Libero

padmaja

  • Donna
  • 115
  • Elandili
Cancro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 145

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita padmaja a scrivere un Post!

Mi descrivo

VIVI E LASCIA VIVERE. Rispetta te stesso, gli altri e tutto ciò che ti circonda.

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

Affidabile

I miei difetti

...

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Rispetto
  2. Le onde del mare
  3. Scrivere

Tre cose che odio

  1. ipocrisia
  2. bugie/falsità
  3. invidia

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Villaggio turistico

Vacanze Ko!

  • Campeggio
  • Passioni

    • Motori
    • Musica

    Musica

    • Metal

    Cucina

    • Tex & mex
    • Piatti italiani

    Libri

    • Horror
    • Fantasy

    Film

    • Horror
    • Fantasy

    Libro preferito

    Sete (di C.P.) / Sandman Slim (la stanza delle 13 porte) / La notte del solstizio / ...e molti altri!

    Meta dei sogni

    Centro America, Estremo Oriente

    Film preferito

    Constantine / Inkheart / Il signore degli anelli / Dracula



    BENVENUTI!

    SE VI FA PIACERE, ENTRATE NEL MIO 
    BLOG 
     VI ASPETTANO ANCHE RACCONTI HORROR E URBAN FANTASY.
    GRAZIE.

    Nero Araldo Della Notte



    Un altro giorno. Il sole muore ancora una volta.
    La Luna sale sul suo trono di ombre.
    I Figli della Notte accompagnano il Risveglio.
    I Neri cancelli tra la Vita e la Morte,
    tra il Sogno e la Realtà, si aprono.
    Ed il Nero Araldo della Notte, lo Scudiero del Buio,
    cammina ancora tra gli uomini.
    Ed è di nuovo dominio, di nuovo caccia,
    di nuovo la Danza Oscura sul filo della lama.

    Cercare, seguire, trovare la preda agognata...

    Il Calice Scarlatto si colmerà ancora per saziare la Sete Rossa,
    tra Passione e Desiderio, tra Amore e Morte.

    Cavalcare sull'Abisso, oltre l'Abisso,
    seguendo antichi sentieri ed ancestrali richiami,
    assaporando conoscenze perdute,
    senza mai smarrire e dimenticare la Via Oscura ed il Sentiero dell'Acciaio.

    Sempre, Nero Araldo della Notte.

    Di "Lord Kane Fenris"

    INVICTUS- WILLIAM ERNEST HENLEY


    (Immagine tratta da "Fan Art Picture/Digital Art Gallery)

    Dal profondo della notte che mi avvolge
    buia come il pozzo più profondo che va da un polo all’altro,
    ringrazio gli dei chiunque essi siano
    per l'indomabile anima mia.


    Nella feroce morsa delle circostanze
    non mi sono tirato indietro né ho gridato per l’angoscia.
    Sotto i colpi d’ascia della sorte
    il mio capo è sanguinante, ma indomito.

    Oltre questo luogo di collera e lacrime
    incombe ma l’orrore delle ombre
    e ancora la minaccia degli anni
    mi trova, e mi troverà, senza paura.

    Non importa quanto sia stretta la porta,
    quanto piena di castighi la vita.
    Son Io il signore del mio destino.
    Son Io il capitano dell'anima mia.

    Valeria Serra


     E il mare era per me, e lo è ancora, la più promettente e seduttiva pagina bianca. I.a pagina non ancora scritta, il sogno non ancora realizzalo, il desiderio non ancora estinto, la fuga non ancora portata a compimento, l’assenza che suggerisce la presenza, l’inizio che non ha fine. Nella sua distesa luminosa e sconfinata, nei suoi abissi sconosciuti diventa facile e quasi inevitabile trovare una metafora vivente della propria irrequietezza, dell’istinto di libertà, delle paure e dell’inesplorata e profonda regione dell’anima.

    Oscar Wilde



    Tutti sono buoni a compatire i dolori di un amico, ma ci vuole un'anima veramente bella per godere dei successi di un amico.
    "Oscar Wilde"

    Poesia tratta da: Il signore degli anelli

    (Incantesimo di uno Spirito dei Tumuli)

     Fredda la mano ed il cuore e le ossa,
    Freddo anche il sonno è nella fossa:
    Mai vi sarà risveglio sul letto di pietra,
    Mai prima che muoia il Sole e la Luna tetra.
    Nel vento nero le stelle anch'esse moriranno,
    Ed essi qui sull'oro ancora giaceranno,
    Finchè l'oscuro signore non alzerà la mano
    Sulla terra avvizzita e sul mare inumano.


    Agostino Li Santi

    Il Viandante Arcano

    Dopo aver a lungo camminato in una buia notte ti incontrai, il cielo era invaso da minacciose nuvole scure e mille tristi pensieri aleggiavano leggeri nella mia mente,ma al tuo arrivo ci fù solo posto per una fortissima e intensa luce che nostalgia e oscurità come per incanto spazzò via. Ma si sà... le cose belle non a lungo posson durare così dopo un pò il buio nuovamente ti inghiottì...da allora per mille anni ancora viaggiai nelle oscurità del mondo e nei più arcani e bui angoli venni a cercarti. Nel mio viaggio tante bellissime figure incontrai,molte sembravano somigliarti ma subito svanivano quando mi avvicinavo. Tutti quegli esseri ti somigliavano...ma è te che io cerco e seppur mai ti ritroverò...non importa sarò lo stesso felice perchè la tua dolce immagine sarà sempre con mè nel lungo viaggio del mio amaro destino!


    GIUSTIZIA

    Tutti prima o poi raccolgono i frutti di ciò che han seminato, nel bene e nel male...sempre. Chi è nel giusto può camminare a testa alta e chi è nel torto nasconde sempre la testa sotto la sabbia e non sa guardare dritto negli occhi...rischierebbe di rimanere incenerito dalla "giustizia".

    fla


    Immagine di Paolo Barbieri


     

    M.Fontaine

    Ogni re è stato a suo tempo un bimbo indifeso, ogni quercia una piccola ghianda, ogni oceano imponente un semplice rigagnolo, ogni grande opera un progetto.
    Ciò che conta non è dove sei adesso, ma dove stai andando...

    Da un caro amico...

    "Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste, perché non sai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso ".

    zefiro_1970

    , , , , , , , , , , , , ,