbia e alla spuma.
    La marea cancellerà le mie impronte,
    e il vento soffierà sopra la spuma
    ma il mare e la spiaggia rimarranno
    per sempre.

    Una perla è un tempio costruito dalla pena intorno a un granello di sabbia. Quale anelito costruì i nostri corpi e intorno a quali granelli?

    Datemi il silenzio e io sfiderò la notte.

    Non puoi raggiungere l'alba se non attraverso il sentiero della notte.

    Il Paradiso è lì, dietro quella porta, nella stanza accanto; ma ho perso la chiave. O forse ho sbagliato a infilarla.

    Datemi un orecchio e io vi darò una voce.

    Il significato dell'uomo non è in ciò che raggiunge, ma piuttosto in ciò che aspira a raggiungere.

    Una verità è da conoscere sempre, da nascondere qualche volta.

    Se l'inverno dicesse: "La primavera è nel mio cuore", chi crederebbe all'inverno?

    Benché l'onda delle parole sia sempre sopra di noi, tuttavia ciò che è profondo rimane in silenzio.

    "Aforismi" (Kahlil Gibran) parte II - 1926

    Se ti importa di scrivere (e solo i santi sanno perché ti importa) tu devi possedere la conoscenza, l'arte e la magia - la conoscenza della musica delle parole, l'arte di essere senz'arte, e la magia di amare i tuoi propri lettori.

    Quando raggiungerai il cuore della vita troverai la bellezza in tutte le cose, perfino in occhi che sono ciechi alla bellezza.

    Sarai di certo amico del tuo nemico quando entrambi sarete morti.

    Com'è stupido colui che vuole mascherare l'odio del suo cuore col sorriso sulle labbra.

    Noi tutti siamo prigionieri, ma alcuni di noi stanno in celle con finestre, altri senza.

    Forse un funerale fra gli uomini è una festa di nozze fra gli angeli.

    In verità noi parliamo solo a noi stessi, ma talvolta parliamo forte abbastanza perché gli altri possano udire.

    L'uomo davvero grande è colui che non sarà padrone di nessuno, e che non riconoscerà nessun padrone.

    "Aforismi" (Kahlil Gibran) parte III - 1926

    Il bigotto è un oratore dall'orecchio di pietra.

    Quando giungerete alla fine di ciò che dovreste conoscere, allora sarete giunti all'inizio di ciò che dovreste sentire.

    Un fallimento dignitoso è più nobile di un immodesto successo.

    Io sono un viaggiatore e un navigatore, e ogni giorno scopro una nuova regione dentro la mia anima.

    La generosità sta nel dare più di quanto si può, e l'orgoglio nel prendere meno di quanto si deve.

    Colui che più desidera più a lungo vive.

    La bellezza splende nel cuore di colui che la desidera, più che negli occhi di chi la vede.

    Solo quelli con dei segreti nel loro cuore possono indovinare i segreti dei nostri.

    La cosa più amara nella sofferenza di oggi è il ricordo della nostra gioia di ieri.

    Se rivelerete i vostri segreti al vento non dovreste accusare il vento di rivelarli agli alberi.

    Ciò a cui aspiriamo e non possiamo raggiungere ci è più caro di ciò che abbiamo già ottenuto.

    Paris at night (J. Prévert)

    Tre fiammiferi accesi uno per uno nella notte

    Il primo per vederti tutto il viso

    Il secondo per vederti gli occhi

    L'ultimo per vedere la tua bocca

    E tutto il buio per ricordarmi queste cose

    Mentre ti stringo fra le braccia.

    "Ormai sei mia..." (Pablo Neruda)


    Ormai sei mia. Riposa col tuo sonno...

    Ormai sei mia. Riposa col tuo sonno nel mio sonno.
    Amore, dolore, affanni, ora devono dormire.
    Gira la notte sulle sue ruote invisibili
    e presso me sei pura come l'ambra addormentata.

    Nessuna più, amore, dormirà con i miei sogni.
    Andrai, andremo insieme per le acque del tempo.
    Nessuna viaggerà per l'ombra con me,
    solo tu, sempre viva, sempre sole, sempre luna.

    Ormai le tue mani aprirono i pugni delicati
    e lasciarono cadere dolci segni senza lotta,
    i tuoi occhi si chiusero come due ali grigie,

    mentr'io seguo l'acqua che porti e che mi porta:
    la notte, il mondo, il vento dipanano il loro destino,
    e senza te ormai non sono che il tuo sogno solo.

