Libero

VivreSansAmour

  • Uomo
  • 73
  • pescara
Acquario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 11.032

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita VivreSansAmour a scrivere un Post!

Mi descrivo

Non c'è niente di meglio per una donna che vedere un uomo soffrire

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Francese

I miei pregi

Non ne ho più, li hanno bruciati insieme al mio cuore.

I miei difetti

Credevo nell\'Amore.

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. Viaggiare
  2. Divertirmi
  3. Mangiare

Tre cose che odio

  1. chi usa gli altri per proprio interesse
  2. chi si crede superiore agli altri
  3. chi si approfitta dei sentimenti altrui

I miei interessi

Vacanze Ko!

  • Spirituale
  • Passioni

    • Tecnologia
    • Viaggi
    • Cucina

    Musica

    • Disco
    • Jazz

    Cucina

    • Tex & mex
    • Piatti italiani

    Libri

    • Fantascienza
    • Storici

    Film

    • Thriller
    • Azione

    Libro preferito

    Testi sull\'archeologia

    Meta dei sogni

    Francia, Stati Uniti

    Film preferito

    Blade runner

    Riflesso

    Le mie lacrime cadono nel vuoto

    mentre allungo le mani per fermarle

    passano oltre, attraversandole,

    guardo la mia immagine riflessa

    nello specchio crudele del pianto

    e vedo la maschera di un sorriso

    che nasconde la cupa malinconia

    di chi si deve rassegnare

    il cuore tace senza alcun palpito

    mentre più nulla di noi è rimasto

     lento ritorna lo scorrere del tempo

    nell'eco della nostalgia dei ricordi

    freddo autunno che riempe la mia vita

    sono solo sulle rive della mia anima

    davanti all'acqua immobile del dolore

    unica testimone della mia solitudine.

                      Alberto

    Cosa resta di te

    Sdraiato supino sulla sabbia

    davanti al mio cuore sfregiato

    affogo il mio dolore nel mare

    mentre il vento porta via il tuo sapore

    lascio morire la mia anima

    sciogliendola nei raggi freddi del sole

    detestando il tuo cuore volubile

    incapace di sentire il sorriso dell'amore

    cerco di dipingerti sulle onde agitate

    fissando il buio in cui mi hai sepolto

    là dove cresce l'incapacità di dimenticarti

    perso nel vuoto caduto dalla tua mano

    nell'indifferenza di questa vita dannata,

    dimmi che cosa resta di te quando ti spogli

    quando resti a guardarti allo specchio

    forse i troppi silenzi del tuo cuore

     non sanno spiegare alla tua mente

    cosa significhi rispettare l' Amore

                                            Alberto

    Mentre

    Domani ascolterò le mie lacrime

    mentre scapperò dai miei sentimenti

    stendendomi nell'aria di un cielo addormentato

    e come un marinaio che rientra nel suo porto

    affonderò il mio sguardo in fondo all'orizzonte

    mentre la vita scorre via velocemente

    dal cuore vuoto e arido di un amore finito

    stringo nelle mie mani il desiderio di te

    mentre vado alla deriva verso spiagge deserte

    ritrovando la libertà di ascoltare il silenzio della vita

    con il dolore che non se ne vuole andare

    deluso da ogni tua parola e dal male che hai creato

    il suo lamento è soffocato dal buio della notte

    trascinato via insieme alla tristezza della tua assenza

    nell'addio ad un amore che non ci sarà mai più.

                                          Alberto

    Fantasma nel cuore

    Ho camminato lungo i sentieri del dolore

    mentre le lacrime bagnavano la strada

    sussurrando tristi pensieri ai muri

    che circondano il tuo cuore

    parole che non servono più a niente

    che non dissolvono la nebbia che mi avvolge

    vivo nella solitudine dove tu mi hai lasciato

    là dove l'amore si è dimenticato di me

    leggo la mia vita su pagine bianche

    con gli occhi chiusi dell'anima straziata

    senza la gioia di poterti rivedere

    senza il calore delle tue braccia

    il vento soffia lontano il tuo ricordo

    mentre vado verso la fine del tramonto

    lasciandoti entrare solo nei miei sogni

    nell'ultima notte della mia agonia.

                                       Alberto.

    Infelicità

    Seduto sui rimpianti

    in un angolo del mio cuore,

    ascolto la mia anima gemere

    mentre disperde le tue parole

    buttandole fra le onde del mio pensiero,

    sono solo sul ciglio dei ricordi

    con la sofferenza mia unica compagna,

    questo amore è un figlio ripudiato

    fatto nascere solo per lasciarlo morire,

    avvelenato dalla mia malinconia

    è vittima della tua indiffernza,

    stanco di osservare la felicità degli altri

    e senza più favole da raccontare

    si allontana verso un domani

    che oramai non esiste più

     svanito per sempre nella buia luce

    di un addio senza nessun perchè.

