Libero

messaggeria.normale

  • Donna
  • 54
  • lontana dall italia
Sagittario

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: più di un mese fa

Ultime visite

Visite al Profilo 285.608

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita messaggeria.normale a scrivere un Post!

Mi descrivo

Giorno dopo giorno, fattucchiera di merletti ricamava la luce,filava la nebbia. Ogni tanto alzava lo sguardo del suo libro, vaghe storie sapute a memoria,e a memoria dimenticate. Chinava un po’ la testa,socchiudeva gli occhi...e la luce, oppur la nebbia,innocente sorella della magia rubavano il suo sguardo alla tristezza...ogni tanto... Poi tornava al suo libro,alla tristezza a cucire e ricucire la sua vita che inevitabilmente scucivano le lacrime.

Su di me

Situazione sentimentale

single

Lingue conosciute

Spagnolo, Inglese, Francese

I miei pregi

so ascoltare...

I miei difetti

pigrizia più 18337 virgola 26 che non nominerò... Viaggiare e scoprirmi un po\' in ogni nuovo posto Leggere e scoprirmi un po\' in ogni nuova pagina Dormire e nascondermi e scoprirmi in ogni sogno,un po\'...

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. coccodrilli civette ghiri insonni
  2. sorridere con la nuova dentiera
  3. l' ironia ,sempre...

Tre cose che odio

  1. l'ascensore nel piano 9 quando arrivo a casa
  2. a volte io, spesso io,non sempre io
  3. le doppie nella lingua italiana

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Città d'arte

Passioni

  • Viaggi
  • Arte
  • Lettura

Libro preferito

Ne ho avuti tanti nella mia vita...Forse oggi non li sceglierei...Ma li guardo con nostalgia come alle mie vecchie foto...

Film preferito

Le train de la vie di Radu Mihaileanu Everything is illuminated di Liev Schreiber

 
Impastare un sogno come chi impasta il pane
se  clicchi ci conosci se ci conosci, chissà...

 

Se qualche distratto navigante fosse interessato
(oh,improbabile, strana, meravigliante possibilità!!)
Normalina si trova giusto ad un click 
ma l'animaletto e' dispettoso
e poco comunicativo,

antipatico e insensibile...
tocca a voi decidere se rischiare  
o andare oltre...

AAA vendesi/affittasi - cervello multifunzione - quasi nuovo - poco uso
Offrissi ampio bilocale parzialmente ristrutturato
Settore sinistro in restauro
Settore destro in riparazione
Riscaldamento autonomo
Luminoso e dotato di allarme anti routine
Ampio spazio vuoto utilizzabile in caso di acquistamento di nuova conoscenza
Memoria facilmente trasformabile in dimenticanza
Periferia non originale dipinta di rosso prugna
Finestre di fronte abbigliate con tendine marroni scuro da cambiare perché rovinate
Porta principale originale, non appariscente
Finestrine laterali con buona circolazione d’aria
Decorazione delle finestrine laterali,non inclusa
Interno
Moebiana distribuzione neuronale
Arredamento
provvisto solo quello indispensabile per assicurare la sopravvivenza della materia grigia fornita
Consigliasi ridecorazione al più presto
Ubicazione
Trovasi in borgo antico,un po boemio
quartiere tranquillo ma isolato,raggiungibile comunque tramite i mezzi appropiati

sconti a pensionati vivaci, poeti spensierati, maestri dedicati, fate ignoranti,piccoli anatroccoli e innamorati dell'impossibile
consultare prezio in contante,in baci perugina, e in commenti gentili

Atajos


Mas atajos




Otros Atajos


Y MAS ATAJOS


>

Y MAS


MAS?


ATAJOS TODAVIA


Y DALE



Atajos y Atajos


SI, ATAJOS




Siguen...

Contatore Finto
C'e nessuno
Nemmeno tu ci sei
website stats

musichetta

Lei gioca.
Non sempre quando lei dice "io"
parla di sé.
Spesso si.
A volte no.
Non sempre quando lei scrive "lei"
racconta un'altra.
A volte si.
Spesso no.
Lei gioca.
Gioca seriamente.
Come giocano i bimbi.
Lei è Giulietta.
È Romeo.
Lei è il pugnale ed il veleno.
Lei si bagna i piedi in mari che non esistono,
intreccia le sue dita nei tuoi capelli,
ti spoglia l'anima se capita.
Inventa baci e te li dona.
Lei ti vuole bene, ti trascura,
ti accarezza, ti trattiene,
a volte ti delizia,
ti tedia, ti sorprende.
Si maschera di ironia
ed è mascherata che si svela.
Lei ti culla e ti risveglia
e si lascia cullare da se stessa.
Lei gioca. Non perde mai.
Perché gioca giochi dove non si vince.
Apparecchia briciole di lei
su un tavolo d'aria,
pezzettini di sé che sgrana sullo schermo,
sulla carta.
Tu li raccogli ...
inumidisci un dito, lo posi lievemente
sul granello di lei che più ti piace
e te lo porti in bocca senza nemmeno pensare cosa hai fatto.
Assaggi per un po'... poi te ne vai ...
Lei gioca.
Mescola io e te e noi e loro.
Mescola tempi e posti
e confonde le parole. Le spettina.
Lei gioca.
Un po' a carte e abbastanza a nascondino
e non sa giocare a scacchi, ma fa finta.
Lei gioca. E non perde mai.
Ma non è detto che giocare basti,
neanche se si gioca seriamente, come gioca lei ...
, , , , , , , , , , , , ,