Libero

nagualJuan

  • Uomo
  • 74
  • roma
Ariete

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 2.982

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita nagualJuan a scrivere un Post!

Mi descrivo

Siamo esseri magici dotati di possibilità infinite condannati a brandelli di consapevolezza

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Come una goccia nel mare o una nuvola nel cielo.
La seconda vita è la seconda goccia nel mare e la seconda nuvola nel cielo, ma quale è veramente la prima?
In un mare di immensità senza tempo, le gocce si mischiano e non sanno più il prima, il dopo, il dove, il quando,
perché in effetti non c'è un dove ed un quando, c'è Tutto.
Pensa al mare e pensa a te come questa goccia che vive
questa vita, ma in te ci sono tutte le vite presenti e le vite future, perchè Tutto è già.

La vita la Morte

                                                                7CHAKRA
Fate che la morte vi colga vivi . . 

La morte è la nostra eterna compagna.
É sempre lì, alla nostra sinistra,
ad un passo di distanza da noi.
Ci osserva, ci sussurra all'orecchio,
a volte ...sentiamo il suo gelo.

É lì accanto a noi, ci osserva,
ci osserverà sempre,
sino al giorno in cui ci toccherà.

La morte è il nostro più vicino saggio consigliere,
ogni volta che ne senti il bisogno,
voltati e chiedi consiglio a lei,
la troverai lì, alla tua sinistra, disponibile.


Se imparerai a farlo senza vani timori
ti sbarazzerai delle maledette meschinità
proprie degli uomini che vivono
senza mai cercare di capire
cosa sia la morte e così tirano avanti,
come se la morte non dovesse mai toccarli

"La verità è una terra senza sentieri". L'uomo non può raggiungerla attraverso nessuna organizzazione, credo, dogma, clero, o rituali, né attraverso lo studio filosofico, o le tecniche psicologiche. Deve trovarla attraverso lo specchio dei rapporti, attraverso il riconoscimento dei contenuti della propria mente e l'osservazione, e non mediante l'analisi intellettuale o la dissezione introspettiva. Gli uomini hanno costruito in se stessi le immagini della propria sicurezza, religiose, politiche e personali, che si esprimono come simboli idee e credenze. Il loro peso domina il pensiero, i rapporti, la vita quotidiana dell'uomo. Sono la causa dei nostri problemi, perché in qualunque rapporto dividono le persone. La nostra percezione è modellata dai concetti già formati nella mente. Il contenuto della nostra coscienza è la coscienza stessa, ed è comune a tutta l'umanità. La personalità consiste soltanto nel nome, nella forma e nella cultura ricavata dall'ambiente. La specificità dell'individuo non sta nei fattori superficiali, ma nella totale libertà dal contenuto della coscienza. La libertà non è una reazione, la libertà non è una scelta. E' una pretesa umana pensare che la possibilità di scelta sia libertà. La libertà è pura osservazione senza movente; la libertà non si situa alla fine dell'evoluzione umana, ma nel primo momento della sua esistenza.  Jiddu Krishnamurti (Londra, 21 ottobre 1980)

strada

“Una strada è solo una strada; se senti che non dovresti seguirla, non devi restare con essa a nessuna condizione. Per raggiungere una chiarezza del genere devi condurre una vita disciplinata. Solo allora saprai che qualsiasi strada è solo una strada e che non c'è nessun affronto, a se stessi o agli altri, nel lasciarla andare se questo è ciò che il tuo cuore ti dice di fare. Ma il tuo desiderio di insistere sulla strada o di abbandonarla deve essere libero dalla paura o dall'ambizione.”

Krishanmurti

Baghavad

 

...senza esservi attaccato compi i tuoi doveri e il lavoro che deve essere fatto, senza posa; perché attraverso il compiersi dell'azione senza attaccamento, l'uomo raggiunge la perfezione”.
Baghavad Gita, III, 19

Eutanasia

Mila

Se l’odio domina, ci incatena agli inferi, una grande avarizia apre l’abisso dell’insoddisfazione, una solida ignoranza conduce alla sfera animale, se la passione cresce, ci trattiene tra gli uomini, se la gelosia si afferma, ci incatena all’universo degli eroi guerrieri, un profondo orgoglio assoggetta al mondo degli dei. Ecco le sei catene che ci asserviscono al samsara."  Milarepa

Laici

Il calendario 2008 dei santi laici
"C’è un equivoco di fondo.
Si dice che il politico che
ha avuto frequentazioni mafiose, se
non viene giudicato colpevole dalla
magistratura, è un uomo onesto.
No! La magistratura può
fare solo accertamenti di carattere
giudiziale. Le istituzioni hanno il
dovere di estromettere gli uomini
politici vicini alla mafia,
per essere oneste e apparire tali”
Paolo Borsellino

certificato

Vignetta

Radici


, , , , , , , , , , , , ,