                                 Alberto

    Tuo per sempre

    Una lacrima,un sorriso e un bacio

    per un ricordo indelebile,

    cado lentamente nella mia ombra

    mentre il mio cuore se ne va

    lasciando un posto vuoto,

     continuando a sognarti invano,

    cercando di afferrare ogni mio pensiero

    là dove non esiste che la mia realtà,

    pensieri che schiacciano l'anima sofferente

    cercando di trattenerne il dolore,

    schegge di un passato che mi sfiora

    ormai stanco di questa vita

    che vorrei poter fermare

    per continuare ad amarti in eterno

    lasciando impresse nel tuo cuore

     tre semplici parole: tuo per sempre.

                          Alberto

    Non sarai mai sola

    Non sarai mai sola,

    ci sarò sempre accanto a te,

    anche se non mi vedrai

    sarò dove tu sarai,

    anche se mi penserai lontano

    sarò li ad accarezzarti il viso

    per farti sentire Amata,

     quando parlerai da sola

    sarò li ad ascoltarti,

    mentre rimpiangerai tutto ciò

    che avresti potuto avere

    e che non hai voluto,

    tutta presa a guardare in superficie

    senza vedere cosa c'è nel fondo,

    sorridi ora, se stai leggendo queste parole,

    girati piano e nel silenzio

    sentirai il rumore delle lacrime

    che scendono sul mio viso.

                                    Alberto


    Una Carezza

    E se scrivessi di te?

    quali parole usare:

    una carezza alle porte dell'anima

    una carezza che cade e diventa lacrima

    oppure disegnare il tuo nome

    perchè resti fra le frasi sconnesse.

    Tu ascolti i miei silenzi

    e guardi nel mio buio,

    eppure non mi conosci,

    sfogli i miei pensieri taciturni

    leggendo del mio perduto amore,

    il tuo conforto mi entra nell'anima

    placando il mio cuore,

    gettando un raggio di sole

    fra le nubi cariche di lacrime,

    riscaldando quest'animo inquieto

    naufragato nel ghiaccio eterno del dolore

                                   Alberto

    Lacrime

    Abbandonato sul muro dell'attesa

    raccolgo le mie lacrime

    che conserverò per il tempo

    dove questa vita mi si ritorce,

    vagando nella memoria dei ricordi

    cercando quello che hai lasciato,

    specchiandomi nelle onde

    che si infrangono urlando

    cadendo sugli scogli del dolore,

    mentre una lacrima scivola piano

    inciampando sul cuore straziato,

    e domandarmi ancora il perchè

    e a far finta di niente,

    perchè la risposta non c'è

    nella mia mente sperduta,

    proseguire per la mia strada

    che non porta più a nulla

    oltre la corsa inutile

    del mio pensiero annodato,

    cercando sollievo

    a richieste sfuggenti,

    rubandomi tutto ciò

    che non è più stato,

    mentre nuvole oscure

    danzano riflesse

    sul mio sogno spezzato

                          Alberto

    Lei

    Un fiore nato fra le rovine del mondo

    un raggio di sole fra le nuvole di un temporale

    un alito di vita in un mondo che muore

    ti cerco fra gli Angeli e non ci sei

    ti cerco fra i Demoni e non ti trovo

    perchè mi rapisci e mi porti con te

    Trascini la mia vita nel vortice della tua

    mi rubi la pace dell'anima

    incatenando il mio cuore al tuo

    cosa vuoi da me perversa visione

    togliendomi dal mio mondo

    per uccidermi ogni giorno di più

    Ogni goccia del mio sangue ti invoca

    ogni lembo della mia pelle cerca la tua

    dove sei Diabolico Angelo

    perchè non ti trovo vicino a me

    ora,adesso,subito.  

                               Alberto

    Poeta del dolore

    Le parole che non ti posso più dire

    sgorgano impetuose dalla mia penna

    scivolando sulle lacrime

    che inondano la mia anima

    trascinando tutto con se

    corrodendo il mio amore

    lasciandosi dietro le macerie

    di un cuore negato,sprecato,avvilito

    sono pezzi di poesie appena abbozzate

    forse scritte male sull'onda di un'emozione

    nelle ore percorse dalla disperazione

    immagini tristi di un dolore pressante

    parole vuote che riempono il tempo

    dove questo amore non ha più futuro

    vorrei sradicare il tuo ricordo dalla mia mente

    guardarmi dentro e non leggere più nulla

    sciogliermi per scorrere ovunque

    attendendo che il mondo si addormenti

    per aspettare nel buio della notte

    l'ultimo istante di un Amore bruciato.

                                              Alberto

    Inutile

    In tutto questo tempo

    è stata dura vivere senza di te

    ma l'ho sopportato

    credendo che tu fossi sola

    ora che so che hai qualcuno

    è la fine del mio sogno

    della speranza che tu potessi tornare

    e niente al mondo fa più male

    del dover rinunciare a te

    adesso mi sento veramente inutile

    immerso in un sudario di lacrime

    vorrei gettarmi dall'alto del mio cuore

    per morire fra le onde del mio pianto

    forse mi cercherai per parlare

    per inventare mille altre scuse

    ma nulla potrà cancellare questo dolore,

    questo sentimento che hai deriso

    questo amore che hai voluto dimenticare

    ti seguirà per il resto dei miei giorni

    fino a quando, nell'ultimo silenzio,

    morirà nella mia anima insieme a me.

