Libero
zenaidevkkk

zenaidevkkk

  • Donna
  • 58
  • Provincia
Ariete

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita zenaidevkkk a scrivere un Post!

Mi descrivo

« Non fatevi guidare dalla tradizione, dalla consuetudine o dal sentito dire; dai testi sacri, dalla logica o dalla verosimiglianza, né dalla dialettica o dall'inclinazione per una teoria. Non fatevi convincere dall'apparente intelligenza di qualcuno o dal rispetto per un maestro... Quando capite da voi stessi che cosa è falso, stolto e cattivo, vedendo che porta danno e sofferenza, abbandonatelo ... E quando capite da voi stessi che cosa è giusto ... coltivatelo. »

Su di me

Situazione sentimentale

sposato/a

Lingue conosciute

Spagnolo, Francese, Portoghese

I miei pregi

la modestia

I miei difetti

la modestia

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. leggere
  2. ascoltare musica
  3. meditare

Tre cose che odio

  1. la falsità
  2. le buggie
  3. la non coerenzza

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Spiagge incontaminate

Vacanze Ko!

  • Avventura
  • Passioni

    • Musica
    • Arte
    • Lettura

    Musica

    • Latino-americana
    • Folk

    Cucina

    • Fusion

    Libri

    • Classici
    • Gialli

    Sport

    • Beach volley
    • Pallavolo
    • Surf

    Film

    • Azione
    • Drammatico

    Libro preferito

    vari

    Meta dei sogni

    Australia e Nuova Zelanda, India

    Film preferito

    vari

    I RISCHI (da: "Vivere, Amare, Capirsi" di Leo Buscaglia - Mondadori) A ridere c'è il rischio di apparire sciocchi; A piangere c'è il rischio di essere chiamati sentimentali; A stabilire un contatto con un altro c'è il rischio di farsi coinvolgere; A mostrare i propri sentimenti c'è il rischio di mostrare il vostro vero io; A esporre le vostre idee e i vostri sogni c'è il rischio d'essere chiamati ingenui; Ad amare c'è il rischio di non essere corrisposti; A vivere c'è il rischio di morire; A sperare c'è il rischio della disperazione e A tentare c'è il rischio del fallimento. Ma bisogna correre i rischi, perché il rischio più grande nella vita è quello di non rischiare nulla. La persona che non rischia nulla, non è nulla e non diviene nulla. Può evitare la sofferenza e l'angoscia, ma non può imparare a sentire e cambiare e progredire e amare e vivere. Incatenata alle sue certezze, è schiava. Ha rinunciato alla libertà. Solo la persona che rischia è veramente libera.
    , , , , , , , , , , , , ,