Libero
Violetta44

Violetta44

  • Donna
  • 60
  • Lu
Toro

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 31 maggio

Ultime visite

Visite al Profilo 7.856

Bacheca

Mi descrivo

*

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

-

I miei pregi

-

I miei difetti

-

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

Tre cose che odio

  1. nessuna
  2. nessuna
  3. nessuna

ASCENSIONE DEL SIGNORE ANNO A (Mt 28,16-20) 24 Maggio 2020

https://pbs.twimg.com/media/EYtr3JcXYAIzz5i?format=jpg&name=360x360

VI DOMENICA DI PASQUA ANNO A (Gv 14,15-21) 17 MAGGIO 2020

VI DOMENICA DI PASQUA ANNO A (Gv 14,15-21) 17 MAGGIO 2020

 

Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate,
osserveret
e i miei comandamenti

Immagine

1

https://scontent-fco1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/23622458_809464105893203_3742231036301604830_n.jpg?_nc_cat=102&_nc_sid=8024bb&_nc_ohc=3D5al3sHUHoAX_8lFFk&_nc_ht=scontent-fco1-1.xx&oh=718f995028d976254d8769c9748bc232&oe=5ECBB93C                    https://scontent-fco1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/23622458_809464105893203_3742231036301604830_n.jpg?_nc_cat=102&_nc_sid=8024bb&_nc_ohc=3D5al3sHUHoAX_8lFFk&_nc_ht=scontent-fco1-1.xx&oh=718f995028d976254d8769c9748bc232&oe=5ECBB93C                      https://scontent-fco1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/23622458_809464105893203_3742231036301604830_n.jpg?_nc_cat=102&_nc_sid=8024bb&_nc_ohc=3D5al3sHUHoAX_8lFFk&_nc_ht=scontent-fco1-1.xx&oh=718f995028d976254d8769c9748bc232&oe=5ECBB93C

1

VAI AL MIO SITO CLICCA QUI SOTTO
//4.bp.blogspot.com/-p1qYMVqvSK8/UNeAQ5wr2DI/AAAAAAAAAvo/xpr43dvMCmk/s1600/candeledella'vvento.jpg
 

MARIA


https://iosonolalucedelmondo.it/_files/200000612-5183b52808/Lc%202,16-21%20MARIA%20SANTISSIMA%20MADRE%20DI%20DIO.jpg
https://img-fotki.yandex.ru/get/5004/tatyana2q8-medvedeva.24a/0_5d797_2c15c1cb_XL.png

RENDIAMO GRAZIE A DIO

che in un immenso atto d’amore ci ha donato la vita

EGLI è per noi

PADRE E MADRE

ed ha voluto dotarci del Suo Potere creatore

donare agli altri la vita

Auguri a Maria La Mamma delle mamme,

a tutte le mamme e anche alle donne, che sognano hanno sognato

e sogneranno di essere mamma!

E perchè no? Auguri anche a tutti i papà

S. GIUSEPPE


Immagine

https://i1.wp.com/www.catholicforlife.com/wp-content/uploads/2017/12/Holy-family...jpg?fit=640%2C755&ssl=1


Si comprende facilmente che l’Uomo che ha predicato il Vangelo non è un semplice uomo, non può essere una persona normale ad insegnare quelle Verità. Nessuno prima e dopo di Gesù ha mai parlato come Lui, nessuno ha amato l’umanità e ha dato la vita, morendo sulla Croce, come Gesù di Nazaret.

MESSAGGI

I MESSAGGI PIU' BELLI
21/04/2019 13:05 il_parresiasta


  • Signore Gesù Cristo, nell’oscurità della morte Tu hai fatto luce. Concedici luce sufficiente per non perderti. Fai brillare il mistero della Tua gioia pasquale nei nostri giorni; concedici di poter essere veramente uomini pasquali in mezzo al Sabato santo della storia, sempre con animo lieto in cammino verso la Tua gloria futura. Amen.
    (Joseph Ratzinger – Benedetto XVI)

    Cristo è Risorto, alleluja: la nostra fede non è vana! Gioiosa Santa Pasqua.


    05/05/2019 17:26 monellaccio19


  • Se poi c'è l'infinito amore per il Signore Gesù Cristo e per tutti i nostri fratelli, allora con il perdono siamo nelle grazie del Signore.
    Buona sera carissima.

