Libero

woodenship

  • Uomo
  • 63
  • samarcanda
Vergine

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 18 ore fa

Ultime visite

Visite al Profilo 49.566

Bacheca

woodenship 10 agosto
Tutti
 
 
La mia sera ha le ali nere
di corvide: pronto spiccando il volo
con sé rapido gli ultimi raggi
porta, dove più buio è il bosco.
Ti piace?
7

Mi descrivo

Ho in me milioni di individui,tutti coloro che han contribuito a chè io ora sia qua,quale vorreste conoscere,se in voi ancora albergasse una molecola di curiosità?

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese, Spagnolo

I miei pregi

col lanternino

I miei difetti

a iosa

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. le notti di luna piena
  2. l'oscurità dei boschi fitti
  3. l'odore del muschio

Tre cose che odio

  1. la sveglia
  2. l'acqua bassa
  3. la mancanza d'ombra

I miei interessi

Vacanze Ok!

  • Avventura

Vacanze Ko!

  • Tour organizzato
  • Musica

    • Blues
    • Jazz

    Film

    • Fantascienza

    Libro preferito

    l\'idiota

    Meta dei sogni

    Centro America, Caraibi

    Film preferito

    Arizona dream

    La morte a teatro

     
                                                                          C'è lutto ch'è spettacolo:

    pere oscure gigantesche

    teste nere senz'occhi

    nere più che la notte senza volto

    incubo che compìto saluta

    poi dà il via allo spettacolo.

    UNA CARTOLINA SBIADITA

        Chi son io...  senza immagini sfolgoranti....  se non parole........senza colori.............se non parole

             e nessuna fotografia.......................

                              se non parole?...

    Forse  solo una frase:

                               un baleno ed il nulla.

    fionde


    Amo i pistacchi

    anche il gelato al pistacchio non è male...

    Però se mi si chiede cosa sto pensando

    allora  rivolto le tasche

    rivelando le cose più impensate:

    una fionda/ un paio di fumetti/ qualche centesimo

    e che sto pensando di prendere a sassate la luna

     

    Taeste

     

    Setate le ore canicolari

     

    tediose scorrono esatte

     

    irreali saette indolenti

     

    che neppure ghiribizzi d'esteta

     

    anagrammando l'estate faceti

     

    ne movimentano attese nell'aria

    La spugna


     E'un canone per-verso:


    si pretende un sorso


    dagli occhi a verso.

    veli neri

     

     La morte ha un suo cerimoniale

    ricamo su velo di nero sudario

    ancora vivi non vale svolgerlo


    a meno di urlare tutto il proprio dolore

    annichilendo l'odore di morte

     

    Plenilunio di luglio (2)


    ...scriteriate volano foglie

     

    sproloquiando avventate:

     

    c'è Orlando sulla luna

     

    'stanotte lo vedi

                         innamorato

    Perplessità


    Unica perplessa

     ha da esser sempre la mente:

    di natura ha da inventarsi il buio

    screziandolo dei colori dell'incubo

    tanto che risuoni

    dubbio imprescindibile.


     
    , , , , , , , , , , , , ,