Libero

lollotta

  • Donna
  • 38
  • gubbio
Gemelli

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 4.693

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita lollotta a scrivere un Post!

Mi descrivo

« Se dopo la mia morte volessero scrivere la mia biografia, non c'è niente di più semplice. Ci sono solo due date – quella della mia nascita e quella della mia morte. Tutti i giorni fra l'una e l'altra sono miei. »(F:PESSOA)

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

Nascosti

I miei difetti

Incorreggibili

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. leggere
  2. ascoltare
  3. sognare

Tre cose che odio

  1. il frastuono
  2. l'arroganza
  3. la presunzione

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Città d'arte

Vacanze Ko!

  • Villaggio turistico
  • Passioni

    • Teatro
    • Lettura

    Libri

    • Classici
    • Narrativa

    Sport

    • Tennis
    • Calcio e calcetto

    Libro preferito

    Oblomov,Il libro dell\'inquietudine,Che tu sia per me il coltello

    Meta dei sogni

    Sud America, Estremo Oriente

    Film preferito

    Lezioni di piano,La sottile linea rossa,Mission,the hours etc etc...

    Credo che nessuno ammetta davvero la reale esistenza di un'altra persona. Può ammettere che tale persona sia viva, che pensi e senta come lui: eppure ci sarà sempre un ineffabile elemento di differenza, uno scarto materializzato. [...]Considero mie, con maggiore consanguineità e intimità, talune figure che sono scritte nei libri, certe immagini che ho conosciuto nelle illustrazioni, più di molte persone che sono considerate reali, che sono fatte di quell'inutilità metafisica chiamata carne ed ossa. E "carne ed ossa", infatti, è una perfetta descrizione: sembrano cose fatte a pezzi ed esposte sul banco di marmo di una macelleria, morti che sanguinano come la vita, gambe e cotolette del Destino. Non ho vergogna di avere impressioni simili, perchè ho capito che tutti noi abbiamo impressioni simili. Il disprezzo che sembra esistere fra uomo e uomo, l'indifferenza che permette che si uccidano persone senza capire che si uccide, come fra gli assassini, o senza pensare che si sta uccidendo, come fra i soldati sono dovuti al fatto che nessuno presta la dovuta attenzione alla circostanza, che sembra astrusa, che anche gli altri sono anime.(F.PESSOA)
    , , , , , , , , , , , , ,