1

LA SINDONE QUEL LENZUOLO  DI LINO CHE  AVVOLSE IL CORPO DI GESU’ NELLA SEPOLTURA
 https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRX5gdGTilmxbGzZCPkFEY6JDUmbw2hEvbsPS2qhW3v3TxMBZkD9Q
 

*Ma era rimasta lì una donna allibita a guardare la tomba deserta e incustodita, non corse con le altre il fatto ad annunziare, ma restò lì , smarrita, e come a curiosare.
*Col cuore che batteva e piena di paura restava sulla soglia di quella sepoltura: guardava ora la pietra, ora i sigilli al suolo, finchè infine il suo sguardo si pose sul lenzuolo.
*Per tutta la lunghezza lo srotola, lo spiega, come un lungo papiro, da alfa fino a omega: man mano che ogni gesto lei compie piano piano ecco che la figura scopre di un corpo umano.






2

*Il Nazareno sopra vi è raffigurato, dal capo fino ai piedi, la schiena ed il costato; poichè il telo sul corpo fu ripiegato a U, non soltanto di fronte lei vi vide Gesù.
*La destra e la sinistra però son rovesciate come se le due effige vi fossero specchiate. E come su una lastra di nitrato d’argento vi era rimasto impresso il corpo in quel momento.
*Come accade oggigiorno con la fotografia rimase impressionato dal corpo che andò via; fu un atomo di tempo, il morto tornò vivo, e nell’attraversarlo lasciò il suo negativo.
*Gli aromi, àloe e mirra in unica mistura, si volatilizzarono per l’estrema calura del corpo trapassato ad un’altra dimensione, e sopra quel lenzuolo restò la sua impressione.
*E come quando un nucleo subisce una fissione sì che impazzito schizza via ogni neutrone, così si liberò un’energia infinita come quando dal caos prese forma la vita.



 

 

 

3

*Si sprigionò dal corpo una luce radiante che, risorgendo, il telo impressionò all’istante. L’impronta più o meno rimase su quel telo secondo quanto il corpo distava da quel velo.
 *E sopra vi rimase, impressionato e fisso, il segno di com’era Lui stato crocifisso; e sopra vi rimase, e non sarà più tolto, l’indelebile segno di come fu sepolto.
*Sulla nuca e sul capo dove si attacca il crine precisi e puntiformi i segni delle spine, le guance tumefatte, uno zigomo offeso, qualche ruga di sangue rappreso.

*Malgrado le torture, nonostante i tormenti, quel viso esprime ancora perfetti lineamenti, nonostante i supplizi di tutta la passione sereni sono i tratti, pacata è l’espressione.
*Si leggono distinti in modo misterioso i segni del suo sangue venoso ed arterioso; sopra la schiena i segni delle percosse avute, impressi sui ginocchi i segni di cadute.



 

 

4

*Presente al dorso e ai fianchi da doppia direzione i segni paralleli della flagellazione, attraverso le spalle obliquamente un segno dove appoggiava il peso della trave di legno.
*Al costato sinistro il colpo di una lancia, con la chiazza di sangue che cola sulla pancia; tutt’intorno un alone di un più chiaro elemento, il siero che dovette uscire in quel momento.
*Sugli avanbracci i rivoli del sangue giù colato, una mano sull’altra, i polsi trapassati; le orme impresse dei piedi, un polpaccio più corto per il rigore freddo di quando era già morto.
*Quanto i vangeli dicono circa quel venerdì vi rimase tal quale impresso su così, quanto storicamente è scritto nel vangelo come fotocopiato si impresse su quel telo.

 
*Quel telo sopravvisse agli incedi di Tito, poi sempre in qualche casa rimase custodito, la libertà di culto che diede Costantino trova ancora intatto quel lenzuolo di lino.
*Poi i barbari abbatterono le aquile romane, irruppero impetuose le orde maomettane, giungeva fino al volga l’impero bizantino e ancora restò intatto quel lenzuolo di lino.

 

5

*E da Gerusalemme poi lungo la Turchia giunse fino a Bisanzio, non si sa per quale via; ma già il volto di Cristo ben oltre i Dardanelli ha quella stessa barba, quegli stessi capelli.
*Passava l’anno Mille, vennero le crociate, dal Catai Marco portò sete pregiate; Scoppiava qui la guerra tra il Guelfo e il Ghibellino, sempre restava intatto quel lenzuolo di lino.
*Milleduecentoquattro: In quell'antica data  avanzarono i cristiani della quarta crociata, depongono la spada e in fila, a capo chino, si segnano al vedere quel lenzuolo di lino.
*Ma al tempo in cui Bisanzio veniva saccheggiata quella reliquia s'è già valorizzata, e quando poi sul Bosforo monarca è Baldovino è scomparso nel nulla quel lenzuolo di lino.