                                Alberto

    MORTO VIVENTE

    Ricomincio il mio percorso dalla fine

    gettato sulla strada del rimpianto

    seguendo i segni lasciati dal tuo passaggio

    immagini evanescenti ancora profonde

    dove annegano i miei sogni dissolti

    che non hanno tempo per essere vecchi

    immersi in una lacrima portata dal vento

    vanno a morire dietro una stella cadente

    attraversando il mio corpo evanescente

    come in un morto vivente cieco e sordo

    senza trovare più spazio per le emozioni

    mute parole che vanno e che vengono

    rimbalzando sulle pareti del baratro infinito

    dove hai buttato il mio cuore.

                                      Alberto

    Morire

    Affacciato alla finestra dei ricordi

    insieme alla mia solitudine,

    guardo il mare distendersi

    sulla spiaggia lento e tranquillo

    d'un tratto un gabbiano,

    le ali spiegate verso la libertà,

    attraversa l'aria senza un rumore

    è solo come me, si solo, ma libero,

    libero da questa catena

    che opprime il mio cuore.

    La notte si sdraia sulla sabbia

    in un lungo silenzio di morte,

    mi lascio affogare dal buio

    senza opporre resistenza

    e quando mi cercheranno,

    senza trovare più nulla di me,

    resteranno solo dei ricordi

    che la gente coglierà come un fiore,

    senza sapere da quante lacrime

    è stato coltivato.

                                   Alberto

    IL PREMIO INFAME

    Di colpo mi sono svegliato

    sentendo un forte dolore nel petto,

    ho aperto gli occhi

    e non c'eri più nella mia mente,

    io ti custodivo dentro di me

    per non dover vivere questa amarezza

    e tu te ne sei andata così

    facendomi ancora più male,

    perchè per entrarmi nell'anima

    lo hai fatto con tanta dolcezza

    e per andartene sei stata così devastante,

    non bastava non poterti più avere,

    non era sufficiente non saperti più mia, 

    dovevi anche distruggere il mio cuore

    per riprenderti la tua libertà,

    mi hai tolto la parte migliore di me,

    lasciandomi un vuoto ancora più grande,

    un nulla riempito di inutili ricordi

    il premio più infame per un'Amore donato.

                                               Alberto

    Sbriciole

    Addormentato sulle rovine 

    della mia vita sbriciolata,

    guardo oltre i  confini del cuore,

    dove non esiste più l'amore,

    dove tutto scorre distrattamente

    nel nulla dell'abisso senza fine,

    su e giù in un'altalena di lacrime,

    dove tutto ciò che è stato

     non sarà mai più,

    perduto nel vuoto inutile

    del tuo cuore arido 

    sterminato dalla tua indifferenza,

    attendo invano che il silenzio

    faccia meno rumore,

    che i miei pensieri si lacerino

    perdendo le parole,

    mi rotolo in un sudario di pianto

    dove la mia anima si flagella

    cercando di rimuovere il tuo ricordo

    ora che non ha più niente da sperare,

    ora che non ha più nessuno da ascoltare.

                                     Alberto

    Abisso

    Il rumore cupo di una lacrima che cade

    su una strada bagnata dal pianto,

    un volo negli abissi più neri

    mentre l'anima trema e si distrugge,

    percorro quella via oscura divenuta un deserto

    facendo i conti con un passato ipocrita e falso,

    riaccendo i pensieri del cuore con un alito di vento

    sentendo risorgere echi graffianti dalle ceneri dei ricordi,

    esisterà un luogo così lontano da far sbiadire il dolore

    riportando in vita un sorriso che si è spento nel vuoto?

    Colgo un grido d'aiuto nei miei occhi inariditi

    mentre le lacrime diventano tempesta,

    spazzando via tutto ciò che è di troppo

    squarciando il buio accecante della mia solitudine

                                                       Alberto

    ROVINE

    Vorrei dirti che ti aspetterò sempre

    con un amore ancora più grande

     mentre piango nella mia solitudine,

    finalmente chiudere gli occhi straziati

    e farti sapere quanto sto soffrendo

    sentendo dentro quanto mi manchi

    ma mi farei solo del male

    per te ora non sono che niente

    per quanto tempo ancora

    sarò costretto a cercarti invano

    mentre il dolore mi uccide l'anima

    te ne sei andata via senza un addio

    lasciandomi solo il destino di dimenticarti

    e mentre più non voglio pensarti

    più ti sento aggrappata dentro di me

    chissà se ti mancherò quando,

    mentre percorrerai la tua strada,

    troverai un pezzetto del mio cuore

    tra le rovine del nostro futuro insieme.

                                           Alberto

    , , , , , , , , , , , , ,