    "Appello" (Harry Martinson).

    "Appello".



    La luna piena risplende nel mare
    e tu nel mio cuore.
    La riva attende e invecchia. Tu non vieni mai.
    Fugace il sentiero lunare sul mare che inghiottì
    il veliero col quale a lungo avremmo vagato
    condotti dal desiderio, suonando il flauto e la cetra
    unendo canto e carne nell'argenteo vento.

    "Aforismi" (Oscar Wilde)

    La moderazione è una cosa fatale. Nulla ha più successo dell'eccesso.

    Rivolgiti alle donne come se le amassi e a tutti gli uomini come se ti annoiassero: alla fine della stagione, avrai la reputazione di possedere il più perfetto istinto sociale.

    A questo mondo vi sono solo due tragedie: una è non ottenere ciò che si vuole, l'altra è ottenerlo. Questa seconda è la peggiore, la vera tragedia.

    E' proprio perché uno non sa fare una cosa, che ne è il miglior giudice.

    Una risata non è affatto un cattivo inizio per un'amicizia ed è di gran lunga il miglior modo per finirla.

    Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia.

    Non vi è peccato, eccetto la stupidità.

    Tre firme ispirano sempre una totale fiducia, anche negli strozzini.

    L'egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell'esigere che gli altri vivano come pare a noi.

    Coloro che fuggono la tentazione di solito le lasciano il loro nuovo indirizzo.

    Il piacere è l'unica cosa su cui valga la pena di avere una teoria.

    Un sentimentale è semplicemente colui che desidera avere il piacere di un'emozione senza pagarla.

    La moda è ciò che uno indossa. Ciò che è fuori moda è ciò che indossano gli altri.

    Perdona sempre i tuoi nemici, niente li potrebbe infastidire di più.

    Quando siamo felici siamo sempre buoni, ma quando siamo buoni non siamo sempre felici.

    La forza delle donne deriva da qualcosa che la psicologia non può spiegare. Gli uomini possono essere analizzati, le donne solo adorate.

    La bellezza, la vera bellezza, finisce dove inizia l'espressione intellettuale.

    Fu un giorno fatale quello nel quale il pubblico scoprì che la penna è più potente del ciottolo, e può diventare più dannosa di una sassata.

    Non esistono libri morali o immorali. Ci sono solo libri scritti bene o libri scritti male. Questo è tutto.

    Le spie non servono ai giorni nostri. La loro professione si è esaurita. I giornali fanno il loro lavoro.

    (Ghiannis Ritsos)

    Mio blu - dicevi -
    mio blu.
    Lo sono.
    E anche più del cielo.
    Ovunque tu sia
    io ti circondo.

    "In amore sei grande" (Evgenij Evtušenko)

    In amore sei grande.


    In amore sei grande.
    Hai coraggio.
    Io sono timoroso a ogni passo.
    Non ti farò del male,
    difficilmente però potrò farti del bene.
    Sempre più mi sembra
    come se in un bosco
    senza sentiero mi conducessi tu.
    Tra i fiori folti siamo fino alla vita.
    Non saprò
    riconoscerli.
    Precedenti esperienze a nulla valgono.
    Non so
    che cosa fare e come.
    Tu sei stanca.
    Mi tendi le braccia.
    Io ti ho già tra le mie.
    "Vedi,
    come è azzurro il cielo?
    Senti,
    gli uccelli del bosco?
    E tu?
    Allora?
    Conducimi!"
    Ma io, dove ti condurrò?...

    Il più bello dei mari (Nazim Hikmet)

    (Lettera alla moglie dalla prigione - 1942.)

    Il più bello dei mari

    è quello che non navigammo.

    Il più bello dei nostri figli

    non è ancora cresciuto.

    I più belli dei nostri giorni

    non li abbiamo ancora vissuti.

    E quello

    che vorrei dirti di più bello

    non te l'ho ancora detto.

    "Tutta nuda" (Luciano Folgore)

    Te, nuda dinanzi la lampada rosa,
    e gli avori, gli argenti, le madreperle,
    pieni di riflessi
    della tua carne dolcemente luminosa.

    Un brivido nello spogliatoio di seta,
    un mormorio sulla finestra socchiusa,
    un filo d'odore, venuto
    dalla notte delle acacie aperte,
    e una grande farfalla che ignora
    che intorno a te
    non si bruciano le ali,
    ma l'anima.

    , , , , , , , , , , , , ,