 *E poi per oltre un secolo non si seppe più niente, era ancor sul mar Nero? Era già in Occidente? Tra le svariate ipotesi quella più accreditata che forse dai Templari sia stata trafugata.
*Sorsero poi i comuni, venne l'era vulgare, fiorivano i commerci per terra e per il mare, e al tempo in cui Boccaccio scrisse il Decamerone quel telo fa in Europa la prima apparizione.
 

6

*Un cavalier crociato deposta la sua lancia l'affida ad un canonico nella terra di Francia, nella terra di Francia un cavalier crociato l'affida ad un canonico intatto e ben piegato.
*E già volge al tramonto qui ormai la Signoria, brucia Giovanna d'Arco a Reims per eresia; non v'è più un amanuense che copi stando chino, sempre rimane intatto quel lenzuolo di lino.
*Tre caravelle audaci solcan la nuova onda, ritocca col pennello Leonardo la Gioconda, ritrae uno stanco Papa Raffaello da Urbino e giace sempre intatto quel lenzuolo di lino.
*Trasportano i  velieri caffè e cioccolato, scaricano le stive argento insanguinato, a Roma si ribella un monaco tedesco, quel lenzuolo di lino riposa intatto al fresco.
*Ma nella quarta decade del Millecinquecento per poco prese fuoco nel rogo di un convento, però non stava scritto che a causa ni un cerino scomparisse dal mondo quel lenzuolo di lino.
*Le zone bruciacchiate, le parti un po annerite furon curate come se fossero ferite, di nuovo ancora inferte come quando Lui visse... Solo che le pie donne ora son le Clarisse.

 

7

*Michelangelo muore, c'è la Controriforma, giunge infine sul Po  quella divina orma, e dentro una cappella del Duomo di Torino si posa finalmente  quel lenzuolo di lino.
*
Brucia Giordano Bruno col "libero pensiero", le stelle apron le menti a Galileo e Keplero, la scienza muove i primi passi, come un bambino, e sempre resta intatto quel lenzuolo di lino.
*
Trionfa la ragione, si rifiuta il divino, si nega la parvenza di quel pallido lino; cadon le teste sotto una violenza cieca, e sempre quel lenzuolo riposa in una teca.
*Muore Napoleone, tramano i Carbonari, sbuffano lenti i primi treni lungo i binari, l'Italia unita è un solo rosso garibaldino ma il tempo non intacca quel lenzuolo di lino.
*(E ad un'ostensione quasi a fine ottocento qualcuno volle fare come un esperimento; e allora un avvocato, tale Secondo Pia, scattava a quel lenzuolo qualche fotografia.
*La lastra fuoriuscita dalla camera oscura fu sconvolgente, e quasi da mettere paura: C'era, sul negativo, l'immagine risolta, quasi che fosse Lui risorto un'altra volta!)
 *Si viaggia tra le nuvole, è il Millenovecento: si accendono nel buio le ombre in movimento, la radio rende l'uomo all'uomo più vicino e sempre giace intatto quel lenzuolo di lino.


8

 *Dove si eran dipinte icone col suo volto le leggi dello stato negano Lui risorto, milioni di persone passan per il camino come a voler bruciare pure quel sacro lino.
 
*Quando le bombe a grappoli piovono giù dal cielo in luogo più sicuro vien portato quel telo, e dentro un'abazia nei pressi di Avellino resta ancora inviolato quel lenzuolo di lino.
*Cadono imperi e regni, si alterna la fortuna delle vicende umane, l'uomo va sulla luna, dalla messa la chiesa abbandona il latino , e rimane tal quale quel lenzuolo di lino.
*Cadono i blocchi, crolla il muro di Berlino, ma sempre resta intatto quel lenzuolo di lino; crolla un'ideologia che era sembrata eterna, l'Europa è ancora in guerra ma questa è storia odierna.
*E quasi già al Duemila l'ultimo vilipendio, brucia una notte il Duomo nel fuoco di un incendio: Fu solo per incuria o fu invece per dolo? Però ancora una volta si salva quel lenzuolo.
*Quel lenzuolo di lino è la testimonianza della luce che il buio sconfisse in quella stanza, quel lenzuolo di lino per noi è il segno visivo di un corpo che già morto per sempre torna vivo. 
 

