Libero

dinobarili

  • Uomo
  • 86
  • Trivolzio (Pavia)
Acquario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 20 ore fa

Ultime visite

Visite al Profilo 57.510
Bacheca504 post
dinobarili 20 ore fa

PAVIA “PICCOLA PARIGI”

365 giorni 365

365 storie 365

Miniracconti di DINO SECONDO BARILI

Disegni di TERESA RAMAIOLI

30 luglio 2021, 567 – 953 – 30.7.21 – 243

 L’AMORE NON HA ETA’

La vita non finisce mai di stupire. Da qualsiasi parte la guardi … c’è sempre qualche aspetto inspiegabile su cui soffermarsi. Quindici giorni fa, il Dott. Renzo, cinquantenne pavese … bello come il sole, ricco come il mare … aveva un desiderio: ANDARE IN VACANZA. Oggi, ogni e qualsiasi azione crea problemi. Essendo single, il Dott. Renzo, non avrebbe avuto bisogno di alcun consenso … invece, no. Il Dott. Renzo da parecchie notti aveva un sogno ricorrente. Nel sogno si trovava al mare, solo, su una spiaggia isolata … ed una voce  di donna chiamava: “Renzo sono qui, vieni” Sempre nel sogno il Dott. Renzo cercava la donna della voce … ma nessuna donna c’era nel giro d’orizzonte, né vicina, né lontana. In un primo tempo il cinquantenne avrebbe voluto parlarne al suo Psicologo di Fiducia … ma temeva di essere giudicato un “po’ fuori di testa”. Secondo il cinquantenne, la soluzione dell’enigma doveva trovarla da solo. Il Dott. Renzo ha fatto delle ricerche su Internet ed ha trovato una opinione un po’ originale. Diceva. “Spesso, nei sogni ricorrenti, la soluzione dei problemi la trova la mente stessa dell’interessato” Opinione originale fin che si vuole, il Dott. Renzo, non riusciva a capirci nulla. Intanto, quindici giorni fa, il cinquantenne era negli affanni. “Andare o non andare in vacanza? E dove?” Quindici giorni fa, di primo mattino, dopo il sogno ricorrente della notte, il cinquantenne, ha deciso di gustare un caffè in Piazza della Vittoria a Pavia. E lì, il cinquantenne ha incontrato il suo amico e coetaneo Dott. Alfredo particolarmente preoccupato. “Renzo sono negli affanni. Devo assolutamente portare una medicina a mia madre al mare. Purtroppo ho una infezione agli occhi agli occhi e non posso guidare” Cosa poteva fare il Dott. Renzo? Quando, lui, Dott. Renzo ha avuto bisogno, l’amico Alfredo ha dato la sua disponibilità. Ora era l’amico che aveva bisogno. Come poteva i  cinquantenne rifiutarsi? La risposta non si è fatta attendere. “Alfredo, ci penso io. Al mare ti porto io, con la mia automobile” I due sono partiti immediatamente da Pavia ed hanno raggiunto l’albergo dove alloggiava la madre del Dott. Alfredo. Ed è stato lì che il Dott. Renzo ha avuto la sorpresa. Nello stesso Albergo dove alloggiava la madre dell’amico Alfredo … si trovava la Dott. Ines, single … il primo amore del Dott. Renzo, lui pure single. Cinquant’anni Lui … cinquant’anni Lei … ed un amore (il primo) di quasi trent’anni prima … primo anno di Università. E’ proprio vero che il primo amore non si scorda mai. Ogni tanto Renzo pensava a Ines … e si chiedeva “Dove sarà mai finita? Possibile che nonostante le ricerche (perché le ricerche le ha fatte) non riesca a trovare il recapito?” Ora, Ines era davanti agli occhi di Renzo … I due, si sono abbracciati come se entrambi si cercassero disperatamente. Non si sono baciati perché era presente l’amico Alfredo … ma il desiderio dei due era evidente. Renzo si è inventato subito una scusa. “Ines ho una voglia matta di mare. Non conosci una spiaggia sulla quale godere un po’ di sole?” Per Ines è stato come se fosse apparso l’arcobaleno dopo il temporale. “Renzo, certo che conosco la spiaggia ideale. Vieni ti insegno la strada” Ormai i due ex avevano trovato la strada giusta, quella dell’Amore … Sono arrivati ad una spiaggia un po’ isolata ed hanno dato sfogo alla loro passione … quella passione covata per tanti anni … tra un sogno ricorrente e l’altro. Si fa presto a dire che i sogni ricorrenti sono sogni premonitori … il fatto è che, oltre ad essere premonitori … sanno anche trovare la strada giusta. Quindici giorni fa, Renzo ha baciato Ines cento e cento volte …, giustamente ricambiato … perché l’amore, si cerca … si trova … e non si lascia più.    

W L’AMORE

“E’ gradito un breve giudizio del lettore o della lettrice”

Grazie - Dino

· W L’AMORE Con Facebook la fine di una storia è l’inizio di un’altra -W L’AMORE

· 30 luglio 2021, 567 – 953 – 30.7.21 – 243 –

· Racconto di DINO SECONDO BARILI – disegni di TERESA RAMAIOLI

dinobarili@libero.it

 

 

 

Ti piace?
4

Mi descrivo

Da tanti anni mi guardo allo specchio e cerco di capire chi sono. Per questo studio e scrivo ed ogni volta scopro un lato nuovo e interessante. La curiosità è il mio segreto per restare giovane e attivo.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. leggere
  2. scrivere
  3. ascoltare musica operistica

Tre cose che odio

  1. odiare è un verbo che non mi appartiene
  2. nessuna
  3. nessuna

DINO E TERESA AUGURANO UN FELICE MERCOLEDI' 3 MARZO 2021

Nella vita esiste​ sempre una prima volta.

Vediamo cosa esce ora con uno dei disegni più belli in assoluto  della

TERESA RAMAIOLI

 

 

​​​​​​

Le storie

almanacco

 

Bereguardo e intorni

incantesino a Casorate Primo

La fontana del re

, , , , , , , , , , , , ,