9

*Sosterranno che è un falso, diran che non è vero, però resta impossibile spiegar quel bianco e nero, diran che è stato fatto in tempo successivo però resta impossibile spiegar quel negativo.
*Diran che quella stoffa non è dell'anno Zero ma non sapranno come spiegare quel mistero, diranno che a datarla non è affatto sicuro ma non sapranno come spiegar quel chiaroscuro.
*S'affanneranno a dire che è tutta un'impostura ma non sapranno come spiegar quella figura, porteranno i più esatti cavilli della scienza ma non sapranno come spiegar questa parvenza.
*Si appelleranno al Carbonio radioattivo ma quell'ombra comunque sarà senza un motivo, diran che quell'indizio è l'unico che conta ma non sapranno come spiegare quell'impronta.
*Ma anche a chi sostiene che il telo è una bugia, quel velo dice:-... E voi, chi dite che io sia ...?-, ed anche a chi non crede divino quel sembiante, quel velo, muto, pone un quesito importante.
*A chi lo guarda scettico incredulo e stranito, quel velo sembra dire: - mettimi qui il tuo dito-, quel velo sembra dire, muto, coi suoi perchè,-.. quello che fate a un uomo l'avrete fatto a me ..-.

*
Solo una cosa è certa, e per tutti è sicura, l'effige su quel telo non è certo pittura; solamente di un fatto sono tutti convinti, i tratti di quell’uomo non sono stati dipinti.
*E ancora una decina d'anni dopo il duemila milioni di persone pazienti fan la fila, in cuore
vuole ognuno vedere da vicino anche solo un’istante quel lenzuolo di lino.

10

*Nel vederlo ripensi proprio a quel primo giorno che il sabato seguiva, allorchè quella salma per sempre tornò viva, nel vederlo ripensi che in quel primo mattino... Si afflosciò vuoto al suolo quel lenzuolo di lino.
https://iosonolalucedelmondo.it/_files/200000846-d2959d390e/700/cristo-re.jpg

https://innamoratidellalode.files.wordpress.com/2010/11/2521cid_d2531e06e6244e03863db7e48ab727422540pclucia.jpg
https://i.pinimg.com/originals/97/41/fa/9741fa182cc621658667ae64e89ab38b.jpg

https://3.bp.blogspot.com/-MOT5eI3QaKY/WJOE5jpqInI/AAAAAAAAzrA/xstaM27G-oMaXm9JcPiAOvyHi8VnGNG4wCLcB/s640/Madonna%2Bdi%2BLourdes%2Bcon%2BBernadette%2Be%2BBasilica.jpg

Cristo Re

https://image.slidesharecdn.com/domenicaprimasettimanadiquaresima-130218082845-phpapp02/95/domenica-prima-settimana-di-quaresima-5-638.jpg?cb=1361176160
https://i.ytimg.com/vi/2XjcqGyhHlQ/hqdefault.jpg
Bontà e fedeltà mi saranno compagne tutti i giorni della mia vita.
Quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli,
l'avete fatto a me
https://img-fotki.yandex.ru/get/5004/tatyana2q8-medvedeva.24a/0_5d797_2c15c1cb_XL.png

grazie

https://gpcentofanti.files.wordpress.com/2014/03/0876f-virgen_maria_rodeada_de_rosas.png?w=359&h=450
https://img-fotki.yandex.ru/get/5004/tatyana2q8-medvedeva.24a/0_5d797_2c15c1cb_XL.png
Risultati immagini per LAVERGINEMARIA1
https://www.parrocchiabanzano.it/wp-content/uploads/2015/05/pentecoste-2-copia.jpg
NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO RE DELL'UNIVERSO

https://pbs.twimg.com/media/DSXzpG9WsAEgljI.jpg
https://img-fotki.yandex.ru/get/5004/tatyana2q8-medvedeva.24a/0_5d797_2c15c1cb_XL.png

Ateismo! No grazie

https://iosonolalucedelmondo.it/_files/200000612-5183b52808/Lc%202,16-21%20MARIA%20SANTISSIMA%20MADRE%20DI%20DIO.jpg
https://img-fotki.yandex.ru/get/5004/tatyana2q8-medvedeva.24a/0_5d797_2c15c1cb_XL.png

//i.ytimg.com/vi/voxy3vydADg/sddefault.jpg?w=640&h=360&feature=em-subs_digest&sigh=GdhU7x9QvTVqS6Cs52NA-zcqdWs
https://scontent-fco1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/56947126_1120137634825847_5688917748168523776_n.jpg?_nc_cat=102&_nc_sid=8024bb&_nc_ohc=Q2fsVHlt3NUAX-mYpp2&_nc_ht=scontent-fco1-1.xx&oh=16171253f42efb449a3d79915a9fefa1&oe=5ECB772F

, , , , , , , , , , , , ,